LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Plutone e la sessualità

Parte prima, il pianeta nei segni

di Massimo Michelini

Il sesso, croce e delizia dell’umanità, nonché motore del mondo.
Come viene inquadrato l’eros dall’astrologia? I pianeti direttamente preposti alla sessualità sono quattro, Venere, Marte, X-Eris e Plutone. Venere ed Eris appartengono alla sfera del femminile e indicano sul piano fisico le ovaie, la vagina e l’utero, mentre Marte e Plutone sono ovviamente maschili, simboleggiando l’uno il pene, l’altro i testicoli e gli spermatozoi. Se i due gruppi testimoniano anche l’essere orientati nella sessualità dal sesso biologico d’appartenenza, vengono pure influenzati dal gruppo opposto, quello a cui non si appartiene. Non può essere diversamente, un tema natale indica cosa siamo ma anche quanto desideriamo, ossia ciò che non abbiamo perché è fuori da noi ma vogliamo ottenere, anche solo per il tempo di un rapporto sessuale.
Per fare un esempio, una donna1 non ha gli organi di Marte e Plutone, pene e testicoli, ma ne è attratta. Non solo, anche sul piano erotico può agire seguendo gli istinti suggeriti da quei pianeti. Ossia può prendere l’iniziativa sessuale pur non avendo pene e testicoli. Come pure qualcuno preferisce essere dominato o guidato durante l’amplesso pur essendo dotato da Madre Natura degli organi preposti a penetrare.
Aggiungo inoltre che gli astri influiscono - è banale affermarlo - pure su lesbiche, gay, trans e tutte le forme dell’essere, con le altrettanto numerose varianti nel preferire un certa modalità sessuale e nel metterla in pratica.
Facciamo un passo indietro per capire il ruolo di Plutone all’interno del sesso. Come tutti abbiamo avuto modo di sperimentare, si spera con soddisfazione, si tratta di un impulso travolgente creato dalla natura per consentire al genere umano di riprodursi. Uno stimolo difficile da contenere che influisce però sulla sua esistenza in maniera ben più invasiva dell’atto stesso, come è apparso chiaro a tutti da Freud in poi. In qualche modo rappresenta una sorta di magma vitale, come quello che all’interno del vulcano può eruttare e trasformarsi in lava oppure restare nel sottosuolo come risorse, che forse verranno alla luce e forse no. In maniera analoga gli spermatozoi2 possono rimanere potenzialità, dalla vita breve, oppure dare il via alla fecondazione, se incontreranno un ovulo3. Nei testicoli si riproducono spermatozoi dalla pubertà fino alla morte, come pure al loro interno nascono gli ormoni maschili, tra i quali primeggia il testosterone. Se gli spermatozoi e la sessualità prendono il via dall’adolescenza, il testosterone agisce anche prima. Plutone, come tutti gli altri pianeti, è sempre presente e attivo nel tema natale, anche se cambia manifestazioni nel corso della vita.
Nel corpo maschile nell’arco dell’esistenza si attiva quindi la volontà di trasmettere la vita, attraverso un atto estremamente gradevole, a volte entusiasmante, l’eros.
Analizzando l’atto sessuale dal punto di vista maschile ed eterosessuale, solo ed esclusivamente per semplificare la questione, il fermento nato nei testicoli e l’urgenza di trovare una via di uscita, verso il femminile, fa inturgidire il pene. Il pene cerca il morbido, l’ambiente umido e delicato che lo accolga (la vagina-Venere) per arrivare a fecondare l’ovulo e far crescere nell’utero (X-Eris) la nuova creatura che potrebbe nascere.
Attenzione, solo una minima parte dei rapporti sessuali sono finalizzati alla riproduzione. La natura, sapendo che per concepire occorrono molti tentativi, lascia in entrambi i sessi un desiderio fortissimo, che porterà al concepimento in percentuale minima rispetto al totale degli atti erotici.
Guardando la questione dal punto di vista femminile, Plutone porta alla fecondazione, atto che di per sé non è in grado di procurare l’orgasmo, che arriva invece dalla stimolazione della clitoride, delle piccole labbra, eccetera. Il contributo di Plutone nel desiderio femminile rientra anche nelle complicazioni proprie dell’amore, nella capacità di sedurre, negli ostacoli che troverai sul terreno per raggiungere quanto vuoi. Parlo di affetto ma anche di eros, e dei giochi complicati capaci di suscitare l’acquolina in bocca. La negazione, la conquista e le trappole stimolano ogni storia per entrambi i sessi fuori e dentro alle lenzuola.
Nella complessa architettura sottesa al desiderio sessuale, a Plutone spettano la teatralizzazione dell’atto, le difficoltà, gli ostacoli, il riuscire ad emettere testosterone da parte dell’uomo e, sul versante femminile, il sentirsi vibrare se avverti quell’affascinante e pericolosa vibrazione. Tutti elementi che sembrano complicare un atto in teoria semplice e naturale, alla prova dei fatti complesso e oscuro, come il pianeta che stiamo trattando, Plutone.

Come tutte le cose di questo mondo, anche il rapporto con la sessualità cambia nel corso del tempo, a seconda dei mutamenti sociali e dell’ideologia dominante. Trasformazioni anche legate alle diverse posizioni di Plutone nei segni. Analizziamo quindi come hanno vissuto in linea di massima la sessualità i nati con Plutone nei vari settori zodiacali, partendo ancora una volta dalla posizione in Gemelli fino a quella attuale in Capricorno. Si tratta di una semplificazione, è ovvio, perché il rapporto del singolo con l’eros è individuabile dalla somma dei vari pianeti preposti. Ossia non si può prescindere anche dall’analisi di Venere, Marte ed Eris, anzi dell’intero tema natale. Per capire nel dettaglio bisogna analizzare i singoli elementi. Ora è il turno di Plutone.


I nati con Plutone in Gemelli4 appartenevano a una generazione in cui sulla carta non era possibile essere troppo liberi in fatto di sesso, almeno nell’arretrata Italia. All’atto pratico il disincanto tipico del terzo segno riusciva a trasferirsi anche in camera da letto e, se la società non concedeva di buttarsi alla luce del sole in avventure erotiche poco consone al perbenismo imperante, al tempo stesso ci si divertiva rispetto ai pettegolezzi sulle corna fatte a questo o a quello. L’adulterio è sempre esistito, bastava e basta praticarlo con un minimo di scaltrezza. Caratteristica che spesso non è mancata ai Plutone in Gemelli. Inoltre non è male ricordare che fino al 1958, anno d’approvazione della legge Merlin, gli uomini italiani soddisfacevano i loro desideri più sporcaccioni nei bordelli, legali e tollerati. Per le donne che avessero desideri extraconiugali restava solo l’adulterio, si spera esercitato con scaltrezza. Va detto che mediamente il pianeta in Gemelli ne era provvisto ma era sempre possibile che qualche donna avesse un Plutone molto leso e non riuscisse quindi a godere dei suoi doni, anche sul piano sessuale, o ne restasse vittima.

I Plutone in Cancro5 hanno sviluppato molte delle loro pulsioni in maniera tutta loro. Nell’ambito della sessualità hanno esercitato i loro istinti immettendo sentimento in camera da letto, salvo elementi di altro tipo nel tema natale. Ovviamente non tutti possono nascere grandi romantici, ma i nati in questa generazione hanno avvertito la forte esigenza di restare protetti anche per tutto quello che riguarda l’eros. Quasi tutti hanno preferito avere storie consolidate di tipo matrimoniale, la convivenza e l’irregolarità non erano contemplate in quel periodo. Spesso e volentieri i più libertini – sempre di uomini si trattava solo ed esclusivamente perché la società non consentiva il contrario – conservavano una famiglia regolare, dove farsi vedere per pranzi, bucato e feste comandate, poi andavano altrove a divertirsi, conservando comunque la facciata. Per le donne, molte erano costrette a subire, fino a quando negli anni Settanta venne infine concessa la legge sul divorzio e l’adulterio fu depenalizzato. I più giovani di solito non sanno infatti che fino a cinquant’anni fa circa la donna finiva in carcere se tradiva il marito. Il contrario invece era tollerato e non punibile per legge. Superati da quei tempi gli ostacoli legali subiti in giovinezza rispetto alla libera manifestazione della sessualità, i Plutone in Cancro hanno mantenuto una certa dose di riserbo e sentimentalismo (vero o esibito, non fa differenza) rispetto al proprio modo di affrontare l’eros.


Cosa che invece non ha toccato in alcun modo i Plutone in Leone6 protagonisti della rivoluzione sessuale degli Anni Sessanta. Sto parlando di grandi numeri, è ovvio, perché all’interno di una generazione ci furono, come è normale che sia, anche persone caste e morigerate. Grazie però alla cosiddetta contestazione giovanile e ai movimenti libertari esplosi negli anni Sessanta e Settanta, il rapporto con la sessualità divenne più libero e, a differenza di quanto accadeva in precedenza, ora si faceva e si diceva pure. Il forte ego pompato dal Plutone leonino non accettava costrizioni e voleva tutto, come recitava uno slogan del 1968 o anni immediatamente seguenti. Anzi lo vuole tuttora, anche se i più giovani tra loro, come chi scrive, non sono più nel fiore degli anni. Il sesso era ed è visto come una manifestazione dell’Io, una gratificazione narcisistica in cui il piacere ha un ruolo fondamentale ma a volte è secondario rispetto alla possibilità di dire “ho fatto questo o quell’altro”. In camera da letto, s’intende. In casi estremi, soprattutto per il genere maschile, millantando prestazioni ben lontane dalla realtà. L’importante è brillare, anche se per farlo si devono raccontare frottole incredibili. Essendo inoltre esaltato nel segno Y, che presiede all’irrealistica volontà di non cambiare e di durare in eterno, i maschietti di questa generazione sono stati i primi ad usufruire in maniera costante del Viagra e del Cialis, capaci di far dimenticare agli uomini meno giovani che la natura non ti concede di fare il galletto per sempre. La chimica dà però un aiutino indispensabile, giunti a una certa età.

In Vergine7 Plutone ha fatto fruttare la libertà sessuale ottenuta anche grazie alle conquiste della generazione precedente, dando in qualche modo regole precise all’ottenimento del piacere, ottenuto anche dalla gratificazione personale implicita e necessaria in ogni manifestazione del pianeta. Per la tendenza del segno al controllo, se si ha una vita sessuale attiva, si cerca di pianificarne modalità e regolarità delle prestazioni, adattandosi alla realtà dei fatti. Così se una storia non va si cercano alternative, magari frequentando chat o siti d’incontri, come fanno oggi in tanti. Anche di altre generazioni, s’intende. Siti dove magari puoi restringere il campo della ricerca secondo criteri precisi, di età, ceto sociale, preferenze erotiche. Si dà forse poco spazio alla fantasia ma, come spiegava un esponente di questa generazione, un’attività sessuale costante e regolare fa bene alla salute, e non stava scherzando. Per la tipica tendenza del segno ad affidarsi a strutture ordinate, se ci sono problemi sessuali, ci si rivolge a specialisti. Se le difficoltà sono risolvibili si sta attenti a non sgarrare dalle prescrizioni ricevute per non riprecipitare nel problema, se sono irrisolvibili ci si adegua. Per la contemporanea presenza per gran parte del transito in Vergine di Nettuno in Scorpione c’è spesso una certa attrazione per il porno e le sperimentazioni più hot. Ovviamente con tutte le eccezioni del caso.


Plutone in Bilancia,8 come ripetuto più volte, è in una posizione di vitalità ridotta e di scarsa incisività per alcuni aspetti della vita. Rispetto all’Eros prosegue in parte certe tendenze del pianeta in Vergine e fa aspirare a un modello perfetto anche in campo sessuale. Per ovvi motivi difficile da raggiungere e, soprattutto, da mantenere. La Bilancia inoltre vorrebbe cercare di vivere il sesso nell’ambito di un rapporto di coppia stabile, ma Plutone complica le situazioni. Così può accadere che, esaurita una storia, si tenda a ripetere, anche eroticamente, gli stessi modelli anche nella relazione successiva, non sempre rielaborando gli ipotetici motivi di difficoltà personali. Il segno inoltre non consente di dimenticare le istanze di bon ton e buon gusto e magari, nel bel mezzo di un amplesso torrido, spunta il pensiero inibente dell’acconciatura scompigliata o di essere in quel momento in una posizione buffa. O ancora, come diceva la conoscente di un’amica amante del sadomaso, praticare questa particolare attività “con garbo” e vai a capire come sia possibile. Forse più che in altre posizioni del pianeta, chi lo possiede ha un fortissimo bisogno di conferme da parte del partner rispetto alle capacità seduttive, mettendosi però in qualche modo già di partenza in una posizione di dipendenza, quindi di debolezza. A volte addirittura è il desiderio dell’altro a dare l’autentico brivido erotico. Ossia, piacere dà l’orgasmo, molto più che il piacere in senso individuale ed egoistico

Plutone in Scorpione9 è in una posizione ottimale anche per quanto riguarda il sesso. Da quello che mi raccontano o vedo in giro non trovo però particolari o eccessivi contorcimenti erotici o perversioni, forse perché molti di loro hanno diversi pianeti lenti in Capricorno, troviamo in loro un’efficienza naturale che cerca di incanalarsi nella direzione preferita. Di certo non amano le mezze misure in camera da letto, salvo altri componenti del tema natale che smorzino il desiderio o lo inibiscano, come non pare ci sia una maggiore fruizione del porno, consumato trasversalmente in ogni generazione. A differenza del Plutone in Bilancia che li ha preceduti, non disdegnerebbero di fare figli e non perdono decenni nel valutare se sia il momento giusto per concepirne uno oppure no. Uso però il condizionale perché la precaria situazione lavorativa ed economica di molti di loro, del tutto estranea alla loro volontà, pone limiti reali e seri alla possibilità di allevare figli, almeno in questo nostro complicato e irrisolto Paese.

I Plutone in Sagittario10 sono giovanissimi ma sono cresciuti in una società in cui i tabù sono un ricordo di epoche passate. Spesso vivono il sesso come una avventura non vincolante, anche se il segno a volte impone una certa dose di moralismo. Si coltivano così rapporti di coppia pubblici e istituzionali, lanciandosi di tanto in scappatelle non vincolanti. Sperando di non farsi beccare perché non si riesce a contenere una certa dose di ingenuità. Visto però che di solito anche il partner ha Plutone nello stesso segno forse non avrà la malizia sufficiente per svelare l’inganno. Per la tendenza del Sagittario al bisogno di muoversi, si può avere una propensione al sesso atletico, con una forte attenzione alla prestazione, in qualche caso con la volontà di arrivare primi, o di sentirsi i migliori in camera da letto. In fondo ogni sportivo gareggia per la vittoria. Nonostante i tempi libertari che stanno attraversando ci sono poi a volte territori dell’eros che possono restare tabù. La tendenza didascalica del segno li induce a informarsi su tutto quello che vorrebbero sapere sul sesso. In qualche caso mettendolo in pratica nel migliore dei modi, in altri avendo tanta teoria alle spalle ma non sempre c’è la possibilità di metterla in pratica.

Parlare della sessualità del pianeta in Capricorno11 è raccontare di un tempo molto tempo o ipotizzare quello che accadrà, i più vecchi tra di loro hanno poco più di dieci anni. A futura memoria ipotizzo che avranno una sessualità intensa ma realistica, in cui di rado perderanno del tutto la testa, ma la useranno per dare il meglio anche in campo sessuale. A volte avvertendo meno il bisogno di piacere all’altro, mettendo in secondo piano il narcisismo. Non escludo che potranno praticare con grande soddisfazione i giochi di dominio erotico, o almeno vorranno avere il controllo dei giochi sessuali all’interno della coppia. Senza eccedere, il Capricorno nasce pieno di buon senso, salvo eccezioni. Lasciamoli crescere, poi si vedrà.


Il prossimo mese sarà la volta del pianeta nelle case e in relazione agli altri pianeti, per approfondire gli aspetti più complessi della sessualità, di certo appannaggio di Plutone.

N.d.A. : Alcune delle riflessioni riportate nell’articolo sono ricavate da discussioni e indagini sull’argomento nel mio gruppo Facebook Rotte e approdi - Gruppo di astrologia dialettica morpurghiana12, da me creato e gestito.


 

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA,

VOLUME PRIMO - I SEGNI E GLI ASCENDENTI
A SETTEMBRE IN LIBRERIA


Me lo chiedono in tanti da anni, infine è arrivato il momento, con il favore di transiti planetari benevoli.
A settembre, grazie alla collaborazione con Gagliano Edizioni, esce il primo volume di quella che diventerà una collezione completa. Si tratta di una rielaborazione del materiale in parte già pubblicato sul sito, rivisto e integrato.
Il primo volume è dedicato a segni e ascendenti. Negli anni futuri, se gli astri continueranno ad essere amici, ci saranno tutti gli altri. Per raccogliere su carta e dare una sistemazione definitiva al materiale che, da dodici anni, ho immesso sul sito. Perché se è vero che il futuro della comunicazione passa attraverso il web, i libri conservano un valore differente.
Si tratta quindi dell'ufficializzazione e sistematizzazione di un'opera didattica che ho iniziato tanto tempo fa, e che prosegue tuttora con grande riscontro di pubblico. Non perdete questa occasione, acquistatelo. Avrete molto più di quello che avete letto sul sito, che resterà comunque attivo.

Massimo Michelini


Per informazioni: massimomichelini1@virgilio.it o edizionigagliano@gmail.com



 

 


 

1 https://it.wikipedia.org/wiki/Plutone_(astronomia)
2 Questi furono i passaggi di Plutone in Gemelli: 22 luglio-8 ottobre 1882; 2 giugno-3 dicembre 1883;
19 aprile 1884-10 settembre 1912; 20 ottobre 1912-9 luglio 1913; 28 dicembre 1913-26 maggio 1914.
3 10 settembre-20 ottobre 1912; 9 luglio-28 dicembre 1913; 26 maggio 1914-7 ottobre 1937; 25 novembre 1937-3 agosto 1938; 7 febbraio-14 giugno 1939.
4 7 ottobre-25 novembre 1937; 3 agosto 1938- 7 febbraio 1939; 14 giugno 1939-20 ottobre 1956; 15 gennaio-19 agosto 1957; 11 aprile-10 giugno 1958.
5 20 ottobre 1956-15 gennaio 1957; 19 agosto 1957-11 aprile 1958; 10 giugno 1958-5 ottobre 1971; 17 aprile-30 luglio 1972..
6 5 ottobre 1971-17 aprile 1972; 30 luglio 1972-5 novembre 1983; 18 maggio-28 agosto 1984.
7 5 novembre 1983-18 maggio 1984; 28 agosto 1984-17 gennaio 1995; 21 aprile-10 novembre 1995.
8 17 gennaio-21 aprile 1995; 10 novembre 1995-25 gennaio 2008; 15 giugno-28 novembre 2008.
9 25 gennaio-13 giugno 2008; 28 novembre 2008-23 marzo 2023; 11 giugno 2023-21 gennaio 2024; 1 settembre-19 novembre 2024.
10 https://www.facebook.com/groups/198516613553915/

 

massimomichelini1@virgilio1.it

aprile 2020


Copyright © 2020 La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati