LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Oroscopo di febbraio 2020

Dedicato al bimbo astrologo che è in ognuno di noi

Previsioni un tanto al transito per donare a tutti
un sorriso, una lacrima, un pensiero

Ed in grazia dello scherzo fate largo alla ragione

di Massimo Michelini

Situazione generale - Anno bisesto, anno funesto? Il 2020 lo è, quindi sarà disgraziato o magari lo sarà solo il mese con ventinove giorni, ossia proprio febbraio? Niente paura, si tratterà di un mese come tutti gli altri, e non potrei parlare male degli anni bisestili, ci sono nato (e qualcuno dice che si vede!). Così, non c’è uno stacco significativo da gennaio, anzi prosegue l’andazzo precedente, con Saturno, Giove e Plutone in Capricorno, ai quali da metà mese si aggiunge pure Marte. Ossia la morbidezza non va di moda, si preferiscono i toni bruschi, i ragionamenti diretti e spietati, i conti che devono quadrare e bisogna farlo bene. Non infierendo (troppo) sui deboli, ma solo se maltrattarli ti aiuta ad ottenere qualcosa di preciso. Del resto, pure Urano in Toro è un campione di pragmatismo e non ci si può aspettare che i voli pindarici vadano troppo di moda. Concretezza, concretezza, concretezza, questa è la parola d’ordine. Per fortuna Nettuno è sempre in Pesci e favorisce lo spaccio di sostanze, di idee bizzarre, di sogni fantascientifici, giusto per non annoiarsi troppo in una vita tutta calcoli e conquista di potere. A fargli compagnia questo mese ci sono anche Venere (ma solo fino al sette) e Mercurio, in Pesci per tutto il mese in anello di sosta. Insomma, un po’ di sogni bislacchi vagano nell’aria, per fortuna. Nella prima parte del mese poi Marte è ancora in Sagittario e favorisce gli amplessi con stranieri, meglio se sportivi o avventurosi. Chi non avesse intenzione di conoscere persone venute da lontano o extracomunitari, può sempre guardare incontri di rugby in TV, oppure iscriversi a un corso di meditazione magari gestito da qualcuno piombato in Italia dritto dritto dall’altra parte del mondo. In sintesi, il cielo di febbraio, pur se bisesto, parla di concretezza e realismo, con un pizzico di fantasia e un poco di passione. Chi è del tutto assente sono leggerezza e umorismo, i segni d’Aria sono infatti a riposo, anzi ronfano della grossa.
 

ARIETE

Con quel po’ po’ di pianeti in Capricorno tanto vale mettere in conto un febbraio di M…, con la Emme maiuscola. Saturno, Giove, Plutone e, per metà mese, Marte girati di traverso mica sono noccioline. Per fortuna è il mese più corto, anche se quest’anno di giorni ne ha uno in più. Chi soffre di artrite cervicale si prepari ad aver bisogno del fisiatra o dell’osteopata, chi non ne è soggetto sappia che dovrà comunque stare a schiena dritta, non ci si può permettere di rilassarsi. Tutto uno schifo, tutta una difficoltà? No, anzi. Nella prima parte del mese Marte ancora in Sagittario dà un’iniezione di ottimismo e energia, nella seconda Venere è nel segno e, anche se si devono tirar fuori gli attributi per non venir schiacciati dai colpi della vita, si sta ugualmente bene al mondo. Anzi, sembra un paradosso ma le difficoltà fanno diventare più belli, o almeno ti fanno sentire tale. Ovvero, gli astri romperanno i cabasisi, ma alla fin fine sono stimolanti, perché l’Ariete ama la lotta, e questo mese avrà pane per i suoi denti.
  

TORO

Procede il periodo oscenamente a favore. Anche a guardare il cielo a testa in giù o con gli occhi strabici non si riesce a trovare non solo un pianeta storto, anzi, sono tutti molto, molto e poi ancora molto a favore. Quindi l’unico consiglio che si può dare è “godetevela!” Giusto per dovere di cronaca, ricordo che Urano è sempre nel segno, e al momento porta novità rivoluzionarie ai nati verso il 22-23 aprile che, con grande probabilità, cambieranno grandi cose nelle loro vite. Sono inoltre amici dai Pesci Mercurio (per tutto il mese in anello di sosta) e Venere fino al 7. Favoriti quindi i contatti con gente affettuosa e un po’ strana, che porterà un po’ di fantasia anche nella vita dei più noiosi e attaccati alle tradizioni. Periodo stratosferico per i nati dal 4 al 10 maggio che, grazie al sostegno di Giove in Capricorno e Nettuno in Pesci, potranno dare corpo ai loro sogni, qualunque essi siano. Come pure Plutone e Saturno sempre in Capricorno fanno puntare in alto i nati dal 14 al 18 maggio, che potranno decidersi a tentare il grande passo, di qualsiasi cosa si tratti. Tanto per dirne una a novembre ci sono le elezioni presidenziali americane, per chi ha la cittadinanza USA. Qualcuno vuole candidarsi?
  

GEMELLI

Parliamone!!!: sono transiti seri questi? C’è un ufficio reclami a cui chiedere giustificazioni? Intendiamoci, di pianeti davvero pesanti messi in malo modo ce n’è sempre e solo uno, ossia Nettuno in Pesci, che rompe i cabasisi, l’umore e le uova nel paniere dei nati verso il 9-10 giugno, che faranno meglio a mettere in preventivo un momento dall’umore ballerino. Per il resto Mercurio è in Pesci tutto il mese e fa venire voglia di restarsene chiusi in camera per evitare di incontrare noiosi piagnoni con cui non si riesce a farsi due sane risate, o un pettegolezzo decente. Per metà mese poi Marte è in Sagittario e dà l’energia di un paguro anemico, mentre in contemporanea pure Venere è in Pesci. Per la serie, meglio mettere una pietra sopra a sesso e amore, o almeno è preferibile rimandare al mese prossimo. Anzi no, dal sette Venere è in Ariete e, almeno lei, è amica. Morale della favola non ci sono grandi stimoli, c’è qualche piccola rogna, ma se ci si guarda allo specchio puoi sentirti figa o figo! E non fa mai male, anzi!
  

CANCRO

Ci vuole un fisico bestiale per resistere ai colpi dei pianeti in Capricorno. Il Cancro è però infinitamente meno fragile di quello che può apparire e, soprattutto, sa difendersi molto bene. Certo è che anche a febbraio non ci si potrà permettere di abbassare la guardia: nel segno opposto, il Capricorno appunto, ci stanno Giove, Saturno, Plutone e, da metà mese, pure Marte. Per la serie è preferibile arrivare preparati piuttosto che no. Va detto che transiti di questo tipo sono di grosso stimolo, non demoliscono ma costringono a rafforzarsi. Aggiungiamo poi che il mese potrà essere vivace sul piano sociale grazie all’anello di sosta di Mercurio in Pesci, in grado di stravolgere i piani e portare un pizzico di novità divertenti. Capaci magari di compensare il periodo di emme sul piano affettivo, per colpa di Venere in Ariete e Marte in Capricorno. Ossia meglio mettere una pietra sopra al sesso sfrenato, o rimandarlo al mese prossimo. Ottimo periodo invece per cambiare qualcosa sul lavoro per i nati verso il 23 giugno che, grazie a Urano in Toro, saranno in grado di prendere molte iniziative.
  

LEONE

Torpore, torpore, poi ancora torpore! Prosegue il periodo di stimoli medi, di fastidi medi, di gratificazioni medie. Ossia, chi ama il trantran può sentirsi gratificato, chi non lo ama cerchi di cambiare segno, qualche pazzoide con un gran segno dell’umorismo lo promette. Che riesca poi a mantenere è tutto da verificare, ma magari ci si riesce a distrarre un po’ in attesa di tempi migliori. Va detto che non tutto è perduto e ci sono pure un paio di transiti carini (meglio non esagerare, non è nel trend di febbraio). Marte è infatti in Sagittario nella prima metà del mese e favorisce i viaggi all’estero, gli incontri con stranieri, l’attività fisica a cavallo e all’aperto. Dal sette in poi Venere è in Ariete, infiamma i cuori e le parti basse, procaccia passioni infuocate non necessariamente destinate a durare per l’eternità, ma cosa resiste in eterno? Quindi con questa premessa i nati intorno al 26 luglio possono affrontare con leggerezza il quadrato di Urano dal Toro che promette qualche casino sul lavoro, strappi alla schiena, problemi con gli elettrodomestici. Basta non prendere troppo sul serio nemmeno Urano, a breve passerà.
  

VERGINE

Cielo esplosivo, pronto a fare fuochi d’artificio ma, come in tutti i momenti eccellenti, ci saranno pure prove da superare, giusto per non avere tutto facile. Partiamo subito dagli ostacoli, iniziando da Mercurio, in anello di sosta negli opposti Pesci. Vale a dire, confusione nei contatti sociali, contrattempi negli spostamenti, difficoltà di dialogo con figli e fratelli. Giusto per non far dormire sugli allori, anche gli amori sono così così nella prima settimana, per Venere anche lei in Pesci e per Marte in Sagittario fino a metà mese. Per la serie, il sesso meglio rimandarlo. Pure Nettuno è in Pesci, e continua a creare ansie strane ai nati verso l’11-12 settembre. Esauriti gli handicap, si passa agli stimoli immensamente positivi. Vale a dire a Saturno, Plutone, Giove e, da metà mese in poi, pure Marte in Capricorno. Ossia si ha una determinazione da spaccare le pietre anche senza attrezzi, e la voglia di arrivare molto in alto, soprattutto per i nati nella seconda e terza decade. Alla prima pensa a portare novità succose Urano in Toro, che aiuta a spazzare via le cose inutili e a procurare ottime occasioni di lavoro. Qualcuno farà il grande salto, ma anche chi non lo farà vivrà forti cambiamenti costruttivi.
 

BILANCIA

Per la serie, meglio indossare l’elmetto, armarsi di scudo, corazza e quanto altro possa essere utile in casi del genere. Se non fossi un signore direi che questo è un mese all’insegna di una parte del corpo maschile preposta alla riproduzione, ma lo sono e mi limito ad elencare quindi i transiti, parecchio fastidiosi. Di Giove, Saturno e Plutone in Capricorno già sappiamo e da un bel po’ affaticano la Bilancia, costringendolo a puntualizzare, farsi valere, usare di continuo ragione e contro-ragione per non farsi schiacciare da chi ha in mano il potere, o te lo contesta in malo modo se lo detieni tu. Nella seconda parte del mese poi Marte in Capricorno e Venere in Ariete rendono un totale disastro la vita affettiva e sessuale, che sarà il caso di mettere in stand-by, tranne per gli amanti delle sofferenze a tutti i costi, o delle liti prolungate senza sostanza. L’unico transito un po’ a favore è Marte in Sagittario nella prima metà del mese che, almeno in quel periodo, aiuta a gestire un po’ la rabbia. Morale della favola: per fortuna febbraio ha 28 giorni anzi no, cazzo (e stavolta è giustificato) quest’anno ne ha 29. PS: corro a indossare scudo, corazza ed elmetto, essendo Bilancia.
  

SCORPIONE

Nuntio vobis gaudium magnum che i pianeti sono ancora mostruosamente a favore, con una sola eccezione, ed è sempre la stessa. Partiamo dal gatto appeso alle parti basse, ossia il solito Urano in Toro che rompe i cabasisi ai nati verso il 25-26 ottobre. I nati in quei giorni dovranno stare attenti agli incidenti, diplomatici e materiali, ai ritardi pratici, a difficoltà lavorative che possono presentarsi. Va detto che, se sul momento sembreranno rogne cosmiche, poi ci si accorgerà che tutto sommato il problema non ha lasciato grossi strascichi. Per il resto, celebrations! Mercurio in Pesci favorisce infatti i contatti umani e gli spostamenti, mentre Giove, Saturno e Plutone in Capricorno danno forti spinte al miglioramento della propria posizione economica o rispetto al potere che si vuole ottenere per i nati nella seconda e terza decade. I nati nella seconda possono poi godere anche del supporto di Nettuno in Pesci, che dà loro la fantasia per affrontare sfide strane, spesso impossibili, oppure esplorazioni di territori sconosciuti, e affascinanti. Nella seconda parte del mese Marte in Capricorno aiuta poi a rendere il massimo in camera da letto, territorio notoriamente molto amato dallo Scorpione. Buon divertimento, allora.
  

SAGITTARIO

Questo mese i transiti sono chiari: amano molto qualcuno, mostrano le chiappe ad altri, per altri non sono né carne né pesce. In questa ultima categoria rientra il Sagittario che, prosegue nel suo tran tran, con qualche moderato spunto a favore, qualche piccolo ostacolo, senza però spinte decisive in avanti o all’indietro. Il mese comincia comunque energico grazie a Marte nel segno, che farebbe immaginare anche grande attività sessuale, se non ci fosse in contemporanea Venere in Pesci che procura lacrime in camera da letto. Ossia un po’ sì e un po’ no. Va meglio dal 7 quando Venere entra in Ariete, infiamma i sensi e rivitalizza le passioni. Da metà mese non ci sarà più il sostengo di Marte, ma si sta bene lo stesso, con se stessi e di conseguenza anche con gli altri. Anzi, benino, senza esagerare. Nettuno intanto è sempre in Pesci, e crea ansie, confusioni e allergie ai nati intorno al 9-10 dicembre, abbassando la fiducia verso il futuro. A breve passerà, nel frattempo bisogna ciucciarsi il calzino. In generale però la vita continuerà come prima, in attesa di stimoli maggiori, nel bene o nel male.
 

CAPRICORNO

Con l’eccezione di un piccolo transito negativo, e solo per metà mese, tutti gli altri sono mostruosamente a favore. Quindi guai a chi si lamenta, e godetevi le stelle amiche! Giove, Saturno e Plutone sono sempre in Capricorno e favoriscono in particolare i nati nella seconda e terza decade, che magari saranno costretti a lavorare ancora più del solito per raggiungere gli ambiziosi obiettivi che si sono posti. La fatica però non li ha mai spaventati, e nemmeno l’impegno. Tanto vale rimboccarsi le maniche e puntare dritti all’obiettivo, fiduciosi di raggiungerlo nel migliore dei modi. Alla prima decade pensa invece Urano in Toro, portando novità sul lavoro e cambiamenti inattesi ma graditi e positivi. Mercurio in Pesci favorisce poi i rapporti sociali con persone affettuose, come pure facilita gli spostamenti e i rapporti con figli e fratelli. Anche Nettuno è in Pesci e induce a cambiare i nati nella seconda decade. Quindi nulla di storto? Qualcosina c’è, ossia Venere in Ariete dal 7 che complica l’amore, ma visto che Marte entra nel segno non ci si rassegna e si puntano i piedi per ottenere quello che si vuole.
  

AQUARIO

Che mortorio! Intendiamoci, non ci sono nemmeno transiti terribili, ma di stimoli veri mica tanti. Certo Urano in Toro crea intoppi lavorativi o pratici ai nati verso il 22-23 gennaio, che dovranno aspettare un po’ di tempo per riuscire a chiudere situazioni che al momento stentano a gestire. Basta mettersi in stand-by per un po’ e a breve il problema sarà risolto, o almeno accantonato. Per il resto calma piatta, anzi piattissima. Non vanno male in realtà le questioni legate alla salute, all’energia, al sesso e all’amore. Senza esagerare, anche se gli stimoli sono piacevoli. Nella prima metà del mese infatti Marte è in Sagittario e favorisce chi ama i cavalli, gli stranieri, le questioni ideologiche. Ottimo quindi per chi vuol partecipare a una manifestazione agonistica all’estero, magari a favore di qualche causa ecologica o animalista. Dal sette poi Venere è in Ariete e infiamma un po’ i sensi, sempre senza esagerare. Insomma, ci si può concedere i piaceri della carne, che non ti cambieranno la vita ma almeno ti distraggono, e scusate se è poco.
  

PESCI

Mese ottimo e abbondante, con una sola eccezione che sistemo subito. Nella prima metà del mese infatti Marte in Sagittario rende stanchi e scoordina i movimenti. Sconsigliati l’ippica e i giochi erotici complicati, per il resto tutto OK. Anzi, più che OK. Mercurio nel segno per tutto il mese porta novità e vita sociale intensa. Bene anche la vita affettiva nella prima metà del mese, con Venere in Pesci (anche se Marte in Sagittario complica un po’). Da metà mese in poi però tutto, proprio tutto è a favore, quindi non resta che approfittarne. Urano in Toro porta infatti novità lavorative ai nati verso il 21-22 febbraio, mentre Giove, Saturno e Plutone in Capricorno (aiutati dal 16 anche da Marte) rafforzano la determinazione e la voglia di arrivare in alto. Nettuno nel segno riempie di sogni la testa ai nati verso l’8-9 marzo che non resteranno una sterile fantasia ma vorranno anche tradursi in qualcosa di concreto. Insomma, le stelle sono amiche, e bisogna saperle ascoltare.



Copyright © 2020La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati