LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Plutone e la sessualità

Parte seconda: il pianeta nelle case e in rapporto con gli altri pianeti

di Massimo Michelini

La meccanica della sessualità tutto sommato è semplice, è complicato quello che gira intorno all’atto “canonico” e soprattutto lo sono le sue implicazioni psicologiche e fisiche. Se ci limitiamo ad analizzare la fisiologia sottesa all’eros, che può dare adito a battute pecorecce, vediamo infatti che scopo ultimo dell’attività sessuale è la fecondazione. Nella realtà, molto più di frequente ci si limita al raggiungimento dell’orgasmo, per il benessere della salute del corpo e della mente.
Abbiamo bisogno di quella cosa lì, è dentro di noi e occupa in maniera intensiva i nostri pensieri o azioni anche se non ce ne rendiamo conto, come ha stigmatizzato centoventi anni fa Sigmund Freud.
Per restare alla fisiologia, Natura e Zodiaco fanno sì che il principio maschile abbia la tendenza e necessità di fecondare quello femminile. Per giungere a questo risultato i semi plutonici (Plutone) contenuti nello sperma, durante un atto sessuale fuoriescono dal pene turgido (Marte), penetrato in precedenza nella vagina (Venere), per arrivare a fecondare gli ovuli e far attecchire un nascituro nell’utero (X-Eris).
Questo è lo scopo ultimo, ma il sesso ha infinite varianti, e non è mia intenzione scrivere un riassunto del kamasutra né occuparmi nel dettaglio delle varie identità sessuali e di genere. Banale infatti ripetere che la sessualità è un impulso base nella ricerca dell’altro da sé, o di un simile a sé in caso di omosessualità1. In questa complessa e a volte intricata questione a Plutone spetta la voglia di conquista, possibilmente dopo un percorso tortuoso e ad ostacoli, per dare una chance al proprio progetto di vita futura che ancora non ha trovato una forma definitiva ma possiede una feroce volontà e desiderio di riuscirci.
Le complicazioni fanno parte di Plutone, anche nei giochi erotici. Il pianeta influenza infatti anche il teatro e la recitazione, e la seduzione ha in sé una forte carica manipolativa, fecondante e seducente, come pure una intrinseca componente di menzogna. Può capitare infatti di indossare una maschera anche nel campo della sessualità, giocare ad essere un altro rispetto alla propria identità abituale in quell’immenso Luna Park che ha nome vita. Ricordo inoltre che in inglese recitare e giocare si definiscono con l’identico verbo, “to play”.
Come tutti sanno, tanto per fare un esempio, quando ci si innamora o si tenta di sedurre un’altra persona, fosse anche per la durata di una notte, si tende a dare un’immagine positiva di sé, indossando volontariamente o senza malizia cosciente la maschera di chi può piacere, portando piacere. La realtà quasi sempre è altra, ma per conquistare si fa questo e altro, e Plutone ha di certo un ruolo fondamentale in questa modo di agire. Non per nulla il pianeta ha un ruolo centrale, da protagonista, nella pornografia, come pure nel sadomaso e nel bondage, tendenze che amplificano fino allo spasimo alcune caratteristiche dell’eros, le più oscure.
Il tortuoso e infernale Plutone trasmette i suoi colori, odori e intenzioni poco visibili anche e soprattutto alla sfera del sesso, e da tempo immemore la psicanalisi e l’arte hanno rimarcato il legame inscindibile tra eros e thanatos, tra sesso e morte.
Perché una volta che si raggiunge l’orgasmo, sia per un uomo sia per una donna, si attraversa quasi sempre un istante di horror vacui, un momento di panico in cui ti sembra di aver perso il senso della vita. Poi ci si riprende, Plutone non si sazia mai, e non è mai soddisfatto di sé, pensa che potrebbe sempre fare di meglio. Così il gioco si protrae fino alla fine, quando la carica vitale e fecondante, di Plutone si esaurisce, spesso solo alla vigilia della dipartita.
Non potrebbe essere in altro modo, Plutone è morte e vita, l’eros e impregna le nostre esistenze dal momento della nascita all’estremo passo.

Analizziamo ora la posizione del pianeta nelle case, per individuare come la sessualità può manifestarsi nei vari settori zodiacali.


Plutone in prima non dà per forza di cose un interesse eccessivo per l’erotismo, ma non è nemmeno escluso che lo faccia, anzi. L’Io vuole affermarsi tramite un atto creativo in senso ampio, e in questa spinta a mostrarsi e creare può avere una parte importante anche l’eros. Un ruolo spesso dissimulato anche se viene usato come arma segreta di conquista del prossimo, se necessario. Non tutti quelli che possiedono questa posizione sanno essere grandi seduttori, è ovvio, mentre vogliono cimentarsi in questo ruolo soprattutto chi ha il pianeta parzialmente leso. L’insoddisfazione, come spesso accade, può spingere a dare di più, perché ancora non si è raggiunto quello che si vorrebbe. Il pianeta solo positivo può essere troppo compiaciuto, sia che abbia ragione di esserlo sia che se la racconti, e non cerca così troppe conferme o tentare di migliorare. Si sente già un divo, capace di sedurre se è necessario ma non ha una gran urgenza di testare il fascino.
In seconda, Plutone non è al posto suo perché una delle sue posizioni canoniche è invece l’opposta ottava casa, come cosignificante dello Scorpione. Ciò nonostante, può dare singolari effetti. Come nel caso di Rocco Siffredi che usa Plutone facendo sesso sotto gli occhi di tutti e guadagnando pure tanto per ben noti motivi. Ovviamente non tutti i Plutone in seconda appartengono a pornoattori, ma spesso troviamo persone che accoppiano il sesso (e a volte l’amore) al denaro. Accade lo stesso con Venere e Marte, tanto che a volte troviamo queste posizioni nei temi natali di persone che non disdegnano di farsi mantenere dal partner. Questo capita se il pianeta non riceve lesioni, mentre se è leso può essere il soggetto a perdere soldi per amore, o per sesso. Quasi sempre inoltre l’eccitazione si attiva grazie alla funzione visiva, perché stimola in quel senso vedere o farsi vedere, e bisognerebbe analizzare il tema dei tanti che ai giorni nostri, grazie a smartphone sempre più sofisticati, si filmano mentre fanno sesso. Magari con la mascherina, Plutone è anche nascondersi.


In terza, il pianeta è in una delle sue posizioni migliori, è esaltato nei cosignificanti Gemelli. La casa non sembra però particolarmente interessata al sesso, tranne forse che nell’adolescenza, età in cui si ha il massimo sviluppo ormonale, ma spesso non si ha ancora la maturità sufficiente per dare il massimo. O meglio, le potenzialità sono al top, manca l’esperienza. Tra i teenagers proliferano poi le complicazioni, la passionalità e la sfida al rischio proprie di chi ancora non sa cosa può ottenere dalla vita e non ha troppe paure, in campo sessuale e non solo. A volte infatti gli adolescenti sono incoscienti rispetto all’eros, una vera e propria bomba ad orologeria. La casa governa anche i social e le chat impiegate da quasi tutti per conoscere gente, nascosti dietro il filtro di un PC o di uno smartphone. I molti che le hanno frequentate o continuano a bazzicarle sanno che questi mezzi consentono di essere più espliciti nelle proprie richieste e nell’esternazione delle fantasie erotiche. Questa posizione, è ovvio, possono averla anche persone caste per scelta o necessità, che magari usano la malizia per sedurre o mettere in pratica uno degli sport preferiti dal segno cosignificante, il pettegolezzo. Può accadere così che si sia attivi consumatori di gossip sessuali o, in caso di dure lesioni, al centro delle maldicenze altrui, magari perché sono trapelate certe notizie che avrebbero dovuto restare segrete.
Plutone in quarta vorrebbe tenere riparate all’interno delle mura domestiche anche le fantasie e tentazioni erotiche del pianeta. Può essere il caso di chi ama il sesso ma preferisce non sbandierare i propri desideri, oppure che si trova al centro di intrighi familiari non sembra edificanti. Anche se per fortuna si tratta di casi rari, a qualche infelice è accaduto di venire molestato o peggio da persone della cerchia intima e intimissima. Se così non è, può restare un alone di morbosità rispetto all’ambito familiare che può riguardare anche la sfera dell’eros. In altri casi opposti e di forte negatività, troviamo un clima educativo rigido e bacchettone, capace di inibire o ridurre l’attività sessuale. Sia come sia, si preferisce mantenere riserbo rispetto all’eros, tranne i rarissimi casi in cui si è figli dei gestori di un postribolo e il sesso te lo sei sempre trovato in casa.


A differenza di quanto si potrebbe pensare, Plutone in quinta non necessariamente crea bombe del sesso o, se lo fa, chi lo possiede non si sogna di dichiararlo a destra e manca. Magari preferisce farlo credere, impiegando malizia e sottintesi, ma più per gioco che per esplicito richiamo sessuale verso eventuali vittime da sedurre. La maschera di Plutone può quindi essere impiegata nell’eros come parte della schermaglia amoroso-sessuale ma pure per nascondere i propri desideri, siano essi leciti o illeciti. Ammesso poi che davvero ci sia qualcosa di male nel sesso, salvo pratiche estreme o abusi e violenze su partner non consenzienti, ovvio. Non escludo però, visto che la casa indica i luoghi deputati agli spettacoli come pure ai night club, che qualcuno faccia del sesso una professione, magari perché fa la lapdance o direttamente la escort. O, se è maschietto o femminuccia disinibita e attratta da questo genere di cose, è cliente di locali in cui si possono incontrare signorine o signorini altrettanto disinibiti.
In sesta Plutone sembrerebbe essere in una posizione un po’ mortificata, anche se in realtà si trova in una casa per lui neutra. All’atto pratico non subisce infatti eccessive restrizioni, semmai si normalizza. Di rado ci si considera fenomeni del sesso e si può avere una valutazione realistica delle proprie possibilità, salvo dure lesioni con i luminari, rispetto al proprio sesso d’appartenenza. Ossia, un uomo con un quadrato o una opposizione di Sole e Plutone potrebbe risentire di un’ipotetica posizione di inferiorità, non per forza legata a reali carenze. Spesso infatti frustrazioni di altro tipo si estendono anche all’eros. Lo stesso dicasi per una donna con aspetti negativi di Luna e Plutone che battano sulla sesta. Per la tendenza della casa alla fissazione su alcune particolarità può esserci una tendenza al feticismo, o un particolare interesse per l’abbigliamento, proprio e altrui. Oppure si può praticare il sesso seguendo un manuale di istruzioni, che potrebbe essere il kamasutra come qualsiasi altro trattato erotico. Anche quelli trovati in saldo al supermercato, la casa ama il risparmio.

Plutone in settima può avere un eccessivo bisogno di conferme del proprio fascino erotico e del potenziale seduttivo. Oppure può essere troppo sensibile o manipolabile dall’erotismo di chi gli sta a fianco, in qualche caso finendo rigirato per colpa dei propri ormoni. In altri casi si cerca di usare l’appeal per ottenere dal partner quello che si vuole. In generale dà la propensione ai rapporti di coppia complicati, quasi sempre senza che ce ne se renda conto. A volte poi si tende a occultare la reale natura di una relazione affettiva, altre celandola persino a se stessi, non riuscendo a capire le reali motivazioni alla base di un rapporto. Di rado si amano inoltre le situazioni sonnacchiose ma, se il pianeta è positivo, si manovra dietro le quinte per portare sale e pepe nella relazione. Se è negativo, magari si finisce vittima del partner, che ti raggira o ti influenza, per questioni sessuali o grazie al sesso.
Plutone in ottava è in una posizione ottimale, in campo erotico e non solo. Per mia esperienza, basata in particolare sull’osservazione della generazione con Plutone in Scorpione, non si arriva di solito a eccessi pericolosi, nonostante quanto si potrebbe ipotizzare, ma i desideri e la volontà di sperimentarsi e di ottenere consenso per le proprie doti si mantiene costante e, salvo pesantissime lesioni, si ottiene quanto si vuole. Sempre relativamente alle proprie possibilità, Plutone è audace ma non scemo. Si spinge fin dove può rischiare senza farsi male. Non mi pare infatti ci sia una eccessiva attrazione per le esperienze estreme, quanto piuttosto un interesse per il sesso nelle sue varie forme, interesse per la pornografia compreso. Senza arrivare di solito a forme di dipendenza, ma respingendo al tempo stesso l’idea di una castità forzata, salvo casi particolari di tendenza al masochismo. Gli oscuri pruriti di Plutone qui si fanno sentire al massimo e non li si censura ma si cerca di dar loro udienza e appagamento. Con la consapevolezza che quel pizzicorino è il sale della vita, guai se non ci fosse. Ti tiene vivo, meglio non mandarlo in pensione.


In nona come abbiamo visto nei capitoli precedenti, Plutone non esprime al meglio le sue caratteristiche. Rispetto al sesso, può dare la tendenza a teorizzare le potenzialità filosofiche dell’eros o a mettere in pratica teorie altrui, come ad esempio i seguaci del tantra che predicano la conservazione del seme maschile, rimandando il più possibile l’orgasmo. Un atteggiamento simile può limitare l’abbandono ai sensi, facendo concentrare troppo su questioni mentali e impartendo un eccesso di istruzioni di vario tipo alle parti basse, magari giuste ma alla lunga un po’ sfiancanti. Può dare ovviamente il soddisfacimento dei sensi in paesi lontani o con personaggi stranieri, a volte un po’ furbi o manipolatori. Oppure può dare una attrazione per i propri insegnanti, quelli di scuola o, da adulti, i cosiddetti maestri di vita, o impiegare la propria posizione di insegnante per rimorchiare gli allievi, su un piano opposto e complementare. Se il pianeta è fortemente leso possono esserci scandali o pettegolezzi, magari perché si è avuto un flirt con uno studente o, nel peggiore dei casi, si è andati in paesi lontani per far sesso con minorenni. Purtroppo succede anche questo e ci auguriamo che accada il meno possibile, con questa o altre posizioni planetarie.
Plutone in decima di solito è concentrato su ambizioni di carriera e affermazione personale e il sesso non dovrebbe intralciare troppo questa arrampicata, tranne in alcuni casi in cui i pensieri e le sperimentazioni erotiche hanno pari peso rispetto all’ascesa, vedi Silvio Berlusconi. Pensando al leader di Forza Italia non si può però non rimarcare che la sua instancabile opera di latin lover non avrebbe potuto essere così eclatante se non avesse disposto di possibilità economiche illimitate e potere immenso. Per l’infinito numero di persone con minor fortuna e mezzi, si vive una sorta di appagamento erotico nell’ottenere il controllo sulla propria vita così, in campo sessuale, si preferisce una posizione dominante. Non assumendo necessariamente un ruolo di master sadomaso, ossia di padrone, ma non disdegnando il controllo, anche sessuale. In caso di forti lesioni del pianeta possiamo avere chi, non importa se uomo o donna, finisce schiacciato emotivamente e coinvolto in giochi complicati dove, volente o nolente ci si ritrova ad essere vittime, o almeno la parte che subisce.


In undicesima Plutone è possibilista rispetto alla sperimentazione, anche erotica. Non è detto che lo possiedano i traditori seriali, i fautori della coppia aperta o gli scambisti, ma resta quasi sempre un’apertura mentale che può tradursi anche in libertà sessuale. Il seme di Plutone preferisce infatti in qualche modo disperdersi in più di una direzione, sia che lo si produca sia che lo si riceva. Può dare anche chi non disdegna di fare il cosiddetto “friend with benefit”, pecorecciamente tradotto in italiano come trombamico. Un atteggiamento mentale non vincolante che consente la soddisfazione dei sensi, se necessaria, senza richiedere un vincolo affettivo e di stabilità che potrebbe stare stretto. Se il pianeta è molto leso non si mette in pratica qualcuno degli atteggiamenti appena descritti ma li si subisce, perché non si ha il coraggio di restare da soli e ci si adatta al libertinismo del partner.
Plutone in dodicesima è una posizione tendenze anarchiche, anche in fatto di sesso. Non procura per forza di cosa strazi in campo erotico, ma quasi di certo dà irregolarità e incostanza avventurosa in fatto di sentimenti e sesso. Se poi, per nascita e ambiente circostante, il soggetto è portato o è costretto a essere fedele e “regolare”, spazia almeno con la fantasia. Riuscendo però a ritagliarsi uno spazio per pensieri peccaminosi se non può passare ad atti concreti. Potrebbe essere il caso della perpetua che se la fa con il sacrestano all’insaputa di tutti o immagina di venire sedotta. Questo accade se il pianeta è solo positivo, se invece riceve lesioni, in particolare dalla sesta casa o dalla terza, le tresche erotiche finiscono sulla bocca di tutti e ci si può ritrovare additati al pubblico ludibrio. In qualche modo è un fautore del “famolo strano” perché stenta a seguire e ad applicare regole e posizioni standard. Potrebbe anche essere il caso di chi si ritrova ad avere storie o avventure erotiche in ambienti bizzarri, come conventi, carceri, ospedali e cimiteri. Del resto, si sa che all’interno dei nosocomi si pratica un’intensa attività sessuale, forse anche per esorcizzare il peso della malattia, anche se si tratta di quella altrui.  


Veniamo ora agli aspetti tra pianeti, in grado di creare differenze sostanziali rispetto a quanto le posizioni dei singoli pianeti farebbero ipotizzare, o a rafforzare le simbologie stesse.

Aspetti positivi tra Plutone e il Sole rafforzano la sicurezza e la sessualità diventa un ulteriore strumento di affermazione dell’ Io. Il sesso piace ed è praticato al meglio delle proprie possibilità ed è visto come espressione del proprio modo d’essere. Per citare il già nominato Rocco Siffredi che nel suo tema ha un trigono, il sesso non è solo sesso ma pure un modo per affermarsi, per farsi un nome, per diventare un brand. Di Siffredi ovviamente ce n’è uno, tutti gli altri e le altre daranno quel che possono e che Madre Natura e Zodiaco ha loro fornito, senza insicurezze. Anzi, spesso vendendosi al meglio anche quando magari il prodotto è scarso o inutile, come fanno i venditori di frigoriferi per gli esquimesi. Anche questi personaggi subiscono incidenti di percorso e defaillance, soprattutto se colpiti da transiti molto negativi ma, appena gli astri tornano amici, riacquistano la sicurezza di sempre. Aspetti negativi possono essere pesanti ma non è detto lo siano nel campo dell’eros. Colpiscono piuttosto la sicurezza e la soddisfazione personale e il soggetto che li possiede, non riuscendo a trovare un modo d’esprimersi che lo soddisfi davvero pure in campo erotico, può sperimentare lo sperimentabile, magari alternando l’esplorazione delle zone più dark del web a periodi di forzata o autoimposta castità. Mantenendo in sottofondo come costante il dubbio su chi è e su cosa cerca. Accade soprattutto agli uomini, mentre le donne sono attirate sovente da uomini complicati, oscuri e non del tutto sinceri. Alla base di questo atteggiamento, per entrambi i sessi, c’è quasi sempre un padre irrisolto o insoddisfatto, se non sul piano sessuale di certo su quello esistenziale.
Rapporti positivi tra Luna e Plutone, come per quelli negativi, va fatto un distinguo tra uomini e donne. Le donne infatti sono sicure di riuscire a sedurre e non disdegnano di prendere l’iniziativa anche sessuale, mentre gli uomini cercano compagne intriganti anche eroticamente. Trigoni, congiunzioni e sestili portano a sentirsi vive se sai sedurre e ti ritieni soddisfatta di quel che fai tra le lenzuola. Gli uomini etero di rado sono attratti da pezzi di ghiaccio o, se gliene capita qualcuna che lo sembra, in camera da letto tira fuori il frustino e sa mettere in pratica a memoria almeno una decina di posizioni del kamasutra, le più complicate. Per le donne con quadrati e opposizioni, c’è quasi sempre una mancanza di sicurezza rispetto alle proprie capacità seduttive, spesso nate da inibizioni anche legate al rapporto con la figura materna. La lesione di Plutone può inoltre creare inibizioni varie, oppure anche l’esatto opposto, ossia una ipersessualizzazione che sembra un disagio rispetto a una tensione di fondo. Quando la sfera della sessualità non è coinvolta resta una oscura e incompleta soddisfazione di sé. Per gli uomini, attrazione per donne con un rapporto non del tutto risolto con il sesso, e la tendenza alla complicazione esistenziale.


Trigoni, sestili e congiunzioni tra Plutone e Mercurio non incidono troppo sulla sessualità, tranne e durante l’adolescenza, quando si può essere scaltri nel cogliere le occasioni che ti capitano, come pure parecchio maliziosi rispetto alle questioni di sesso e ai pettegolezzi sull’argomento. Quadrati e opposizioni possono dare al contrario una adolescenza in cui si vive male il rapporto con il sesso, oppure si è al centro delle dicerie altrui, spesso tra coetanei, che possono essere feroci. Va detto che il rapporto con il sesso non si limita al solo Plutone e ci sono altri pianeti governatori dell’eros, che, con l’aggiunta di queste combinazioni, assume però una coloritura lucida e disincantata, salvo indicazioni di altro tipo.
Gli aspetti armonici con Venere non riescono a praticare l’amore platonico. Anzi, tende a vivere sesso e amore con un pizzico di tormento, arricchisce il piacere. La noia non è contemplata in questo genere di tendenze e si persegue la passione, anche se non tutti ovviamente vivranno storie a mezzo tra “Cime tempestose” e “Cinquanta sfumature di grigio”. Difficile che chi possiede questi aspetti sia inibito e, se lo è per educazione, con il crescere dell’esperienza, di solito abbandona con piacere i fardelli educativi. Non sbandierando a destra e a manca quanto fa in camera da letto, Plutone ama il segreto. Aspetti disarmonici possono creare la difficoltà a far convivere in serenità amore e sesso. A volte vivendo in forme separate e scisse, altre puntando sull’uno o sull’altro, altre ancora alimentando un sottofondo di tensione permanente che crea problemi a vivere in armonia i due ambiti. La situazione può cambiare però parecchio se altri aspetti planetari sostengono uno o entrambi i pianeti.
Marte in rapporto positivo con Plutone dà di solito una estrema efficienza sessuale, soprattutto nei temi maschili. Il seme di Plutone non trova deviazioni o tortuosità nel percorso. Non pensa, vuole portare la sua forza e capacità fecondante al muscolo e al pene, questo è Marte. Non c’è molto da aggiungere, anche se non tutti i maschi che lo possiedono sono portenti erotici, è ovvio. Questo tipo di aspetti può virilizzare le donne, suggerendo un possibile lesbismo ma, se così non è, dà un’energia maschile che pretende di trovare un uomo all’altezza dei suoi desideri e non sempre è semplice trovarlo. Si può sempre recuperare praticando sport. Se i due sono in aspetto negativo, un uomo può avere problemi rispetto al sesso ma non è detto che le difficoltà siano come te le aspetteresti. Tanto tempo fa espressi dubbi a un signore noto tombeur de femmes con un quadrato tra i due e lui mi spiegò che era vero, c’era un problema, ossia non ne aveva mai abbastanza. Le signore che hanno avuto la ventura di godere dei suoi favori, pare li abbiano graditi. Resta però come sempre nei rapporti negativi una sensazione di inappagamento, a volte legato a disfunzioni o inefficienze, mentre altre si tratta “solo” di problemi psicologici di varia natura.  


Congiunzioni, sestili e trigoni tra Giove e Plutone non incrementano in modo particolare la sessualità, perché Giove tende a calmare, anche se è positivo nel tema natale, mentre Plutone preferisce gli stimoli forti. Potrebbe esserci però una particolare attrazione per il sesso orale come pure la tendenza a parlare di sesso, e lo eccita dire oscenità o fare la telecronaca in diretta dei propri rapporti sessuali. A differenza di quanto sostiene certa psicanalisi, non tenta di far credere altro da quello che è o fa (ma può accadere anche questo), gli piace farlo. Il parlare e il raccontare le proprie imprese, vere o presunte, soddisfa, a volte appagando al di là degli atti erotici veri e propri, anche se il più volte citato Siffredi ha nel suo tema un trigono tra Giove e Plutone e ama parecchio esibire le sue doti. Non ho una casistica in questione, ma non escludo che possiedano questo tipo di aspetti i tanti che negli ultimi anni spediscono le foto delle proprie parti intime a mo’ di biglietto da visita. Quadrati e opposizioni sono aspetti che alimentano il fuoco dell’insoddisfazione, paradossalmente stimolando il desiderio che non riesce mai ad appagarsi troppo a lungo, e riprova, riprova e riprova ancora. Creando a volte un comportamento nevrotico rispetto a questo aspetto della vita. Come per i rapporti positivi, l’eros può essere legato alla vista e alla parola ma, in questo caso, li si può subire o viverli con un senso di sofferenza o insoddisfazione. Aggiungo però che gli aspetti astrologici di tensione tendono quasi sempre a non far addormentare mai sulle proprie certezze.
Gli aspetti armonici tra Saturno e Plutone danno una base razionale alla porzione di sessualità relativa a Plutone. Chi li possiede non tende a gettarsi in avventure scriteriate ma valuta con lucidità la parte di rischio che c’è in ogni rapporto, anche quelli erotici. Per la simbologia di vecchiaia di Saturno, non è escluso che l’attività sessuale duri fino a tarda età, oppure che si trovino sexy le persone anziane, mature o autorevoli. Aspetti dissonanti rendono poco sicuri dei propri mezzi seduttivi, o danno una loro gestione altalenante e non programmata, quella che magari ti fa avere una vecchiaia casta non per scelta ma per sbagli precedenti e non aver saputo mantenere relazioni o per aver seminato male, sempre che altri tipi di aspetti planetari del tema natale non diano altre indicazioni. Non sono escluse inoltre, in particolare per i maschietti, forme più o meno latenti di masochismo, legate a una insicurezza di fondo rispetto a una presunta carenza dei propri mezzi, più psicologica che fisica.


Rapporti positivi tra Urano e Plutone possono creare la tendenza a cogliere le occasioni che capitano sul piano sessuale, sempre tenendo conto che sono aspetti che riguardano intere annate e non tutti gli interessati agiscono ovviamente allo stesso modo. Non è escluso inoltre l’utilizzo di strumenti erotici meccanici, come pure una forte erotizzazione delle mani, parte del corpo con cui si può fare di tutto. Potrebbe esserci inoltre la tendenza a trovare storie, durature o di poche ore, nell’ambiente di lavoro. Rapporti negativi influenzano persone con difficoltà a cambiare o che non sanno acchiappare al volo le occasioni che, se tieni gli occhi spalancati, possono capitarti. In maniera analoga si può far fatica a trarre vantaggio dall’eros. Non dimentichiamo mai infatti che, anche senza un diretto interesse sessuale, la comunicazione ha spesso anche una base erotica, e pure il rappresentante di prosciutti a volte convince il cliente lanciando messaggi seduttivi.
Il sestile tra Nettuno e Plutone è durato mezzo secolo e non può aver dato forse indicazioni precise rispetto alla sessualità, salvo una certa irrequietudine di fondo che porta a cambiare, in parte o molto, il rapporto con la sessualità nel corso della vita.


Infine, Plutone isolato può dare una gestione discontinua della sessualità, alternando periodi di ingorghi erotici ad altri in cui si conservano gli ormoni in freezer.


Concluso lo studio sull’influsso di Plutone sulla sessualità, il prossimo mese mi occuperò del suo ruolo nella menzogna, nell’intrigo e nella recitazione, sempre partendo dalla posizione nei segni.


N.d.A. : Alcune delle riflessioni riportate nell’articolo sono ricavate da discussioni e indagini sull’argomento nel mio gruppo Facebook Rotte e approdi - Gruppo di astrologia dialettica morpurghiana2, da me creato e gestito.


 

1 In questa epoca complessa e per certi versi bizzarra, si distinguono molte possibili identità sessuali e di genere. Attualmente, oltre ai classici etero e omosessuali, trans e bisex, troviamo nuove categorie come cisessuali, pansessuali, queer, metrosexual e altri che al momento non mi sovvengono.
2 https://www.facebook.com/groups/198516613553915/

 

massimomichelini1@virgilio1.it

MAGGIO 2020


Copyright © 2020La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati