LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Oroscopo di marzo 2019

Dedicato al bimbo astrologo che è in ognuno di noi

Previsioni un tanto al transito per donare a tutti
un sorriso, una lacrima, un pensiero

Ed in grazia dello scherzo fate largo alla ragione

di Massimo Michelini

Situazione generale - “Que será, será …”cantava Doris Day in “L’uomo che sapeva troppo”, un film di Hitchcock di tanto tempo fa. Alla povera Doris avevano rapito un figlio, e doveva cantare per fingere che tutto andasse bene. Se veniamo ai giorni nostri, nel 2019 il comune mortale è preda di pesanti incertezze. C’è chi crede che a breve tutti i problemi del mondo saranno risolti nel migliore dei modi, magari perché avverte l’influsso di Giove in Sagittario o di Nettuno in Pesci, segni dalla forte fantasia e dall’altrettanto consistente ottimismo. Peccato che molti crederanno a fanfaronate insensate, più simili a una fiaba che alla realtà, e per loro i fatti oggettivi saranno complotti e manipolazioni, senza capire che gli unici ad essere davvero manipolati sono proprio loro. C’è chi invece frena sui facili entusiasmi e insiste ad analizzare i fatti con occhio attento, realista, forse spietato, come vogliono Saturno e Plutone in Capricorno. I gilet gialli di tutto il mondo poi perdono consensi e pure la voglia di spaccare tutto, soprattutto dopo che Urano il sei ritorna in Toro e ci starà definitivamente per sette lunghi anni. Alle barricate e alle bombe carta si preferiscono quindi i muri, quelli che vuole erigere Trump, come pure di chi vuol rafforzare le frontiere del patrio suolo, e non importa se si parla di Bosnia-Erzegovina, Burundi o Brescia e zone limitrofe. Tendenza rafforzata questo mese da Marte pure in Toro, che farà prendere volentieri a randellate chi suona al campanello di casa senza essere parente, amico o almeno abbia un motivo valido per suonare. Mercurio, per tutto il mese in Pesci, per gran parte del tempo in moto retrogrado, rende carente l’attenzione, crea un sentimentalismo diffuso e in certi casi rende lamentosi i figli, i fratelli e i giovani in generale. Per fortuna Venere è in Aquario fino al 26 e crea un po’ di sano distacco nei sentimenti, facendo riscoprire il sacro valore dell’amicizia. Insomma, il cielo è vario, mutevole e non si sa quali risultati porterà nei tempi lunghi. Non resta quindi che cantare con Doris Day “Whatever will be, will be…”, e quel che dovrà essere sarà.
 

ARIETE

Chi non fosse caduto in letargo quest’inverno potrà rimediare ora, complici transiti planetari che inclinano al noioso andante. Ossia niente scosse, niente battaglie, niente incazzature serie, passioni ridotte al minimo sindacale. Insomma, cielo che va bene per chi non vuole scossoni di nessun tipo: un po’ di sbadigli bisogna metterli in conto. I transiti importanti sono quelli capitati fino al mese scorso, ma il sei Urano abbandona definitivamente il segno, e ci tornerà fra 84 anni. Quindi gli scossoni che dovevano esserci sono già avvenuti, per il resto bisognerà aspettare altri transiti. Saturno e Plutone continuano poi a rompere dal Capricorno, creando un freno all’impulsività, e in certi momenti non sarà neppure male. Giove per fortuna è in Sagittario e porta una pausa di felice rilassatezza ai nati dal 12 al 15 aprile, magari con qualche incasso inatteso che non guasta mai. Per il resto, nulla di nuovo sul fronte occidentale, e nemmeno su quello orientale, se si esclude Venere favorevole dall’Aquario fino al 26, capace di far star bene con gli amici, e di dare un po’ di serenità. Certo le grandi passioni abitano altrove, ma mica sempre si può vivere nel fuoco, a volte bisogna accontentarsi del tepore della primavera che si avvicina.
  

TORO

Con Marte nel segno per tutto il mese ci si può togliere qualche sassolino dalle scarpe e, volendo pure qualche macigno nel caso lo si avesse. Attenzione quindi a non far arrabbiare il bovino perché potrebbe poi caricare come un toro infuriato. In particolare potrebbe accadere ai nati verso il 20 e 21 aprile, che vedono rientrare nel segno Urano con la sua carica dirompente e saranno pronti a spaccare il mondo, spesso dando la possibilità di cambiare radicalmente la vita professionale, con occasioni inattese servite su un vassoio d’argento. Mercurio in Pesci tutto il mese favorisce poi contatti umani all’insegna dell’empatia e con un pizzico di follia in corpo, indotta anche per i nati nella seconda decade da un Nettuno sempre in Pesci, portatore della voglia di cambiare non importa come e perché. Saturno e Plutone in Capricorno forniscono poi a piene mani lucidità e grinta, le doti necessarie per arrivare là dove si vuole, senza sbagliare un colpo. Tutto bene quindi? Be’, non esageriamo. Venere in Aquario crea infatti un clima tiepido in amore che mica piace al Toro. Lui preferirebbe i sentimenti più caldi, le minestrine riscaldate le lascia ad altri. Per la passione ci sarà tempo più avanti, ora ci sono altre priorità.
  

GEMELLI

Ai Gemelli conviene cantare questo mese la canzone di Doris Day “Que será, será”, perché anche a voler essere ottimisti a tutti i costi, i transiti non sono mica tanto leggeri. Caviamoci subito allora il dente, anzi i denti, perché ce ne sono parecchi da sistemare con l’aiuto dell’ortodontista. A partire da Mercurio, per tutto il mese in anello di sosta in Pesci e capace perciò di confondere le idee, o rendere socievoli come un’ostrica nella sua conchiglia da cui non ha affatto intenzione di uscire. In Pesci c’è sempre anche Nettuno, che può rendere nevrotici e ansiosi i nati nella seconda decade, o almeno farli diventare più distratti e cecati di Mister Magoo. I nati nella terza decade devono poi vedersela con Giove in Sagittario, che può creare problemi di soldi, alimentazione, vista, o ottimismo evaporato come neve al sole. Insomma, tutto un disastro? No, non esageriamo. Fino al 26 Venere è in Aquario e rende piacevole l’amore come pure i rapporti con gli amici. Ossia le cose non vanno come vorresti, ma ancora hai qualcuno che ti vuole bene. E dici poco?
  

CANCRO

Si sta preparando una grande riscossa, anche se Saturno e Plutone sempre in Capricorno - dove resteranno ancora per un bel po’ - impongono di non abbassare la guardia e di usare lucidità e determinazione per ottenere quanto si vuole! Sì, ma sai la fatica per arrivarci? A parte i due giganti planetari rognosi, i pianeti sono moooolto benevoli. Mercurio infatti è per tutto il mese in Pesci, e procura contatti umani divertenti e stravaganti, oltre a far scongiurare il pericolo di noia. In Pesci c’è pure sempre il solito Nettuno, che aiuta a trasformare con fantasia la vita dei nati nella seconda decade, che potrebbero ritrovarsi a fare i predicatori evangelici, gli scopritori di nuove droghe, gli esploratori dei mari del sud, a piacere. Urano il sei torna poi in Toro, dove resterà un tot d’anni, e va ad unirsi a Marte sempre nel segno. La pigrizia finisce quindi in soffitta, come pure tutte le incertezze. Anzi, sono consigliati pure corsi di boxe o analoga arte marziale. Gli unici che davvero saranno sfavoriti da questa situazione astrale saranno i pigri cronici e incurabili perché, per un bizzarro incantesimo della sorte, saranno costretti a rimboccarsi le maniche e a darsi da fare.
  

LEONE

Mese in salita, con concrete possibilità di affaticamento. Il sei infatti Urano esce dall’Ariete e va a rompere cabasisi e zone limitrofe ai nati verso il 24 luglio, che si vedono ripresentare i problemi già apparsi l’estate scorsa, ossia rotture di vario tipo e scaricamenti di batterie e pile altrettanto varie. In Toro c’è pure Marte, e bisognerà prestare la massima attenzione a non commettere incidenti, per distrazione o altro, per non dover poi ritrovarsi a leccarsi le ferite. La notizia buona è che Marte presto si toglierà dalle scatole, quella cattiva è che Urano resterà in Toro per i prossimi sette anni. Non disperatevi però: non romperà i cabasisi a tutto il segno in contemporanea ma di grado in grado solo a quelli nati in una manciata di giorni. Comunque, tanto per infierire, pure Venere è contraria dall’Aquario, e meglio mettersi in prepensionamento affettivo, oppure darsi al sesso in solitaria, si corre meno il rischio di delusioni. Tutta una disperazione quindi? Ma quando mai? Giove in Sagittario bacia infatti in fronte i nati nella terza decade, che potrebbero passare un ottimo periodo, magari anche con qualche inaspettato incasso di soldini, che non guastano mai.
  

VERGINE

Tanto di tutto, come cantava Gabriella Ferri, meravigliosa cantante del segno. Con qualche spina nel fianco, ma di quelle che ti aiutano ad apprezzare ancor di più gli altri doni delle stelle. Partiamo dal negativo, come è abituata a fare la Vergine. Mercurio in Pesci a volte renderà lucidi come una coda di rospo che bolle nel brodetto. Meglio non pretendere di fare lavori di precisione, ci si impiegherebbe il doppio del tempo solito. Pure Nettuno è sempre in Pesci, e confonde e mette un po’ di ansia ai nati nella seconda decade, mentre Giove in Sagittario impone economia e rigore ai nati della terza. In compenso Marte in Toro dà a tutti una bella dose di energia, come pure la voglia e la possibilità di reagire se ti hanno rotto le scatole o gli scatoloni. Pure Urano è tornato in Toro e propone grosse novità sul lavoro ai nati verso il 24. Da approfittarne al volo. Saturno e Plutone sempre in Capricorno danno poi a molti dei nati nella seconda e terza decade una gran voglia di imporsi, e la lucidità sufficiente per farlo. Morale della favola: poco ma sicuro che la noia abiterà di casa altrove.
 

BILANCIA

Se qualcuno era in attesa di grandi cambiamenti magari farà meglio a non aspettarsi che arrivino in marzo, perché così non sarà. Anche se magari il mese non sarà nemmeno malaccio. Certo, Saturno e Plutone sono sempre lì, nel roccioso e insensibile Capricorno, e ci resteranno ancora a lungo. I nati nella seconda e terza decade dovranno quindi corazzarsi con un’armatura di logica e pazienza per sostenere situazioni non sempre facili. Gli sforzi però spesso sono fondamentali nella vita, come quelli che fai in palestra per tonificare e rafforzare i muscoli. Per fortuna però i nati nella terza decade ricevono in contemporanea un piacevolissimo sostegno da Giove in Sagittario, che porta anche momenti di divertimento, inviti a cena, una vampata di ottimismo, magari legato a incassi inattesi e sempre graditi. Pure Venere è amica dall’Aquario fino al 26, e procura piacevoli situazioni affettive, forse non troppo passionali ma gratificanti sul piano della comprensione e della comunicazione. Insomma, magari il sesso senza cerniera abita altrove, ma almeno ti farai quattro chiacchiere intelligenti con il partner, o chi per lui.
  

SCORPIONE

Mese buono, cattivo, così così? Escludiamo subito il così così e concentriamoci sui primi due. Partendo dalle complicazioni, quelle che piacciono al segno. Ossia in amore e per il sesso meglio rassegnarsi, o pensare che dal mese prossimo le cose andranno decisamente meglio. Venere in Aquario e Marte in Toro farebbero passare i desideri anche a una mummia, figuriamoci a chi ha sane e robuste pulsioni. Se poi proprio i desideri non passano, di certo gli amplessi saranno complicati e i sentimenti ancor di più. Sempre sul fronte ingarbugliamenti, Urano il sei rientra in Toro e ci resterà la bellezza di sette anni, alla facciaccia sua. Ora infastidisce sul lavoro i nati verso il 24 ottobre, ma prima o poi romperà anche agli altri. Mercurio in compenso è in Pesci e facilita gli spostamenti e il commercio, come pure buoni rapporti con amici, fratelli e figli. Pure Nettuno è sempre in Pesci e porta una vena di simpatica follia ai nati nella seconda decade. Che però, grazie a Saturno in Capricorno, non combinano disastri ma agiscono con singolare lucidità. Pure Plutone è sempre in Capricorno e stimola ormoni e ambizioni dei nati nella terza decade. È il momento di osare, arriveranno poi i risultati sperati.
  

SAGITTARIO

Per fortuna il Sagittario è un ottimista nato, così non si fa travolgere dai malumori e ansie che i pianeti di passaggio in Pesci possono portare. O almeno si farà scalfire poco poco, mica è superman o un eroe della Marvel. Tanto per cominciare Mercurio in Pesci rende distratti e poco disponibili alle relazioni sociali, anche perché si corre il reale rischio di incontrare soprattutto gente che ti travolge con il racconto dei suoi problemi emotivi. A questo punto avrebbe molto più senso fare il barelliere a Lourdes o a Fatima, almeno lì si incontrano malati veri, non quelli immaginari. Anche Nettuno è sempre in Pesci, e può creare crisi di varia natura ai nati nella seconda decade. Consigliabile per superare il momento di difficoltà la meditazione, gli psicofarmaci o qualche bottiglione di prosecco, a scelta. Per fortuna Venere è in Aquario fino al 26, e favorisce l’amore. In particolare quello per gli amici, non troppo coinvolgente e spesso più sincero delle passioni travolgenti. Giove poi è sempre in Sagittario, e compensa i transiti negativi per i nati nella terza decade, che anzi si ritrovano al centro di un periodo sereno e in qualche caso fortunato. Attenti solo a non esagerare col cibo, ci si potrebbe dovere poi mettere a dieta.
 

CAPRICORNO

Poffarbacco e perdirindina! Con l’uscita il sei di Urano dall’Ariete non solo non ci sono più pianeti contrari al segno, ma la stramaggiorparte sono pure favorevoli. Ossia, c’è da festeggiare, fare i fuochi d’artificio, attendersi grandi cose! Anzi, bisogna rimboccarsi le maniche per ottenere quanto si vuole, cosa che il Capricorno fa sempre, ma stavolta ha pure l’aiuto delle stelle. Morale della favola, Urano il sei entra in Toro e dà una grossa mano ai nati a inizi segno per cambiar lavoro, se hanno voglia di farlo. In Toro per tutto il mese c’è pure Marte e contribuisce a far scorrere il sangue nelle vene, con le mani che formicolano per dare schiaffoni a destra e a manca se qualcuno rompe le scatole, e a volte pure se non lo fa. Mercurio e Nettuno nel frattempo sono in Pesci, e regalano una dolce nota di follia soprattutto alla seconda decade che, sostenuta pure da Saturno nel segno, da un lato agisce come un caterpillar, dall’altro si concede momenti di stravaganza che non guastano mai. Plutone nel frattempo continua nel suo cammino potente, e ora a porta le sue energie e ambizioni ai nati verso il 13 e 14 gennaio. Che faranno bene a darci dentro, le stelle sono loro molto amiche.
  

AQUARIO

Fino al 26 Venere è nel segno, e dà la voglia di piacere e di piacersi. Cosa che non guasta mai, ma la si godrà ancor di più questo mese in cui Marte in Toro crea l’energia di un paguro finito sotto una schiacciasassi. Bizzarra quindi anche la situazione sentimentale ed erotica, in cui da un lato ci sono situazioni molto carine, dall’altro si vivono giornate di tensione e incazzatura cosmica. Niente paura, i pro e i contro si bilanciano, e mal che vada si passerà qualche momento sì ed altri no. Più complicato invece il periodo dei nati verso il 20-21 gennaio, che maledicono l’ingresso di Urano in Toro, ma non si può rimandarlo indietro. Meglio mettere in preventivo quindi qualche difficoltà pratica, scocciature professionali, elettrodomestici che non funzionano, l’auto che si ferma in mezzo al traffico nell’ora di punta. Tutto passa, ma meglio essere attrezzati al passaggio di Urano. Le cose invece girano per il verso giusto per i nati dal 10 al 14 febbraio che ricevono il gradevole sostegno di Giove in Sagittario. Anche i pessimisti più incalliti vedranno la luce alla fine del tunnel (se mai c’erano dentro o immaginavano di esserci) magari anche grazie a doni inattesi: in fondo è la specialità di Giove stupirti con gli effetti speciali.
  

PESCI

Se si esclude Giove in Sagittario, tutti gli altri pianeti sono a favore, alcuni pure molto. Quindi partiamo subito da lui per togliercelo dalle scatole. Il pianetone-one-one può infatti portare malumori, spesso creati per l’arrivo di spese extra, ai nati dall’11 al 15 marzo, che magari dovranno fare scorta di kleenex per evitare di non esserne sprovvisti all’occorrenza. Va detto però che Mercurio è nel segno, e impedisce di annoiarsi, come pure Nettuno, che continua a trasformare in maniera subliminale la vita dei nati nella seconda decade. Marte in Toro fa poi venir voglia di andare in palestra per rinforzare i muscoli, mentre Urano sempre in Toro porta grosse novità lavorative ai nati verso il 19 febbraio. Saturno e Plutone in Capricorno rendono poi duri come l’acciaio i nati nella seconda e terza decade che, messi da parte timori e piagnistei, stanno pensando in grande, e cercano il modo per arrivare là dove vogliono: in alto, molto in alto!
 



Copyright © 2019La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati