LA ROTTA DI ULISSE

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Questo spazio è riservato alle domande dei frequentatori.
Non è un servizio di oroscopi on-line e i quesiti trattati avranno un interesse di carattere generale.
Se la domanda riguarda un particolare tema natale, andranno ovviamente segnalati i dati di nascita completi.

In basso a destra potete trovare il link per leggere l'archivio
con le precedenti risposte.


Scrivi qui la tua domanda.

?
!

MADRE E FIGLIA, UN RAPPORTO TORMENTATO - 920

Ti interpello per una questione molto delicata che riguarda ancora una volta il mio rapporto con mia madre nata a ZQ alle ore 23.30 del 14 aprile 18YW. Da dicembre scorso mi ha letteralmente sbattuto fuori di casa accusandomi di cose non vere: secondo lei l'avrei danneggiata moralmente stalkerizzandola e chiedendole soldi. Ora io non sono una figlia modello ma quello che è riuscita a dire falsamente di me rasenta l'assurdo. Quindi dicevo io da dicembre scorso non la vedo e non la sento, come se ed è orribile dirlo, fosse morta. Ora a me nonostante tutto quello che mi ha fatto mi manca moltissimo. È sempre mia madre e per me questo rappresenta l'ennesimo abbandono e fallimento affettivo che mi sta distruggendo. Non ho un lavoro stabile e come appoggio sto un po' a casa del mio compagno un po’ in Bed and Breakfast. Sono giunta alla conclusione che dovrei forse andarmene da tutto perché ovunque io poggi l'attenzione non ritrovo più niente di quello che amavo, tranne forse l'amore per l'astrologia che è rimasto da sempre invariato. Posso chiedere un tuo parere in merito? Che devo e posso fare per riavvicinarmi a mia madre, sempre che sia il caso di farlo?
Ti ringrazio. Con immutata stima e ammirazione.
M.

11 luglio 2019

L’astrologia è o può essere la chiave di comprensione di ogni cosa, ma a volte le si chiede troppo. O meglio, le si fanno le domande sbagliate ma si esigono al tempo stesso risposte certe. Quasi sempre l’errore nasce dall’inficiare una eventuale risposta con il proprio punto di vista, troppo soggettivo e personale, trascurando o distorcendo la realtà dei fatti e proiettando sul futuro, ossia quello che ci accadrà, il nostro carico di desideri o paure. Ora, M. mi pone una domanda precisa ma narra solo la sua versione dei fatti, e mi manca quella di sua madre che ha deciso, in età più che matura, di rompere i rapporti con lei, unica figlia. Proviamo a vedere il tema natale della madre, per capire il rapporto con la maternità e con la prole, ossia M.. La mamma ha una Luna in Pesci congiunta a Venere e in trigono a Nettuno, senza lesioni. Con ragionevole certezza si può ipotizzare una grande sensibilità, ma la Luna in Pesci a volte tende a invertire i rapporti fra genitrice e figli, ossia tende a far proteggere i propri genitori, mentre chiede ai figli la protezione che invece dovrebbe dare. Quanto al Mercurio nella simbologia di figlio, è in Ariete e quarta casa, congiunto al Sole, in trigono a Saturno e Plutone, ma pure opposto a Giove e Nettuno. Ossia il rapporto è stretto ma forse competitivo e venato da un sottofondo di angosce e, forse, problemi economici o paura che venga rubato il proprio spazio vitale. I transiti non hanno indicato in tempi recenti traumi tali da giustificare un atteggiamento totale di chiusura come si è manifestato negli ultimi tempi, salvo forse il passaggio di Urano su Mercurio, con cui però non forma alcun aspetto nel tema radix. Ossia potrebbe esserci stata una decisione improvvisa di chiudere i rapporti. Per quanto riguarda il presente e il futuro prossimo, non so se ci sarà la possibilità di risanare una relazione traballante. Per farlo, occorre la reale volontà da parte di entrambe, o almeno che una delle due faccia un deciso e sincero passo indietro. Stando alla tua e-mail, cara M., non mi sembra che tu abbia la reale intenzione di farlo. Nel parlare di tua madre, infatti, mi pare che parli soprattutto di quello che manca a te, non di sue eventuali esigenze o problemi. Non so chi avesse ragione o torto tra di voi, e quasi sempre responsabilità e colpe vanno suddivise in non so quale percentuale, ma se non cerchi di capire e di venire davvero incontro un po’ a tua madre dubito che ci sia la possibilità di rappacificarsi. Perché da quello che mi scrivi provi ancora risentimento nei suoi confronti. Se è così, come possono riprendere i rapporti serenamente? Se vuoi farlo davvero provaci, poi almeno potrai dire di avere tentato. Ma dare la gran parte delle colpe a lei e a una sua ipotetica paranoia o pazzia non serve a molto, credimi. Se poi tu avessi ragione, non potresti farci molto, e l’astrologia non potrebbe che confermare. Tenta, se ci tieni al rapporto, ma fallo davvero. Altrimenti volta pagina.


?
!

L’ARTE SOPRAFFINA DI MORIRE DI ANSIA - 919

Eccomi qua, non ho la peste ma a breve sarò capace di preoccuparmi anche di questa!!! Ancora non mi hanno soppresso, e se non ci pensa il Sistema Sanitario Nazionale a fare ciò, rischio il serio pericolo che uno di questi giorni lo faccia lei!! I ceri li ho già comprati, da lì alla processione per San Massimo il passo è breve! Mi permetta, ma anche se ha dovuto cambiare tutti codesti pezzi, ne è uscito un capolavoro, in tutti i sensi!!
Ovviamente in questi giorni le mie rotelle hanno continuato a girare a folle velocità in mezzo a scenari peggiori che si possono immaginare.
Ieri sera ho preso le effemeridi, ed i 5 libri della Morpurgo e ho cercato di guardare i transiti dei pianeti lenti nel mio cielo. Se non ho fatto un errore ho riscontrato che ho:
Giove (transito in XII casa)…; Saturno (transita in I casa ) …; Urano (transita in IV casa) …; Nettuno (transita in II casa)… Ovviamente, secondo lei quale unico transito ho considerato? Saturno che si quadra alla Luna, perché mi sono convinta, ovviamente, che sia più preponderante il transito di Saturno rispetto a Giove, anche perché mi aiuta ad alimentare i più cupi pensieri. Da Trattamento Sanitario Obbligatorio!
La Morpurgo dice che la Luna può avere vari significati cioè madre, donna e femminilità, abitazione ed equilibrio mentale. Ora, conoscendomi, lei sarà d'accordo con me, che sicuramente il mio equilibrio mentale è totalmente fuori controllo, e Saturno e lì che scava a suo piacimento!!
Detto tutto questo, qui non solo casca il famoso asino, ma tutta una guarnigione di cavalleggeri!!
Perché qui mi sorgono una serie di domande a cui devo trovare risposta e non so da che parte iniziare:
1. Come si fa a capire a quale tipologia del significato Luna della Morpurgo appartiene il transito di quadratura?
2. La quadratura di Saturno si sente nella casa dove transita Saturno o nella casa dove è la Luna che riceve la quadratura?
3. Come si capisce quale tra tutti questi transiti è preponderante e se qualcuno riguarda la salute? Forse Giove in XII casa, casa della malattia e dell'ospedale?
Lei si farà delle grosse risate a sentire le bischerate che ho sparato fino ad ora, ma abbia pietà sono come lei si descriveva nella sua presentazione, compreso il cane in fotografia, ho una serie di pezzi del puzzle ma non so come metterli insieme, e che significato darli. Eppure, studiare questo mondo mi dà, stranamente, una sorta di tranquillità.
Detto questo lungi da me, e mi può credere glielo dico sinceramente, ottenere una risposta da lei su queste mie domande, perché sono consapevole che questo appartenga alla sezione Forum e, come le ho detto altre volte, lei fa un lavoro davvero encomiabile, che non so quanti sarebbero disposti a fare senza niente in cambio. Una cosa magari la può fare, potrebbe indicarmi un libro, e se lo avesse scritto lei, ne sarei più che felice, dove io possa imparare a mettere insieme tutti questi pezzi e non scocciarla ogni poco? Oltretutto mi piacerebbe, al di là dei problemi contingenti, per imparare a muovermi in questo mondo affascinante. Se fossi stata più vicina a dove lei tiene i corsi, sarei venuta sicuramente. E qui le ripartirà il famoso "Oh Gesù d'amore acceso non ti avessi mai offeso!!" Mi raccomando, insisto, non si faccia più cambiare più nessun pezzo perché ha raggiunto la perfezione!!! La ringrazio di ascoltare sempre questi miei deliri, ma in qualche modo anche lei si deve guadagnare il Paradiso!!! Infiniti baci
Anna Maria

11 luglio 2019

Qui faccio coming out, perché ogni tanto bisogna dichiarare i propri sentimenti: Anna Maria è la mia postulante preferita, perché come mi fa ridere lei non mi fa ridere nessuno. Tenete conto che nelle risposte precedenti l’ho maltrattata ferocemente, le ho predetto morti, disgrazie e altre amenità, ma ha avuto il pregio infinito di capire il senso delle mie bonarie strigliate e mi ha ripagato con la moneta che più apprezzo, ossia un’ironia leggera, impagabile. E, in questo mondo popolato da tanti, troppi, che si prendono infinitamente sul serio, non posso non apprezzare chi sta al mio gioco, e mi ripaga dell’identica moneta. Confessato il mio amore infinito ed eterno per Anna Maria, qui le rispondo.
Ovviamente deludendola, perché non c’è sola una risposta sicura a nessuna delle sue domande. Punto primo per il semplice motivo che stiamo trattando di simboli, e non c’è nessun metodo davvero infallibile per decifrarli del tutto. Così, per il quesito numero uno, si aspetti di tutto, tanto verrà colpita – se verrà davvero colpita – l’unica simbologia che ha trascurato di ipotizzare. Ossia si fanno mille supposizioni plausibili, ma accadrà la milleunesima, la sola che si era trascurato. Il punto due ha invece una risposta, e già mi smentisco. Ossia la quadratura si sente in entrambe le case, perché comunque si tratta di un Saturno in prima - che di solito comporta una maggiore responsabilizzazione per i motivi più vari - che stimola anche le simbologie della Luna in terza, come lo scoprirà a breve. Per il punto tre, posso solo consigliarle di firmare un accordo in vita con le pompe funebri. Di solito fanno sostanziosi sconti a chi è previdente, e si risparmiano spese e strazi agli eredi in un momento doloroso. E soprattutto non rischierà di ricevere una sepoltura che non le aggrada, a uno Scorpione non si fa un torto del genere! Quanto a un libro che aiuti a mettere insieme i vari pezzi del puzzle, può darsi che ce ne sia qualcuno in circolazione, ma non mi viene in mente. Io di sicuro non l’ho scritto, e dubito fortemente lo farò in futuro. Non credo che ci sia una tecnica trasmissibile a voce o per iscritto. Bisogna solo imparare a ragionare, a interpretare in maniera giusta un tema natale sommando le varie simbologie, a decifrare il futuro moto dei transiti. Va piuttosto accumulata esperienza, facendo tesoro degli errori ma pure delle cose capite, non accontentarsi mai di risposte semplicistiche. Qualcuno ci riesce, altri no. Si figuri che io ho iniziato sostanzialmente tardi a occuparmi davvero di astrologia, perché mi credevo incapace di capire e decifrare un tema natale. A ben vedere, gli eventi successivi mi hanno smentito in modo clamoroso, credo sia palese.


?
!

SOLITUDINE O UN INCONTRO GIUSTO? - 918

Caro Massimo,
leggendo il tuo sito, ho avuto l'impressione che tu offra qualcosa di più dei soliti oroscopi. Trovandomi in un momento particolare della mia vita, provo a chiederti un parere, chissà. Sono nata il 5 dicembre 19ZQ alle 7.25, a JH. Non posso lamentarmi della mia vita. Sul lavoro, dopo vario girovagare son finita a fare quello che meglio si adatta al mio carattere, un lavoro che ha le caratteristiche che immaginavo di volere da sempre, anche se nel concreto, da giovane, il mio attuale lavoro neanche potevo pensare che esistesse. Sono stata fortunata perché ho avuto le mie possibilità, e da lì ho costruito di mio, e adesso sono alla vigilia di una bella avventura sagittariana.
Ma la vita sentimentale è un deserto, storie più o meno sbagliate, e anni di solitudine. Ho sempre voluto avere una vita a due, anche se non ho mai voluto un compagno a qualsiasi costo, e di conseguenza neanche una famiglia ad ogni costo; col risultato che non ho né compagno né famiglia. Adesso comincio a chiedermi se, semplicemente, io non sia adatta a una vita di relazione; o diciamo pure negata. Non ci so fare, non sono portata, non è nelle mie corde. Ma non ho voglia di essere sola tutta la vita. Insomma, non so cosa pensare. Vorrei incontrare una persona adatta a me, ma ormai mi sento destinata a essere sola. Che ne dici?
Vittoria

11 luglio 2019

L’amore è un settore dell’esistenza difficile quasi per tutti, salvo pochi fortunati, in forma stabile o per il momento dell’esplosione del sentimento. Ognuno vorrebbe chi lo faccia sentire compreso, lo completi, gli fornisca il supporto affettivo che piace praticamente a tutti. In realtà però se sulla carta tutti lo desiderano all’atto pratico ci risulta difficile mettendo in pratica. Come accade a Vittoria, forse per una difficoltà a fare scelte giuste (il quadrato tra Sole e Saturno) e anche immagino a una certa austerità affettiva legata anche a un carattere immagino forte (oltre al Sole in prima casa pure una Luna in Ariete in quadrato a Venere in Capricorno). Al di là del carattere di Vittoria, resta anche quel pizzico di sfortuna che in tanti possiedono nel non riuscire ad avere incontri che si trasformino in storie durature. Le cause possono essere molteplici, ma il risultato non cambia: ossia si resta soli quando si vorrebbe invece essere in coppia. Cara Vittoria, ci sarà in tempi brevi quell’incontro che auspicheresti? In tutta onestà non vedo segnali importanti. Penserei però che fra un paio d’anni Plutone su Venere non potrà passare inosservato, non so se portando l’uomo della tua vita, quasi di certo ti dovrebbe infiammare i sensi. Se lo farà un motivo deve pur esserci. Ovviamente non ho la sfera di cristallo e potrei sbagliarmi benissimo, anche sulla possibilità di un incontro a breve. Proprio per questo cerca di essere il più possibile aperta al mondo, senza però attenderti nulla. Cerca di trovare dentro di te un equilibrio tra i desideri e le aspettative. Non è semplice ma è possibile, magari per trovare il grande amore, oppure per vivere un diversivo o passatempo, sono utili anche quelli. Anche se, con un Marte e Venere in Capricorno in seconda casa, dubito che ti interessino davvero.


?
!

UN CAMBIO GIUSTO O SBAGLIATO, E IL FUTURO? - 917

Buongiorno Massimo,
a novembre ho dato le mie dimissioni da un lavoro che mi ha occupato per 15 anni. Gestivo un albergo con soddisfazione ma i rapporti con la proprietà negli ultimi anni sono andati sempre peggio. Lavorare per accumulare nervosismo e tensioni non faceva per me e con immenso rammarico ho staccato la spina. Già dal luglio 2018 presi contatti con una vecchia conoscenza che mi offrì di trasferirmi a 70 km da casa sempre in ambito di accoglienza turistica. Abituato a gestirmi sapevo benissimo quale salto avrei fatto ritornando "sotto padrone" e ricevendo disposizioni da persone con la metà dei miei anni (la figlia della proprietaria) ed un quarto della mia esperienza. Tutto preventivato comunque. Il fio da pagare per raggiungere una tranquillità lavorativa era questo. Ed a conti fatti rifarei questa scelta. A novembre s'è prospettato il cambio di casa (Giove su Luna rx ??) ed il cambio di lavoro (Urano trigono a Venere rx ??) conclusosi effettivamente con il trasloco ad aprile e l'inizio del lavoro alla metà del mese stesso. Ora mi trovo in un paesino di poche anime ed il lavoro mi sta garantendo quella tranquillità interiore che cercavo. Tranquillità fatta di tornare a casa la sera senza nervosi e/o arrabbiature. Sì, è difficile accettare la situazione di sottomissione ed il carattere iper-pignolo delle proprietarie (madre e figlia) è spesso un boccone difficile da digerire. Vengo da una realtà turistica più aperta e malleabile (qui è più complicata e meno "turisticamente friendly" di quella da cui provengo). Nulla di grave, ma l'ingranare e il digerire questo fatto è complicato nonostante ospiti e turisti siano larghi di complimenti per il mio modo di lavorare. Nonostante dica a tutti di non essermi pentito della scelta, in fondo al mio cuore, ho paura di aver sbagliato. Ho un compagno da 6 anni che sopporta i miei "non-orari" e le mie infinite settimane senza riposi lavorativi. Ora siamo sempre alla stessa distanza di casa ma ci vediamo il 90% in meno perché i miei nuovi orari non combaciano con i suoi. Una cena assieme una volta a settimana quando ci va bene. Lui è tranquillo e fiducioso in noi, io molto meno. Ora ti chiedo come vedi questa situazione. Soprattutto perché noto Urano quadrato al mio Sole senza recuperi per tutto l'anno e se da una parte, sorridendo, lo leggo come una difficoltà tecnologica (dove lavoro non c'è wifi ne segnale gsm e mi ha costretto ad un allontanamento forzato dal web) o la possibilità di investire qualche capriolo o cervo durante i viaggi serali di ritorno a casa, dall'altra mi preoccupa sulla possibilità di affrontare un anno difficile. Da due mesi sono inoltre senza paga (il lavoro stenta per il brutto tempo a decollare e la proprietà altrettanto stenta a pagare) e sto facendo di tutto per limitare le spese. Tu come vedi la situazione? È il caso di stringere le chiappe e continuare oppure di rifare due conti? L'ambiente di lavoro è tendenzialmente buono e le proprietarie, alla fine dei conti, anche gestibili nelle loro pignolerie. Ma c'è qualcosa che non mi rende soddisfatto.
Franco

11 luglio 2019

Allora, ti prospetto il peggio sperando che in realtà accada molto meno di quello che ipotizzo, giusto perché, per mio temperamento, preferisco esser pronto a tutto perché spesso è l’imprevisto ad assestarti i colpi peggiori. In realtà la diagnosi te la sei fatta già da solo, basta soltanto mettere insieme i pezzi di quanto hai detto. Ossia, di nascita hai il Sole quadrato a Urano (e opposto a Saturno). Puntuale come vuole il timer interiore che abbiamo dentro, prima che Urano si mettesse in opposizione alla sua posizione radix e riformasse un quadrato a se stesso, sei giunto al capolinea della situazione lavorativa precedente, e hai scelto un’altra strada, non per reale amore di questa ma per stanchezza dell’altra. Con problemi pratici, tecnologici e difficoltà materiali con il compagno (in questo caso a essere colpito è il Sole) che forse ti danno qualche dubbio su di te in generale. Paradossalmente direi che è meglio sia emersa tutta la gamma di problemi possibili perché così non devi aspettarti altre difficoltà, essendosi scatenate già tutte. Va detto che quasi di certo le cose si sistemeranno un po’ alla volta, perché così non possono durare in eterno. Se però un posto di lavoro si può sempre trovare, ti suggerisco di prestare particolare attenzione alla storia con il tuo compagno perché, per quanto comprensivo sia, alla lunga potrebbe soffrire della tua assenza (anche se non conosco il suo tema natale), sia pure non colpevole. Mi sembra infatti che questa situazione possa essere solo temporanea, ma purtroppo anche l’anno prossimo Urano ti colpirà e immagino che non riuscirai a trovare una soluzione definitiva. Può darsi che resti nello stesso posto, ne trovi un altro ma, se così fosse, non credo si tratterà ancora della soluzione giusta o almeno ci sarà un periodo di assestamento. Se nel frattempo pensi che il compagno sia importante, molto importante, sbattiti per evitare che la tua poca disponibilità, dettata da motivi pratici, diventi un problema serio. Hai comunque un tema natale pieno di risorse, e dubito che ti farai travolgere dalle difficoltà. Inoltre, sono del tutto certo che, se una cosa accade è perché doveva succedere. Quindi nel tuo tema c’era scritto quello che era in programma e ora lo stai affrontando. Non è la fine del mondo, ma un periodo complesso, a cui troverai però una soluzione, come hai sempre fatto fino ad ora. In bocca al lupo per tutto.



?
!

FAR ARRANCARE LA MACCHINA VERSO IL POSITIVO - 916

Ciao Massimo,
inizio facendoti i complimenti, bellissimo interessantissimo blog! Nata a KX il 21/08/19WH ore 13:00 sono in una fase abbastanza strana per cui starei tentando di uscire da situazioni che stavano implodendo in loro stesse. Da buon Leone sono una persona abbastanza godereccia, vivo nel presente e cerco di spremere il meglio da quello che ho, anche disperatamente alle volte, quando ho poco, indugiando così in situazioni non produttive e fini a se stesse, finendo però poi in uno strano circolo bipolare in cui trasformo il mio substrato represso di insoddisfazione (che fingo costantemente di non provare, o alle volte ignoro inconsciamente) in autodistruzione e spietato auto-giudizio. Risultato? Collasso totale e incapacità di prendere una direzione. Tutto appare inutile, ogni sforzo inefficace, mi crogiolo negli stati d'animo più beceri convinta che la mia basilare incapacità di essere felice non mi renderà mai tale qualsiasi sforzo faccia, perché è il marcio alla base il mio problema, quindi trovo spesso soluzione nell'abuso di sostanze che mi allontanano dalla realtà, e finisco in situazioni che poco contribuiscono alla crescita della mia autostima. In verità un po' mi piace pure questo mio lato, lo coccolo e me ne prendo cura quasi! Ci investo tutto il mio tempo libero, i miei soldi, le amicizie sono quasi tutte orientate a tal scopo... Ci terrei a precisare che nulla di tutto ciò è portato avanti con tristezza o disperazione, ma piuttosto con una certa cialtroneria e sbruffoneria, che mi rendono agli occhi degli altri qualunquista, superficiale e alle volte megalomane. Un po' un personaggio, ecco. Ultimamente però noto una spinta uguale e contraria, che mi ha portato già a cambiare tante cose che non mi rendevano felice ma da cui facevo fatica a liberarmi, quindi ho messo in moto la macchina, vorrei cambiarne tante altre, lavoro, città in cui vivo, ma ho tante idee e ben confuse... Sarò in grado di continuare. a fare arrancare la macchina verso una direzione positiva e produttiva, oppure cadrò in un baratro peggiore e scatenerò a pieno titolo la mia parte più nera mandando al ramengo gli ultimi appigli che mi tenevano inserita in un accettabile tessuto sociale? Ho qualche speranza? Cosa dice il mio tema natale che non sto cogliendo?
Francesca

11 luglio 2019

Solo un Leone ascendente Scorpione, consapevole e orgoglioso di quello che è, può oscillare tra le vette della gioia e dell’egocentrismo godereccio e l’autocompiacimento esibito dello sguazzare nelle proprie fogne interiori ed eccessi vari. La coerenza tra il dividersi più o meno equamente tra il marcio e il sublime di certo comporta una notevole fatica, come pure un dispiegamento non indifferente di forze, ma l’altrettanto notevole capacità espressiva come pure quella d’introspezione, mi fanno fare il tifo per te, cara Francesca. Ossia sei bella complicata e complessa, ma se cercassi di ridurti a qualcosa di più normale e gestibile ti faresti una lobotomia da sola, e dubito che ciò sia possibile. Si tratterebbe infatti di una tendenza suicida che non ti porterebbe nulla di buono. Forse perché usi una lingua in qualche modo barocca o espressionista, non ho capito davvero quale potrebbe essere la direzione positiva e produttiva a cui accenni, magari perché il tuo lato fortemente scorpionico ti impedisce di rendere le cose chiare e comprensibili a tutti, spero non a te stessa. Credo perciò che lo sforzo maggiore nella tua vita sarà mantenere un equilibrio o dare espressioni alle tante parti di te così diverse. Così non puoi reprimere l’emotività torbida e complessa dettata dalla Luna in Scorpione e congiunta a Plutone in dodicesima, né fare altrettanto con l’austero e punitivo Saturno in Scorpione e prima. Come pure hanno altrettanto dignità di manifestarsi in pieno i tre pianeti in Leone, la Venere in Cancro e tutti gli altri. Sei incoerente e ambigua? Chissenefrega, la varietà interiore ed esteriore è una ricchezza, non un handicap. Assolviti, se il tuo Saturno ti consente di farlo, e sappi che non hai una sola dimensione. Anzi accoglilo come il bene più grande che lo Zodiaco poteva farti. Certo, ti farà anche stare male, purtroppo, ma la sofferenza è anche un motore per andare oltre e, per l’insieme del tuo tema natale, tu certo non potrai mai fermarti nello stagnante mondo della banalità.



?
!

DESTINATA A RIMANERE SOLA? - 915

Ciao Massimo,
leggo volentieri il tuo forum. Sono nata il 31/07/19ZZ alle 11:15 in provincia di QQ. Non sono mai stata sposata e non ho figli. Ho avuto un fidanzamento finito tanti anni fa, da allora frequentazioni ma niente di concreto. Ma sono destinata a stare sola???? Ci può essere una svolta nei prossimi transiti??? Grazie
Daniela

11 luglio 2019

Una donna Leone, soprattutto una con Sole e Marte congiunti in decima, può far fatica a trovare un uomo all’altezza delle sue aspettative, perché forse pretende il massimo, e anche di più. Se aggiungiamo che il pianeta dell’amore, Venere, è in dodicesima casa e congiunto a Plutone, sintomatico di una orgogliosa solitudine, ci accorgiamo che in parte ti metti con il tuo modo d’essere nella condizione di rimanere sola, suppongo senza accorgertene, perché quasi mai nessuno di noi è davvero consapevole della partecipazione della creazione del proprio destino. Ossia sono certo che tu sia una persona assolutamente autonoma, in parte per come è andata la tua vita, in parte ancora maggiore perché eri portata ad esserlo. Questo non esclude però che tu possa conoscere qualcuno, se fai l’incontro giusto e i transiti attuali e dell’immediato futuro farebbero pensare alla possibilità di qualcosa di intenso. La tua Venere a 21 della Vergine riceverà in autunno dal Capricorno il supporto dai pianeti con cui già, di nascita, è in rapporto positivo, ossia Saturno e Plutone. Immagino che ti stia infatti mettendo nell’ottica giusta per aprirti al mondo, e già il fatto che mi poni la domanda di un possibile amore serio è sintomatico di questa necessità. Se posso darti un consiglio è di arroccarti meno nelle tue certezze e solidità, perché un amore nasca bisogna lasciare uno spiraglio. Prova ad aprirti, è la prima e indispensabile condizione per far nascere un amore. Provaci, poi si vedrà.


?
!

NEVERENDING STORY: KARMA O ABITUDINE? – 914

Buongiorno Sig. Massimo,
certo è che le sue risposte riscaldano il cuore e danno soprattutto fiducia a vivere con ottimismo anche quando la realtà si presenta ardua e faticosa. Ora le vorrei chiedere un'ulteriore domanda che mi riguarda personalmente, perché le assicuro che i suoi consulti rappresentano una vera e propria iniezione di ottimismo. Da molti anni ho una storia con un uomo. Una storia vissuta con infiniti alti e bassi, con silenzi, distacchi e spesso con sofferenza. È comunque una storia che non riesco a chiudere definitivamente. Vorrei sapere se vedi un prosieguo e se c’è (come mi è stato detto da una esperta di astrologia) un destino karmico che mi unisce a lui.
E.


11 luglio 2019

Detta in tutta onestà, credo poco o nulla al karma com’è applicato da molti astrologi o cartomanti, che lo tirano fuori ogni tre per due o due per tre, spesso per dare un valore aggiuntivo alla propria sentenza, o parcella, non credo faccia molta differenza. Come i migliori negozianti propongono una confezione regalo invitante per impacchettare un oggetto inutile e a volte difettoso. Ossia non so se il karma esista, ma se c’è non è di sicuro quello che vendono come tale qui da noi, e scusi la sincerità. Karma o non karma, resta il fatto che non riuscite a staccarvi e la storia va avanti comunque. Aggiungo però che avendo ascoltato nella mia vita infiniti racconti di amori travagliati, posso dirle senza timore di smentita che quando finiscono – perché prima o poi tutto termina – spesso o volentieri uno o entrambe le parti in causa si chiedono poi perché mai sono state con quella persona, e come hanno potuto reggerla. Lo dico non da cinico, anzi da persona che crede fermamente nell’amore, e immagina che sia possibile viverlo anche perché lo ha provato in prima persona. Spesso però quello che riteniamo tale non è un sentimento ma un complesso intreccio di ormoni fumanti, difficoltà a chiudere col passato, volerla avere vinta a tutti i costi per avere l’ultima parola, anche per le questioni di cuore. Oppure solo ossessione d’amore, anche se si tratta di un sentimento malato o per nulla costruttivo. Sia come sia, credo che entrambi abbiate una propensione per gli amori complicati e pure nascosti, soprattutto il lui della coppia, altrimenti forse le cose sarebbero andate in altro modo. Non so se potrete andare avanti all’infinito, piuttosto penso che Urano sul suo Sole, l’anno prossimo, le porterà qualche grosso cambiamento. Con questo amante storico? Dubito fortemente, penserei piuttosto a una novità. Mi saprà dire.



?
!

INFINITE DOMANDE E IL TIMORE PER IL FUTURO DEL PIANETA - 913

Gentile Massimo,
Ti scrivo per chiederti cosa dice lo zodiaco sulla situazione attuale della Terra, intesa come ecosistema. Mi è capitato di leggere articoli e vedere video di Lisa Morpurgo, in cui affermava che ad ogni segno è associata una corrispondenza stagionale/ambientale legata al periodo dell'anno e ai pianeti che lo strutturano. Queste corrispondenze però non sono sempre esplicite ed intuitive; è semplice capire cosa "governano" i segni d'acqua (il Cancro le acque dolci, lo Scorpione le acque sotterranee, i Pesci le acque salate di mari e oceani). Discorso simile per i segni di terra: il Toro rappresenta la campagna primaverile, fertile e lussureggiante; il Capricorno rappresenta le montagne più alte, dove, a causa delle temperature rigide, piante ed animali stentano a sopravvivere. E la Vergine? Cosa simboleggia? La Morpurgo dice che rappresenta i campi dove è già stata effettuata la mietitura e quindi appaiono spogli e aridi. Il sesto segno potrebbe anche simboleggiare le piccole isole, in contrapposizione all'oceano dei Pesci? Ti chiedo inoltre di illuminarmi sulle simbologie ambientali dei segni di fuoco e dei segni d'aria ( i Gemelli potrebbero rappresentare il vento? L'Aquario invece governa gli strati più esterni dell'atmosfera? E la Bilancia?). Restano però degli elementi in sospeso. Ad esempio, quale settore zodiacale simboleggia i deserti? Quale segno rappresenta le acque intrappolate nei ghiacciai e nelle calotte polari? A chi sono associati gli strati geologici inferiori alla crosta terrestre, cioè il mantello e il nucleo? Si potrebbe andare avanti all'infinito, ma una volta trovate tutte le associazioni esatte sarebbe possibile studiare la situazione attuale dell'ambiente nel complesso in base ai transiti? Qui purtroppo veniamo alle dolenti note: sappiamo che oggi la situazione della Terra non è delle migliori. Cosa dicono i transiti attuali e del prossimo futuro? Saturno e Plutone in Capricorno influiscono negativamente sulle acque del Cancro e tra non molti mesi anche Giove passerà nel decimo segno e immagino che allora saranno dolori, sia per l'ambiente che per i nativi di Ariete, Cancro e Bilancia. Ho letto che questa triplice congiunzione potrebbe portare o al tracollo della civiltà (si scatenerà una feroce lotta di tutti contro tutti per accaparrarsi le poche risorse disponibili, in stile Hunger Games, e si tornerà allo "stato di natura" teorizzato da Hobbes) oppure verranno introdotte delle politiche restrittive per permettere all'umanità e al pianeta di sopravvivere. Tuttavia ci sono anche degli aspetti positivi: Nettuno in Pesci e Urano in Toro. Tra gli innumerevoli problemi c'è l'inquinamento degli oceani: vere e proprie isole di plastica vagano per i mari e causano la morte di pesci, foche e delfini. Se è vero che i Pesci rappresentano gli oceani e Nettuno in Pesci è a casa sua, si potrebbe avere la risoluzione o quantomeno un'attenuazione del problema? Anche Saturno, quando è entrato in Capricorno l'anno scorso, ci ha portato un inverno quasi normale (almeno qui in Italia). Considerando che Urano è un pianeta dinamico e il Toro ama l'ambiente, potrebbe esserci un impegno attivo da parte di tutti per migliorare le cose? Tutti questi pianeti si trovano in segni tra loro alleati (guarda caso tutti e tre influenzati da Giove), dunque possiamo sperare per il meglio? Supponiamo che l'umanità si salvi ancora una volta, com'è auspicabile. In tal caso tra cinque o sei anni Urano passerà in Gemelli e Plutone in Aquario più o meno nello stesso periodo e tra loro ci sarà un trigono. Cosa porterà questo aspetto? Per come la vedo io ci sarà una nuova rivoluzione tecnologica dovuta all'affermarsi dell'intelligenza artificiale: parecchi lavori spariranno, sostituiti dall'automazione. Tante persone non avranno più un lavoro, ma non sarà necessariamente una cosa negativa, purché si sappia pianificare e gestire il tutto. Insomma, cosa riserva il futuro al nostro pianeta? Un saluto
Mass.

13 giugno 2019

Ommaddonnamia quante domande! Per rispondere a tutte in maniera abbastanza sensata dovrei essere onnisciente, forse quasi divino, e avere una vita lunga il doppio di quella che ho. Quindi affermo che Lisa Morpurgo non ha fatto in tempo o voluto o potuto trarre tutte le analogie astrologiche rispetto a segni, ambienti naturali, ma anche nazioni e città. Se non lo avessi ancora letto, ordina però il suo “Convitato di pietra”, un testo sicuramente difficile e di ardua comprensione, ma essenziale per gli argomenti che ti stanno tanto a cuore. In merito all’assegnazione dei vari ambienti naturali ai segni o ai pianeti, ci sono in giro varie ipotesi, fatte da Tolomeo in giù. Non so se siano affidabili, in parte di sicuro no se non fosse altro perché discordano tra di loro, come quasi sempre accade alle discussioni tra astrologi. Quanto al futuro dell’ambiente, il discorso è ancora più complesso, e la Morpurgo lo trattò in alcuni articoli apparsi negli Anni Settanta e Ottanta sulle riviste astrologiche. Secondo le sue ipotesi, fatte quando la crisi ambientale era molto meno grave di quanto appare ora, la civiltà umana sulla Terra è destinata a scomparire per il surriscaldamento globale, visto che nel ciclo precedente secondo quanto narrano i miti (e, sempre secondo le sue teorie, in un altro universo, negli Zodiaci B) l’estinzione avvenne per colpa del freddo. Questo dovrebbe essere quello che accadrà, fra secoli, millenni o milioni d’anni, ma i fenomeni attuali suggeriscono o quasi urlano senza possibilità di dubbio che stiamo andando in quella direzione. I pianeti lenti o semilenti possono in parte contribuire a questo fenomeno, soprattutto nel proporre politiche meno inquinanti o il contrario, ma non possono incidere sulla sostanza dei cambiamenti epocali. Per una diffusa coscienza ecologista, temo decisamente tardiva, dovremo aspettare l’ingresso di Eris in Toro, ahimè fra più di vent’anni. Quando sento però come mi è accaduto stamattina la notizia che il presidente del Brasile, l’abominevole Jair Bolsonaro, sta deforestando l’Amazzonia a una velocità mostruosa, temo ci sia poco da fare. Per non parlare di quel criminale a nome Donald Trump, che tenta di distruggere in maniera analoga e irresponsabile il nostro pianeta. Se mai poi si decidesse davvero di ridurre o fermare il massacro del patrimonio forestale, con il famoso ma utopico consumo sostenibile, ci vorrebbero comunque secoli per riportare il pianeta alla condizione precedente. Non vorrei fare il profeta di sventura, ma la Morpurgo stessa sentenziò che la vendetta della natura sarebbe stata terribile, e stiamo assistendo all’avverarsi del suo vaticinio. Forse è tardi ma mi auguro, spero, prego che la gente infine capisca, e la smetta di dire che tanto non ci può far niente. Si veda però come è stata trattata la povera ragazzina Greta: vista la stupidità nell’affrontare l’argomento il genere umano merita davvero di estinguersi? Oppure no? Io a una certa età ci sono arrivato, e cerco di mantenere un comportamento ecologicamente corretto. Ma il cambiamento deve riguardare tutti, non quattro gatti.


?
!

SE L’EX MARITO CI RIPROVA - 912

Buongiorno Massimo,
ho appena letto la sua risposta e la ringrazio. Sulla sindrome da abbandono inconsapevole ne ho fatto esperienza appunto nella mia ultima relazione, considerato però l'età in cui si è manifestata la scoperta, la lunghezza del rapporto nonché le devastanti motivazioni e conseguenze intime. Per ciò che riguarda i compagni della mia vita, nell'immediato non manifestano caratteristiche maschiliste marcate. Anzi, considerato che gli ultimi due, come me, provengono dalla generazione ‘68 con vissuti relazionali precedenti anche di convivenza. Certamente, tramite l'analisi, ho ripescato vissuti infantili non edificanti, con la figura materna insicura e forse bipolare e anche molestie subite intorno agli 8 - 9 anni.
Certamente desidero ancora una relazione sentimentale che possa essere una compagnia e un calore che certamente mi mancano, speriamo! Per curiosità le trascrivo i dati del mio ultimo compagno (curiosità astrologica ma neanche tanto) per eventualmente avere un suo parere circa le sue dinamiche... occulte? C. nato a ZZ il 7 aprile 19YY alle 00,45.
Il mio ex continua a voler ritornare con me. Viviamo in una citta relativamente grande e ovviamente sono rimasti in comune amici di lunga data. Da ciò credo anche il mio strisciante malessere. Mi invita con continuità a eventi della ns città, o a fargli compagnia al cinema o ad andare a trovare i suoi parenti con i quali ho chiuso i rapporti. Cerca in vari modi di ricontattare i miei figli adulti e autonomi con i quali (anche con loro) il rapporto come ho scoperto è stato disfunzionale, sicuramente non genitoriale ma da terzo fratello (o terzo figlio??), mi regala fiori al compleanno e varie altre amenità. Da parte mia con modi aggressivi e rifiutanti ho dichiarato l’impossibilità a frequentarlo anche solo come amico per una forma di repulsione fisica che sento. Ma non riesco a capire se ci fa o ci è!! e perché? Grazie per l'attenzione e complimenti per la sua attività.
Rosi

13 giugno 2019

Anzitutto, anche se non giustifica i suoi comportamenti passati, il Marte di suo marito, in prima casa, nei gradi finali del Sagittario, quelli di Nettuno, in trigono a Plutone (e opposto a Giove, vabbe’) ma pure la sua Luna isolata in Gemelli e quinta casa, dicono che effettivamente abbia o abbia avuto vigorosi e irrequieti appetiti sessuali. Il suo Urano in settima quadrato al Sole testimonia poi delle sue difficoltà a restare in una situazione duratura, e alla possibilità di subire rotture. Mercurio e Sole in terza (come pure i due pianeti in Gemelli ma anche l’ascendente Sagittario) gli assegnano la volontà di restare giovane, dettata immagino da una reale freschezza mentale. Il Plutone fortissimo in ottava, i pianeti in terza e quelli in Gemelli gli consentono di avere un concetto tutto suo di sincerità, immagino. Quanto al perché cerchi di nuovo di riportarla nella sua vita, posso fare le mie ipotesi, basate sulla logica e in parte sulla comparazione dei vostri temi. Indipendentemente da quello che ha detto o fatto verso di lei o i suoi figli, immagino che i punti di contatto tra di voi fossero parecchi, al di là della pessima chiusura del rapporto. Entrambi poi non siete più giovanissimi, e forse suo marito è arrivato alla saggia conclusione che diventa assai difficile rifarsi una vita sentimentale alla sua età e in fondo voi siete stati sposati tanti anni e non avete vissuto così male, col senno di poi. Prova ancora affetto nei confronti? Non lo escludo, una Venere in Toro non contempla la chiusura di un rapporto, anche quando arriva. Mi sembrano infatti tutti tentativi di ricucire, forse anche in vista della vecchiaia. A questo punto la palla passa a lei. Per certo da quello che mi scrive, e per come vedo il suo tema natale, non mi sembra nelle sue corde il perdonare. La Vergine e lo Scorpione non dimenticano nulla, soprattutto se si sentono sminuiti o umiliati. Se però le attenzioni del suo ex marito le avessero stimolato nostalgia o altro, affronti con chiarezza il discorso, rispetto a quello che può, vuole o non vuole da lui. Se non avesse intenzione di riaccoglierlo, anche se in forma minima, glielo dica egualmente. Lui poi farà quello che intende fare, ma lei non sarà in balia di avances o situazioni che non gradisce, e non può controllare.


?
!

IL FUTURO DELLE FIGLIE - 911

Gentilissimo Massimo,
dopo quattro anni, torno a scriverti. Premetto che in questo lungo periodo ho continuato a seguire costantemente la tua “rotta”: sebbene nata angosciata, come mi hai perfettamente descritta in due parole, ho fatto tesoro e cercato di mettere in pratica il tuo consiglio lavorando, seppur con fatica, sulla mia ansia.
Avrei bisogno di una tua parola sulle mie ragazze. Entro fine anno dovranno decidere la scuola superiore, ma non sanno ancora verso cosa orientarsi (forse lingue?). Considerato il loro Mercurio in Toro che non aiuta (ma io ripongo le mie ultime speranze in quell’Urano in nona casa!), vorremmo capire le loro reali inclinazioni. Vorrei quindi chiederti indicazioni sugli studi ed eventualmente anche sul loro futuro professionale: in base al loro tema, verso cosa dovrebbero indirizzarsi? Ci sono dei campi più congeniali e adatti al loro modo di essere, alla loro incredibile determinazione e tenacia?
Ultima cosa: nella mail di allora ti avevo chiesto anche di un trasferimento nella città natale di mio marito, trasferimento sfumato all’ultimo momento per motivi di lavoro (e salute) sempre di mio marito. Ora si riprospetta tale eventualità per l’estate del prossimo anno: tu cosa ne dici stavolta? Non ti nascondo che a me spaventa anche il fattore economico, qui almeno abbiamo una casa nostra!
Ti ringrazio in anticipo per la risposta e per il grande lavoro sul sito, per me fonte continua di spunti per attente, lucide e mai banali riflessioni!!!
C.

13 giugno 2019

Le gemelline hanno per loro fortuna un bellissimo Urano in Pesci e nona casa, in doppio trigono a Giove e Marte e dubito perciò che avranno in vita loro veri o seri problemi di lavoro, tranne gli inevitabili intoppi che possono capitare a tutti. Non è escluso però che cambieranno tanto ma, se lo faranno, sarà perché decideranno in prima persona di dar sfogo alla loro voglia di cambiamento. Ora che sono ragazzine devono però essere indirizzate dai genitori, ma provo a dare un’ampia scelta. Ossia di certo le lingue, che possono sempre essere utili, ma non escludo nemmeno la cura del corpo (Plutone e Luna in sesta) sul piano infermieristico ma pure su quello estetico. Oppure il fitness, se Marte riesce a prevalere sulla pigrizia del segno che lo ospita, ossia il Cancro. Quindi penserei in effetti scuola di lingue, ma in generale una scuola che prepari a qualcosa di concreto, come vuole il Toro loro segno natale. Se possibile ascoltando soprattutto le loro possibilità reali e non le suggestioni del momento, come seguire una cara amica che si iscrive a un corso per cui non sono portate o farebbero fatica a sostenere. Magari ascoltando eventualmente i suggerimenti degli insegnanti, se sono affidabili. Quanto al cambiamento di casa, non mi sembrerebbe il momento propizio per farlo, perché nessuno della famiglia ha transiti positivi in tal senso nell’estate, anzi forse sono leggermente negativi. Questo potrebbe però stare a significare solo l’eventuale fatica del trasloco. Se non è proprio impellente cambiare penserei però che è meglio aspettare un altro momento. Poi magari mi sbaglio, mi saprai dire cosa deciderete.


?
!

RITARDI PER UNA PROMOZIONE - 910

Caro Massimo,
Sono nata a HJ il 3-4-71 alle 13.00-13.30. Sono in procinto di ottenere un avanzamento importante nel lavoro, ma accade una cosa strana. Ogni volta che sono vicina ad ottenerlo succede qualcosa che lo fa slittare, indipendente dalle mie azioni o da quelle di chi deve prendere una decisione a riguardo. Si parla di almeno un anno di ritardi che potrebbero diventare due. Che sta succedendo tra le stelle? Complimenti per lo stupendo sito.
Ariel

13 giugno 2019

I ritardi che hai sempre dovuto subire sul lavoro sono quasi di certo legati nel tuo tema natale a Marte in sesta, casa del lavoro, doppiamente quadrato al Sole Ariete e a Urano in Bilancia, opposti tra di loro. Situazione di tensione astrale che impedisce di adagiarti su quanto hai raggiunto, e ti fa puntare in alto, sia pure a costo di tanta pazienza e fatica. Saturno in decima e Toro ti dà però al tempo stesso la volontà di non mollare mai, e di accettare gli inconvenienti messi dal destino per rallentare il raggiungimento dello scopo. Nei limiti del possibile sarei però ottimista, sia per i transiti che toccheranno Marte sia per quelli che riguarderanno Saturno. Ossia su Saturno arriverà di nuovo dalla sesta il trigono di Saturno di transito come pure di Plutone, mentre Urano in decima fra qualche anno toccherà Saturno, e pure Marte in sesta. Quindi date esatte non te le do, confido nella pazienza taurina del tuo Saturno, e non sull’impazienza arietina, per confidare in un deciso salto di qualità rispetto al lavoro. In bocca al lupo.


?
!

UNA POSSIBILE RELAZIONE - 909

Gentile Massimo,
vorrei chiedere un consulto riguardo ad una possibile relazione tra due persone: una nata il 21/08/ZZ, ore 13,50 a QQ e l'altra 21 il 4/5/WH ore 4,30 ca a KJ.
Grazie
E.

13 giugno 2019

Confesso che quando ho letto la domanda e ho visto che la lei in questione aveva parecchi anni più di lui, poco più che ventenne, ho subito pensato a una storia impossibile, oppure destinata ad arenarsi appena nata. Poi ho inserito i dati di entrambi al PC e ho cambiato idea. Ossia di sicuro capisco perché ci sia l’attrazione. Lui ha infatti una Luna in Leone in trigono a Saturno, che indica la ricerca di una donna prestigiosa e più adulta. Lei ha un Marte in seconda casa, cosignificante del Toro, e lui ha un Sole Toro congiunto a Marte. Ossia l’attrazione o interesse è reciproco. Questo però non garantisce la durata della storia, come per ogni relazione d’amore. Ovvero possiamo indicare se c’è la scintilla o se non scatta nulla, poi l’amore va costruito insieme, se c’è la volontà reciproca e non intervengono circostanze avverse. Un tentativo convinto lo farei, poi spetta alla persona più adulta, ossia a lei E., di essere consapevole che comunque la differenza d’età c’è. In qualche caso compromette il futuro del rapporto, in altri non lo condiziona affatto. Le auguro quindi tutto il bene possibile, io sono per l’amore, comunque e sempre. Poi la durata della storia la stabilirete voi, entrambi, si tratti di un mese o di un tempo infinito. Sappia comunque che un more, qualunque amore, va costruito mattoncino dopo mattoncino, ma alla base deve esserci vera compatibilità, e mi pare che astrologicamente ci sia. Le auguro quindi di riuscire a consolidare la storia. In bocca al lupo per tutto.


?
!

ALTRE OPPORTUNITÀ IN AMORE - 908

Ciao, ci riprovo. Sono nata a ZZ il 16/03/19HJ alle ore 07.20. Sono divorziata da 7 anni e abbastanza sola. Vorrei nuove amicizie e magari una bella storia sentimentale. Mi disarma un po’ la mia età anche se in verità sono piena di energia. Ci saranno secondo te opportunità? Grazie e buon lavoro.
Marisa

13 giugno 2019

Marisa mi aveva scritto anche a gennaio scorso, ossia nemmeno sei mesi fa. Non posso che darle una risposta analoga, perché non è in mio potere anticipare gli eventi e rendere propizio il moto dei pianeti. Ossia credo che potranno esserci chances, e cambiamenti importanti anche per una storia, quando Plutone sarà in sestile al Sole. Ossia il prossimo anno o quello successivo, perché Plutone busserà alla porta due volte nel giro di due anni. Trattandosi però di un transito di Plutone non sono del tutto certo che avremo un incontro pacifico e rassicurante, ma essendo tu Pesci le complicazioni potrebbero aggiungere sapore alla storia. Poi magari mi sbaglio, e la settimana prossima squillerà alla porta l’Amore con la A moooolto maiuscola. Se così non fosse dubito però di poterti dare una risposta diversa fra sei mesi da quella che ho dato ora. Magari è il caso di reclamare l’anno prossimo o quello successivo, anche se astrologo non porta pena. Si limita solo a registrare il moto e le occasioni che portano gli astri. In attesa però di eventi importanti o epocali dico che possono accadere infinite cose. Magari si tratterà solo di passatempi, ma nella vita servono anche quelli.


?
!

UN ALTRO SAGITTARIO È POSSIBILE? - 907

Sono nata il 23 febbraio 19XX alle 20 e 45 a WW e ho vissuto fino a un mese fa una travolgente relazione astrale di due anni con un Sagittario nato il 12 dicembre 19ZZ. Non mi capacito all’idea che, vista la sua decisione, abbiamo preso strade diverse, se non quella dell’amicizia. Mi chiedo se mai possa ritrovare una tale unione astrale con un altro uomo, oppure funziona solo con Sagittario? Siamo segni mutevoli, vero, io autolesionista, ma possibile che sia l’unico Sagittario che non riesce a entrare in sintonia con me?
Silvia

13 giugno 2019

La domanda mi è arrivata qualche mese fa, e magari nel frattempo il distacco si è fatto meno doloroso, e forse ora ti poni in maniera più positiva verso un’eventuale altra storia. Ti consiglierei però di prendere atto che, se lui non riesce a entrare in sintonia con te, quasi di certo nemmeno tu ci riesci con lui, perché se fosse in altro modo la storia sarebbe andata diversamente. Quindi sono abbastanza certo che riuscirai a trovare un altro Sagittario o qualcuno di altro segno che riesca a scaldarti di nuovo il cuore. Non mi dici poi le motivazioni del distacco, se ti sono state dette. Perché potrebbe essersi trattato di stanchezza, di aver capito che siete incompatibili, un nuovo interesse, il preferire l’amicizia all’amore nel caso tu avessi voluto un rapporto troppo stretto. Cosa che dubito perché hai Venere in Aquario, e un ampio spazio di libertà immagino tu voglia mantenerlo sempre. Del resto pure lui ha lo stesso tipo di Venere e di sicuro nel suo modo d’essere amore e amicizia si somigliano molto. Mi chiedo però se la sofferenza non sia anche legata al fatto che sia stato lui a decidere di chiudere il rapporto, o se davvero senti la perdita in maniera lancinante. A giudicare dai transiti che stai passando ora, ossia Urano in Toro che ti quadra la Venere in Aquario, immagino in tutta onestà che il dolore sia autentico. Forse ti riuscirà difficile in questo momento, ma penso che dovresti coltivare proprio il senso dell’amicizia, per il tuo ex del Sagittario ma anche per l’intera umanità. Nel momento in cui riuscirai a farlo sarai aperta anche a nuovi sentimenti. Magari recuperando pure l’affetto del Sagittario in questione. Solo affetto? Per il momento ritorna in pace e in armonia col cosmo, il resto si vedrà…


?
!

LO SPETTRO DI UNA VECCHIAIA MALATA E SOLITARIA - 906

Mi risulta difficile interpretare il mio oroscopo che mi sembra molto negativo e mi spaventa per il futuro. Sono nata il 14/5/19ZZ alle 19,15 a HJ. Figlia unica, senza fratelli e sorelle. Mio marito ha diversi problemi di salute, vivrà più di me, ma se così non fosse rimarrei sola. Giove in XII non sembra di buon auspicio visto che è quadrato a Saturno. Avrò problemi di soldi e sarò sola? La casa di riposo l'accetto più della solitudine in casa con una badante su cui nessuno potrebbe vigilare, spero però di avere ancora qualche anno buono. Il limite più grave potrebbe essere costituito dalla perdita di memoria che già pare affliggermi (spero dipenda da un momento difficile con poche relazioni) e che mi espone a rischi. Dimentico il gas acceso, sbaglio gli appuntamenti, non ricordo i nomi. Potrò curarmi o rimediare un po’? Potrà aiutarmi meglio l'omeopatia o la medicina tradizionale? Il lavoro di assistente sociale mi ha occupato la vita e mi ha "curato". Mi sono occupata di mia madre con Alzhaimer e ora di mio marito colpito da emorragia cerebrale. Nella mia famiglia "allargata" c'è a periodi un vecchio amico frate di 91 anni (nettuno in XI?) e una cugina (30 anni) di origine russa, adottata ma non amata che spero riesca a volermi bene. Potrebbe essere venere in Vlll come giovane donna ereditata? Potrò avere ancora un po’ di vita buona con un po’ di affetto?
Qualunque sia la sua interpretazione la prego di essere chiaro per aiutarmi a prendere le decisioni più opportune senza drammi finché sono in tempo. La ringrazio di cuore
Anna

9 maggio 2019

La certezza per il futuro ovviamente non posso darla né a lei né a nessun altro, ma sono abbastanza sicuro che lei sia troppo lucida per ammalarsi davvero di Alzheimer, e il fatto che tema di caderne vittima mi sembra un ottimo modo per scongiurarlo. Per mia esperienza chi poi precipita nel vortice della malattia tende a negare il problema e a trovare la giustificazione per quelle che diventeranno manifestazioni preoccupanti. Con un Mercurio così leso come ha (ma ce l’ha di nascita, non di transito), suppongo che sia sempre stata distratta e l’età di certo non aiuta a migliorare il problema. Possibile o probabile inoltre che lo stress rispetto all’assistere suo marito le crei uno stato d’ansia che deprime la memoria e l’attenzione, reazione in realtà molto comune. Non sono un medico e non sono quindi in grado di consigliarle i rimedi migliori. All’efficacia dell’omeopatia non credo troppo, ma al tempo stesso dubito che la medicina allopatica sia in grado di fermare davvero i fenomeni d’invecchiamento. Faccia comunque tutti i controlli del caso, se li ritiene necessari, la certezza di un’eventuale diagnosi potrà comunque non esserle che utile. Parallelamente ad eventuali accertamenti medici, le suggerisco però soprattutto di cercare di curarsi l’anima, per quanto le sia possibile, di solito il corpo sta meglio per riflesso. Come? Tentando uno dei centomila sistemi per rilassarsi, si tratti di yoga, meditazione, tai-chi o altro, davvero non c’è che l’imbarazzo della scelta. Se riesce a convivere meglio col pensiero dei problemi reali che la affliggono li affronterà in altro modo, e forse non le sembreranno più così insopportabili. Quanto al suo Giove in dodicesima, è sì quadrato a Saturno in nona, ma è pure in trigono a Venere e Urano in Gemelli, come pure Saturno è in sestile al Sole. Ossia per entrambi c’è una soluzione. Non lo dico per darle uno straccio di speranza per il futuro, ma perché credo che lei abbia davvero delle chance. In bocca al lupo per tutto.
PS: Quanto al futuro in una casa di riposo, un’amica sta pensando di organizzare qui in zona un servizio di co-housing. Visto che ha esperienza come assistente sociale perché non prova ad imitare il suo esempio? Nel nord Europa funziona, magari si tratta di introdurlo anche qui da noi.


?
!

SBOCCHI E SBLOCCHI PER IL LAVORO - 905

C’è qualche punto a favore nel mio tema natale per quanto riguarda il lavoro? Ci potrà essere uno sblocco?
Alessia

9 maggio 2019

Prima di occuparmi degli sbocchi possibili per il futuro, ritengo utile analizzare il tuo tema, che certo conosci meglio di me, per capire insieme perché non riesci ancora a trovare una soluzione a quello che per te è un problema. Ossia tu sei Toro, segno desideroso di tranquillità, ma con un Sole in dodicesima, che porta spesso irrequietezza o il subire una mancanza di stabilità, con un trigono a Nettuno in ottava casa (altro fattore di instabilità) e opposto a Plutone in sesta (complicazioni sul lavoro, e forse anche disonestà subite). Oltre a questo, in ottava c’è pure Urano in Sagittario, un altro fattore di mutevolezza professionale. Ossia io penso che tu saresti portata a una vita lavorativamente irrequieta, se non fossi Toro, un segno che brama sopra ogni cosa la stabilità, ma non riesci a ottenerla anche perché a volte finisci volente o nolente in trappole complicate e per te poco soddisfacenti (Plutone in Scorpione e sesta). Fatta una veloce diagnosi, prima di parlare di transiti credo che magari sia meglio ipotizzare stratagemmi comportamentali da mettere in atto per evitare che l’attuale precarietà ti costringa di nuovo ad accettare situazioni poco gratificanti o peggio. Ossia forse dovresti cercare di prevenire queste situazioni, anche se immagino tu ci abbia già provato. Allargando gli orizzonti, anzitutto. Tu vivi in provincia, ma non eccessivamente distante dalla città capitale economica di Italia. Io proverei a trovare alternative lì, senza dimenticare l’opposizione di Plutone al tuo Sole. Ovvero cerca di essere accorta, e di non cadere vittima di situazioni economiche poco chiare che ti lasciano addosso un senso di sconforto e zero soddisfazione. In fondo hai un Marte in Gemelli in prima che di certo ti dona la capacità di reagire se ti trovi in situazioni che non ti piacciono, mentre la Luna in Cancro e terza ti dà la percettività nel fiutare per tempo le situazioni giuste e quelle sbagliate, se non ti lasci prendere dal lato Toro un po’ credulone. Ossia armati, e non temere la precarietà, perché fino a quando la temi la subirai. Nel momento in cui dovessi superare il suo timore molte cose cambieranno, ne sono certo e magari potresti venderti come agguerrita free lance. Quanto ai transiti, Giove è ora nella tua settima casa, e potrebbe aiutarti a stringere buoni rapporti con qualcuno che magari ti sosterrà sul lavoro. Da fine anno poi Giove entrerà in Capricorno e una mano dovrebbe dartela. Un cambiamento importante dovrebbe però arrivare nel momento in cui Urano raggiungerà il tuo Sole, tra qualche anno. Lì vedo una vera, sostanziale svolta. Non farti però deprimere da questa prospettiva, sappi solo che ancora un po’ di difficoltà devi metterle in conto. Nel frattempo però credici sempre, un Toro ce la fa in ogni occasione.


?
!

UN CANCRO TERRORIZZATO DAI TRANSITI - 904

Sono letteralmente terrorizzato!
Sono nato a W il 14 luglio 19ZZ alle ore 17 e 20 e, come potrai appurare tu stesso, sono un Cancro da manuale: quattro pianeti in Cancro con la Luna in Pesci…con tutto ciò che comporta in termini di sensibilità ed emotività. Le previsioni astrologiche con me hanno un impatto da scienza esatta (quale sono, ovviamente). Non elenco nel dettaglio cosa mi è successo lo scorso anno ad agosto con quel Marte malandrino, tanto non mi crederesti: multa appena sceso dalla nave, litigi con mia moglie ai limiti del divorzio, incidenti, e chi più ne ha più ne metta, per una vacanza da incubo. Ma questo è niente, la mie paure sono rivolte ormai da due anni soprattutto a ciò che succederà a fine anno, tra dicembre 2019 e gennaio 2020. Come, infatti, sai bene, sarà il periodo in cui Saturno e Plutone saranno congiunti proprio sul mio Sole. E ora viene il bello (si fa per dire...): la società in cui lavoro è in grande difficoltà, con mia moglie (anche lei Cancro) le cose non vanno bene (uso un eufemismo) e la mia indole, ormai, scava pozzi artesiani. Che faccio? La corazza è un po’ logora…
Salvatore
p.s. scusa per il tu: ho voluto usare un linguaggio colloquiale e non pesante per alleggerire il tono della mail. Complimenti per come scrivi, hai un talento non comune.

9 maggio 2019

Se dovessi fare una statistica di chi mi chiede aiuto sul forum per mitigare le proprie incertezze, di certo l’uomo Cancro si guadagnerebbe a buon diritto uno dei primissimi posti della classifica, soprattutto perché vive insistenti timori per il suo futuro, siano dettati da ragioni reali sia non lo siano. Cancro o non Cancro, anche tutti gli altri segni -conoscano l’astrologia oppure no - spaziano tra due opposti riguardo al pensiero del futuro, ossia il terrore della catastrofe o l’attesa di un trionfo. Eventi entrambi in realtà molto più rari di quanto ci si prospetta, perché all’analisi dei fatti sono molto più comuni il tran tran, le difficoltà comunque superabili oppure i periodi di discreta serenità, in qualche caso anche di felicità legata a nuovi amori, la nascita di un figlio, un buon o ottimo riconoscimento professionale. Ma quasi sempre non si finisce su una strada o, sul versante opposto, non si riceve il Nobel o l’Oscar, tanto per fare due esempi estremi. Caro Salvatore, come quasi tutti nell’analisi dei tuoi transiti hai visto solo quelli negativi trascurando quelli positivi che ha in contemporanea. Tanto per cominciare già ora Urano in Toro forma un sestile al tuo Mercurio e un trigono al tuo Giove, già solo positivi di nascita. Non so se ti saranno utili anche sul piano del lavoro, ma qualcosa di buono è impossibile che non ti portino. Quanto al massacro contro il tuo Sole per colpa di Saturno e Plutone in Capricorno hai dimenticato di analizzare che in contemporanea formeranno un trigono al tuo Plutone radix in Vergine (e in parte anche a Urano, a 25 del segno), come pure un sestile alla Luna. Se fossi malizioso come ho la ventura di essere, penserei che potrebbero esserci novità inattese in campo affettivo, che sicuramente non saranno del tutto agevoli da sopportare, ma non ti uccideranno affatto. Gli effetti dei transiti - sia negativi sia positivi - sono poi tutti da verificare volta per volta. Lo racconto sempre, ma è quello che mi è successo. Ho avuto qualche anno fa Urano e Plutone contro il mio Sole, e il transito è durato due-tre anni, più o meno. Vero che mi è successo di tutto, ma in realtà col senno di poi transiti così mi hanno costretto a cambiare la mia vita, uscendo da uno stato di torpore semi-depressivo che è del tutto scomparso. Quindi quello che ti auguro è che le negatività planetarie ti portino lo stato d’animo che hanno donato a me. Sono certo che ne saresti solo felice. Fammi sapere cosa ti accadrà, quando sarà capitato, se sarà capitato.


?
!

LE FIGLIE E L’AMORE: LO TROVERANNO? - 903

Buongiorno,
ho due figlie, una nata a X il 06/07/ZZ alle 6.50 e l’altra nata sempre a X il 25/11/QQ alle 17.10. Le sarei infinitamente grata se mi potesse esaminare due aspetti del loro tema natale; quello riguardante il matrimonio e quello dei figli. In sostanza vorrei sapere (visto che sono entrambe single) se si sposeranno e se avranno dei figli. Mi preme molto saperlo perché entrambe non sono state molto fortunate in amore, hanno avuto delle storie che poi sono terminate col tradimento del loro partner, quindi le lascio immaginare la delusione che hanno vissuto! Nell’attesa di una sua gradita risposta le invio i miei cordiali saluti.
Enrichetta

9 maggio 2019

L’amore ai giorni nostri è un terreno complicato per molti. Un tempo infatti entrambi i sessi puntavano molto su storie stabili, convolando quasi sempre a giuste nozze. Ci si voleva sistemare, per costruire qualcosa di duraturo e avere figli, come la società imponeva. Ora spesso e volentieri ci si sposa per la cerimonia e i doni, ma c’è molto minor convincimento rispetto alla durata di un rapporto, tanto che nell’ultimo decennio sono cresciute a dismisura le convivenze. Intendiamoci, qualcuno lo fa ancora seriamente, perché ritiene il matrimonio un vincolo e un patto profondo, da rispettare. Tutta la mia stima e rispetto va a chi ci crede e lo fa seriamente, ma penso che non sia necessario per tutti, visti i risultati di certi matrimoni. Inoltre ora tanti fanno figli anche senza essere sposati, e i bambini di solito non ne risentono, se tra i genitori ci sono buoni rapporti. L’importante, anche per i figli di persone sposate, è che i genitori si rispettino e siano bravi educatori, e non è automatico che il matrimonio porti a questi risultati, anzi. Anche per le sue figlie penso che la cosa principale non sia tanto il matrimonio in sé, almeno dal mio punto di vista, quanto la possibilità di essere felici, o quello che si avvicina di più a questo stato d’animo. Fra le due la primogenita mi sembra però più portata ad avere davvero una relazione e a costruirsi una famiglia. In entrambi i casi credo ci sia la tendenza a essere attirate da uomini sfuggenti, con le inevitabili conseguenze. Anche rispetto ai figli è sempre la prima che mi fa pensare che ci siano più chance. In entrambi i casi suggerisco di consigliare loro di lasciarsi le esperienze negative alle spalle, nei limiti del possibile. Farsi condizionare troppo dai tradimenti subiti potrebbe limitare nuovi incontri. Al tempo stesso suggerisco però ad entrambe di non foderarsi gli occhi di prosciutto come fanno molte donne di fronte all’amore. La lucidità aiuta sempre a non prendere mazzate nei denti. A lei come madre consiglio di non farsi prendere dall’ansia di diventare nonna, esperienza bellissima per carità. Sia di supporto alle figlie aiutandole a credere nel futuro. Non sempre è semplice trovare la persona giusta, ma non è nemmeno impossibile. Un atteggiamento positivo però facilita le cose, e immagino che il primo passo per amore e figli sia proprio questo, ossia crederci ancora.


?
!

IL TEMA NATALE COME UN TIMER - 902

Caro Massimo
come stai? ti scrissi sul forum circa 8 anni fa e mi accennavi di Urano quadrato alla Luna nel tema di nascita, sono nato il 5 settembre del 19ZZ alle 12 30.
Ora vedo che nei transiti ho ancora questo passaggio che mi sembra molto negativo e avverrà sicuramente qualcosa. Mi chiedo che differenza si manifesta tra quello natale e quello di transito? Che dire, sono sempre sotto scacco :)
Ti ringrazio vivamente per una tua risposta
Alex

9 maggio 2019

Per capire cosa potrebbe accaderti bisognerebbe avere un quadro chiaro della tua vita in questo periodo. Perché se è vero che in qualche modo a breve si forma di nuovo un aspetto già presente al momento della tua nascita, è altrettanto vero che le cose cambiano. La prima lettura rispetto al transito futuro sarebbe infatti problemi con le donne. Se non ricordo male però sei gay, quindi non dovrebbe trattarsi di una questione affettiva. Ho ritrovato la mail precedente (la potenza dei miei pianeti in Vergine!) e hai perso la madre da piccolo. Quando mi scrivesti otto anni fa assistevi una nonna. Ora non so se lo fai ancora e qual è il vostro legame. Se ci fosse potrebbero manifestarsi dei problemi, ma quanto saranno pesanti lo scopri solo nel momento in cui capitano. Il quadrato ti si formerà dalla sesta casa, e potrebbero trattarsi di problemi di salute, ribadisco non tuoi ma di una figura femminile. Potrebbe anche accadere che le difficoltà siano sul lavoro sempre con una donna ma, ripeto, per un’ipotesi più verosimile dovrei sapere qualcosa in più della tua situazione attuale. Potrebbe anche succedere, visto che Urano si opporrà anche a se stesso, che ci sia un cambio di direzione professionale, passando da occupazioni precarie e fantasiose a qualcosa di più “regolare”, non so di che tipo. Aggiungi anche poi che, superato il quadrato alla Luna e l’opposizione a se stesso radix, Urano formerà in seguito un trigono al Sole in decima. Lì mi giocherei parti molto intime affermando che dovresti raggiungere un qualche riconoscimento professionale, o trovare qualcosa di lavorativo per te davvero appagante. Visto che ti sei ricordato di me dopo otto anni, quando sarà il momento ricordati pure di aggiornami di nuovo. Le previsioni astrologiche vanno sempre verificate. E non temere, ti succederà meno di quanto ti aspetti, credo.


?
!

IL SUPERAMENTO DI UN LUTTO - 901

Ciao Massimo,
sono nata a ZX il 13/12/19YH alle 23:27. Ti scrivo perché purtroppo non molto tempo fa ho subito un lutto molto importante nella mia famiglia che mi ha del tutto destabilizzato, fino a portarmi ad avere attacchi di panico che mi hanno isolato sempre di più socialmente. Ad oggi dopo molta psicoterapia posso dire di essere migliorata, infatti ho iniziato a lavorare e sto ricostruendo pian piano la mia vita, però nonostante ciò sento che mi manca una persona con cui con cui affrontare le mie paure e che mi sostenga. Tu dici che sia possibile che possa incontrare qualcuno del genere?
Clara

11 aprile 2019

Al di là dei transiti che possono avere causato il lutto, e penso in particolare a Nettuno che ha quadrato Venere, sono certo che tu sia molto legata alla tua famiglia e abbia una fortissima necessità di proteggerti per i quattro pianeti in quarta casa ma anche per Giove in seconda. L’ascendente Vergine poi probabilmente ti rende poco amante dei cambiamenti, compreso quello estremamente doloroso della perdita dei tuoi cari. Brutto per tutti ma per qualcuno di più, tanto da avere poi difficoltà ad affrontare il mondo, come è successo a te. Hai fatto bene a farti seguire da uno specialista, ma hai ragione nel voler cercare qualcuno che davvero risolva il problema e impedisca che ti capiti in futuro. Credo che per questo tipo di difficoltà sia spesso utile la psicologia comportamentista, che non analizza le eventuali cause familiari o caratteriali ma cerca di intervenire sul sintomo. Mi pare infatti, esperienza alla mano, che i problemi non siano legati a ipotetici problemi nati nella prima infanzia ma siano riconducibili piuttosto a una struttura caratteriale che tende a chiudersi troppo in sé stessa. Non c’è nulla di male nel farlo ma, se si va oltre arrivando agli attacchi di panico, allora è il caso di intervenire. Non so se riuscirai a trovare uno specialista che fa per te, non so se è possibile dare una risposta di questo tipo con l’astrologia, ma mi pare che in questo periodo tu abbia anche forti stimoli di rinascita, grazie a Plutone e Urano di transito sui tuoi pianeti in quinta e Capricorno. Forse davvero cominci ad avere voglia di vivere, ma proprio perché sai perfettamente cosa hai passato e quale dolore hai subito, mi pare giusto che in contemporanea cerchi qualcuno che ti aiuti. Per il futuro, per evitare di soffrire di nuovo a quel modo. Ribadisco il suggerimento: cerca tra gli psicologi comportamentisti. Non sempre è semplice trovare chi fa davvero per te, ma se insisti puoi trovarlo, ne sono certo.



?
!

I “FALSI AMICI”, IL CANCRO E LA LETTERATURA - 900

Grazie Massimo per la bella risposta (la n. 887),
che ho letto e riletto, e per i tuoi consigli.
Resta il fatto che si verifica un fenomeno che mi sentirei di definire come il "falso amico": un pianeta che è senza dubbio un tuo appoggio, ma che al contempo presenta anche qualche controindicazione. Perché quando un pianeta è molto forte, vuoi per gli aspetti che forma, vuoi per una sua determinata posizione, c'è il rischio che diventi un ostacolo? E ancora, in quali casi e con quali pianeti è più frequente? Come li riconosciamo? Quando invece si verifica il caso opposto, di un pianeta solo leso, ma che può rivelarsi fonte di inaspettato sostegno?
Un'altra questione che vorrei approfondire, collegata all'argomento scrittura, è il legame tra il mio segno, il Cancro, e la letteratura. Non tanto tra i nativi del Cancro, ma proprio del segno in quanto tale. Sbirciando sul forum ho letto di molti Cancro in condizioni simili alle mie, o tuoi interventi in cui citavi alcuni autori del segno, per dare testimonianza di questo legame. Ma è davvero un rapporto così privilegiato rispetto ad altri segni? Mi spiego: l'emotività lunare ha senza dubbio un forte ruolo in tutto questo, ma mi stupirebbe se questa da sola fosse sufficiente. Mi aspetterei molto di più questo legame dai Pesci invece, che alle simbologie lunari accostano Giove (parola) e Nettuno (immaginazione), o dai Gemelli, che tu stesso hai definito gli intellettuali dello zodiaco.
Mi piacerebbe insomma sentire la tua sull'argomento, visto che sicuramente ne sai più di me e puoi facilmente aiutarmi a vedere ciò che in questo momento mi sfugge. Per il resto cercherò di seguire i tuoi consigli, che tra l'altro mi par di capire frutto in parte di tue esperienze personali (quando alludi a progetti e aspirazioni analoghe). Provare a farmi pubblicare, così da non restare ingabbiato nel "se avessi fatto", cercando però di mantenere un certo distacco. E sebbene l'ascendente e Mercurio mi inclinino ad aspettarmi imperitura memoria per i miei sforzi sovrumani e le mie gesta eroiche, cercherò di restare con i piedi per terra (dopotutto ho quattro pianeti in questo elemento, non dovrebbe essere così difficile), continuando nella mia attività più per il piacere che l'atto stesso di scrivere riesce a darmi, che per assecondare certe fantasie legittime, di cui anzi mi nutro, ma da cui potrei restare scottato. D'altronde, se ho iniziato, è stato proprio per dare una voce al mio daimon interiore e permettergli di esprimersi. Grazie mille ancora
R.

11 aprile 2019

Non credo che per nessun aspetto o posizione planetaria ci sia mai una regola fissa, per il semplice motivo che l’astrologia non è quantificabile, mai. Ci sono però tendenze ricorrenti, altrimenti la scienza (o arte) degli astri non avrebbe senso. Non bisogna mai dimenticare però che stiamo trattando simboli, con infinite sfumature e possibilità di espressione, che vanno interpretate e che non sempre riusciamo a cogliere in un solo momento. Anzi, non è nemmeno detto che si manifestino tutte nello stesso lasso di tempo, ma può capitare che in certi periodi alcune manifestazioni siano più sollecitate rispetto ad altre. Inoltre, un pianeta troppo buono può essere portato ad esagerare o a confidare troppo in se stesso, mentre un altro, che avverte in sé – consciamente oppure no – le proprie insicurezze essere meno portato a far sciocchezze o, in certi casi, si metterà alla prova per arrivare a quanto vuole ottenere. Resta anche il fatto che non sempre è così e a volte il pianeta solo “bello” è bello davvero, mentre quello brutto è fonte di grandi problemi. Ci sono poi altri correttivi o freni, perché un pianeta non è mai solo e, anche se non interagisce con gli altri corpi celesti, può fare da correttivo oppure no, perché solo l’insieme del tema indica l’intera personalità. Insomma, mai abbandonarsi a facili diagnosi, mai fasciarsi la testa prima di essersela rotta e neppure confidare troppo nei doni della fortuna, che va sempre aiutata e coltivata. Quanto al Cancro e alla letteratura, se è vero che di scrittori ne nascono tutto l’anno, il quarto segno e (forse ancor di più) la quarta casa sua cosignificante hanno una spiccata propensione per l’arte della narrazione. Per quale motivo il Cancro e non i Pesci, entrambi segni lunari? Perché il Cancro tende al passato e, salvo la fantascienza, la narrativa attinge appunto dal passato, impiegato quasi sempre anche nella narrazione. Come pure fa un abbondante uso di sentimenti ed emozioni, non importa se positivi o negativi, perché anche le paure rientrano in questa categoria. Poi ci sono anche questioni “tecniche” per così dire. Chi scrive – e non sto parlando ovviamente di giornalismo – si chiude nella propria stanza, al riparo delle intrusioni esterne, per tirar fuori quello che ha dentro. Più Cancro e quarta casa di così… E tu, con Plutone in Scorpione e quarta, guarda caso, vuoi tirar fuori proprio il daimon interiore. L’accusa ha terminato: l’astrologia funziona sempre!



?
!

TROVARE UN ACCORDO PER USCIRE DAL LAVORO - 899

Buonasera Massimo,
sono nato l'08/12/19XX alle 06:15 a WW. Sto vivendo una difficile situazione lavorativa ormai da molti anni e da un po' di mesi ho maturato l'idea di uscire dall'azienda per la quale lavoro. Ho fatto intervenire un legale qualche mese fa ma l'azienda non sembra interessata a trovare un concordato, anzi è ostile. Il mio interesse è di uscire ma ottenendo un minimo riconoscimento economico a patteggiamento di violazioni compiute nei miei confronti, sia a livello contrattuale che personale. Per ora l'unica strada apparentemente percorribile è quella del tribunale, ma vorrei evitarla.
Riuscirò ad andarmene ottenendo una buonuscita in maniera consensuale o dovrò ricorrere necessariamente alla Giustizia? Speravo che l'ingresso di Giove nel mio segno influenzasse a mio favore questo iter che
al momento è arenato.
Ti ringrazio in anticipo per l'attenzione, un cordiale saluto.
D.

11 aprile 2019

La certezza ovviamente non ce la posso avere perché sempre di previsioni si tratta. Sono però abbastanza sicuro che il peggio sia stato abbondantemente superato, ed è stato causato da Nettuno che prima ha quadrato Urano e Luna, e ora il Sole, creando confusione e immobilismo sul luogo di lavoro, capace di portare ansie di vario tipo. Diciamo però che Nettuno ancora in parte colpirà il Sole quest’anno, anche se in maniera meno forte di quanto accaduto in precedenza. Se fosse già oltre direi che il problema si sta risolvendo o attenuando ora, ma non escludo che possa capitare a settembre, con Giove sul Sole. Inoltre, Plutone e Saturno saranno positivi al tuo Saturno radix in dodicesima, e da lì potrebbe arrivare una soluzione ragionevole a una situazione che si trascina da troppo, e non porta niente. Non so se otterrai tutto quanto volevi, ma penso che andrai oltre, per il tuo stesso bene e pure per un futuro migliore. Auguri per tutto.



?
!

VORREI SOLO ESSERE FELICE - 898

Sono nata il 5 aprile del 19XX alle 11 e 30 a ZZ.
Vorrei sapere se nella mia vita incontrerò un uomo che mi amerà.
Convivo da 7 anni ma il rapporto è in crisi da 4 perché non parliamo molto. Vorrei cambiare vita e anche se resto sola vorrei solo essere felice.
Grazie
C.

11 aprile 2019

Nella costituzione americana è notoriamente inserita come un diritto dei cittadini la ricerca della felicità, un’aspirazione molto importante, in realtà difficile da raggiungere e soprattutto da mantenere. Come sempre quando si parla di sentimenti, un terreno mutevole, in cui a momenti si vivono fasi esaltanti, in altre di sconforto, più spesso di noiosa stabilità. Credo però che perché avvenga un incontro non importa se momentaneo o definitivo si debba anche essere davvero pronti a riceverlo, dando anzitutto la disponibilità reale e non solo immaginata. Quello che le suggerisco, cara C. è di cercar di limitare la tendenza all’idealizzazione dell’amore in sé e di eventuali partner, ben presente nel suo tema natale per Nettuno in trigono al Sole, Marte in dodicesima casa anche se Gemelli, la Venere in Aquario e ottava. Credo che la felicità si possa ottenere partendo da noi stessi, accettandoci per quello che siamo, coltivando le nostre qualità e cercando al tempo stesso di ridurre quei difetti che si ritorcono contro di noi. Se il suo rapporto è in crisi da tanto tempo le soluzioni mi paiono principalmente due. La prima è prenderne atto e cambiare pagina, ammesso sia possibile materialmente, la seconda è adattarsi in quella situazione. Accontentandosi oppure cercando altro, come fanno in tanti. Di amori assoluti nella vita ne capitano pochi, se siamo fortunati uno o due ma a molti non è dato averne. Mi ha chiesto se le arriverà questo grande amore ma in tutta onestà non vedo in tempi brevi storie travolgenti. Penso però che con la sua Venere e Marte in segni d’aria in ottava e dodicesima potrebbe cercare diversivi. Forse sembrerò immorale, ma non ci vedo nulla di male se lo si fa con intelligenza cercando di non farlo scoprire al partner. Magari anche solo immaginando una storia, non necessariamente finendo a letto con qualcuno. Ma se capita e lo si fa con buonsenso, non vedo nulla di male nemmeno in questo. Lei ha bisogno di aria fresca, di comunicare, di cercare stimoli anche mentali con la sua Venere e il suo Marte. Li cerchi, prima o poi capiteranno, e nel frattempo cerchi di vivere al meglio, con o senza amore.



?
!

L’ARTE DI NON STARE TRANQUILLI - 897

Buonasera arieccomi qua!!
Da qualche mese è come mi avessero spento, come fosse saltato il famoso Salvavita, ed io dopo essere stata centrifugata bene bene, fossi rimasta in lavatrice tutta aggrovigliata.
Le avevo parlato del rapporto conflittuale con mio marito e se prima ero propensa a mettermi a tu per tu, ora non sento più la necessità discuterci. Il suo comportamento è migliorato, anche se non tornato alla normalità, ora quando vedo che comincia a debordare, lo “secco” subito. Anche lui non passa un momento facilissimo perché ha la madre di 92 anni che non sta bene e comincia a cedere. Lo so che a 92 anni uno si può accontentare, ma è sua madre, e dentro di lui c’è questo conflitto tra il non voler vederla patire, ed il fatto che questo si può concludere solo con una perdita maggiore. Quindi i commenti negativi sono all’ordine, non del giorno, ma del minuto ed è arrabbiato verso tutti. Altro motivo di avvilimento è il lavoro: come le avevo già detto ero in un ufficio dove mi trovavo bene e avevo chiesto di rimanere. La mia sede è in un altro Comune e per trasferimenti esisteva una graduatoria e avevo davanti 4 persone. Così divento matta: la mattina quando mi alzo devo fare mente locale per sapere dove devo andare. Praticamente appartengo a tutti gli uffici e a nessuno. Mi hanno fatto ripresentare una richiesta di trasferimento sul comune dove abito, nella speranza che avvenga un miracolo e decidano di farmi tornare dove voglio. Questa cosa mi ha tolto la voglia di andare a lavorare anche perché comunque sai che chi vedi oggi non vedrai più domani e quindi ti senti alla deriva. Ultima cosa, ho la mia mamma che compie 90 anni, E CHE DIO ME LA MANTENGA IL PIU’ A LUNGO POSSIBILE, mi fa diventare matta! La mattina ti fa l’elenco, il pomeriggio tutto è già diventato indispensabile. Se mi cercano a “chi la visto” lei di me non sa niente me lo prometta. Meno male che il 2018 doveva essere l’anno dello Scorpione per il passaggio di Giove, se non lo fosse stato potevo essere già sotto 2 metri di terra. Detto questo domando a lei, che con le sue risposte mi strappa sempre un sorriso, vedrò la luce in fondo a questo tunnel? E quando? O mi devo aspettare di peggio? Una curiosità: nella seconda parte del 2019 il capo di mio marito andrà in pensione, lui sarebbe la persona più adatta per la conoscenza della materia a sostituirlo. Lei crede che potranno chiedergli di ricoprire tale incarico, o le spinte politiche faranno scegliere in altre direzioni? Ovviamente lui dice che non è possibile ma secondo me ci spera. Io sono qui ed aspetto fiduciosa la sua “iniezione” di adrenalina per vedere se riesco a uscire da questo groviglio in cui mi sento legata. Grazie ancora.
Anna Maria

11 aprile 2019

Visto che spende sempre parole così care per me e che ha capito la mia tendenza a usare ironia ed elettrochoc per spiegarmi meglio, confesso che il racconto delle disgrazie di Anna Maria mi mette di buon umore. Intendiamoci, mica sono un sadico, e non sminuisco nemmeno i suoi problemi. Però i suoi racconti, veementi di pathos e preoccupazioni, mi strappano un sorriso anche perché una soluzione – almeno da quando ha iniziato a scrivermi – la trova sempre. Quindi mi pare proprio che la sua tendenza caratteriale, almeno in questo periodo, è drammatizzare, come del resto tende a fare istintivamente il suo segno solare, ossia lo Scorpione. Allora, cara la mia Anna Maria, per le mamme sua e di suo marito, l’alternativa a un ulteriore invecchiamento, e prima o poi, a una dipartita ci si augura serena, è la mummificazione. Spero di non sembrarle troppo splatter, ma ve la sentireste, lei e suo marito, di tenere in salotto le mummie delle vostre rispettive genitrici? Francamente in quel caso farei fatica ad accettare un vostro invito a pranzo o a cena, senza offese… Capisco che faccia molto male accettare l’idea di perdere chi ci ha messo al mondo, ma è un fattore naturale, anzi sano. Anche mia madre ha novant’anni, a volte o spesso mi fa dannare e vedo, come è normale che sia, che sta perdendo colpi, e anche la sua direzione è quella accennata sopra. Ma lo è anche la mia e la sua, cara Anna Maria, e prima o poi pure noi lasceremo questo mondo, la famigerata valle di lacrime. Del resto, vedendo come va la situazione del clima, non è nemmeno detto che lo faremo per cause naturali. L’unica certezza nella vita è la morte, cara mia, nostra e altrui, quindi tanto vale prenderne atto. Per il carattere di suo marito, visto che ha scoperto che funziona, lo rimproveri selvaggiamente se se lo merita, volerà più basso. Per il suo lavoro, non escluderei che Giove al trigono di Urano le faccia trovare una soluzione per lei gradita. Conoscendo però come funzionano certe cose, magari continuerà ad essere spostata come un pacco, ma magari troverà il lato buffo della situazione e si rasserenerà. Per la possibile promozione di suo marito, non la escludo, grazie a Urano in trigono al suo Plutone radix. O magari gli chiederanno di fare le funzioni pro tempore del suo capo che, per fortuna sua, va in pensione. Auguri per tutto e mi raccomando si ricordi cosa le ho chiesto nel caso volesse invitarmi a pranzo…



?
!

UNA VITA SENTIMENTALE COMPLICATA - 896

Buongiorno sig. Michelini,
sono nata a KK il 9 settembre 19HH alle 5,00 (Vergine asc. Vergine). Desidererei conoscere un suo parere, dal punto di vista astrologico, circa le mie difficoltà in campo relazionale. Infatti sono stata sposata 2 volte + 1 convivenza. Il primo matrimonio a 19 anni fino ai 26 (1° figlio) con un compagno più grande, una convivenza dai 26 ai 34 anni (2° figlio), secondo matrimonio dai 35 anni ai 60 anni senza figli. Tutte separazioni burrascose (sia quelle con i figli ma soprattutto l'ultima). Per quanto riguarda il mio secondo compagno è stato lui a chiudere la relazione, per il terzo compagno ho chiesto io la separazione e successivo divorzio alla luce della scoperta a febbraio 2014 di una vita parallela tenuta sempre nascosta ma confidata ai sui diari. Scoprire (è stato per caso) tutto questo mi ha catapultato per anni in uno stato emotivo dolorosissimo e prostrante. Grazie ad un percorso terapeutico sono riuscita (spero) a ritrovare serenità ma sento ancora una profonda rabbia nei confronti di me stessa per non aver voluto vedere. Quanto sopra è un sintetico riassunto spero chiaro di ciò che è accaduto. La ringrazio in anticipo per la disponibilità.
R.

11 aprile 2019

Se devo essere onesto, se non mi avesse raccontato la sua storia sentimentale non la avrei dedotta dal suo tema natale. Certo ha una complicata Venere in Scorpione che subisce aspetti discordanti, come lo fa la Luna in Capricorno e quinta casa, e forse non è predisposta ad avere situazioni amorose tranquille, ma il racconto che mi ha fatto implica in effetti reali complicazioni e sofferenze, soprattutto la separazione dall’ultimo marito, spero infine superate. Per avere un quadro più chiaro della situazione, oltre ai pianeti femminili, vanno poi analizzati anche quelli maschili, che indicano il tipo di uomini da cui è attirata. A partire dal Sole in Vergine in prima casa, isolato. Ossia immagino che l’occhio le sia sempre caduto su uomini lavoratori, concreti ma un po’ troppo protagonisti, forse maschilisti. Anche Marte, in Capricorno e quinta casa, leso da Mercurio e da Eris, suggerisce che gli omini fragili non fanno per lei. Forse però la vera causa di sofferenza sta nel quadrato che Nettuno, dalla seconda casa, le manda alla Luna in quinta, dandole, immagino, la paura dell’abbandono, anche per la difficoltà ad adattarsi a situazioni nuove. Anche se così fosse, le suggerisco di imparare a perdonarsi. Non è colpa sua se il suo ultimo marito era doppio o triplo, purtroppo capita a tanti di scoprirlo. Ha creduto in un progetto e in un amore che si sono rivelati altro da quello che sono, in tutto o in parte. Se posso darle un consiglio le suggerisco di imparare a perdonarsi, anche se la Vergine fatica a farlo. Tutti sbagliamo, è capitato anche a lei, ma fa parte del vivere. Non se ora cerca un nuovo amore. Se fosse orientata in questa direzione non si freni per il passato intenso e complicato. Fa parte di lei, in futuro apra gli occhi ma provi comunque a tenere liberoe aperto il cuore. Fa bene alla vita.



?
!

PIANETI CHE SI CONTRASTANO? – 895

Non riesco a capire come stanno i miei pianeti, sembra che si contrastino tra di loro. Sono nato a HJ il 3 febbraio 19ZX alle 11.30. Se potesse essere così gentile da dirmi qualcosa in più gliene sarei grato.
Tatà

11 aprile 2019

Sì, alcuni dei suoi pianeti si contrastano tra di loro, ma non è una cosa così rara, anzi direi che è la norma, anche se ognuno è capace di sentire le sue contraddizioni come inevitabili e spesso insuperabili mentre se osserva quelle degli altri gli sembrano banali e facilmente risolvibili. Proprio per questo non le parlo genericamente dei contrasti degli altri ma dei suoi, magari le sarà d’aiuto per cercare di superarli. Tanto per cominciare lei è Aquario ascendente Toro, due segni che non vanno molto d’accordo tra di loro. Quindi lei è costretto a far convivere una natura libera e possibilista (quella del Sole Aquario, oltre ad altri tre pianeti nel segno, con un modo d’essere tranquillo e all’apparenza pacifico (l’ascendente Toro). Non è poi finita però. Plutone in Scorpione le quadra infatti il Sole e non la rende mai del tutto soddisfatto di quello che fa o che è, forse senza sapere nemmeno chiaramente cosa la rende inquieto. C’è poi un’altra quadratura tra la Luna e Marte (congiunti al primo grado del Sagittario) e Giove a fine Aquario. Questo aspetto tecnicamente negativo dovrebbe però esserle meno evidente di quelli detti prima. Preso atto che in lei convivono forze planetarie che le complicano un po’ la vita, cerchi di capire cosa non le piace di sé, per risolverla. Non è semplice ma quasi tutte le cose importanti che chiunque ottiene sono anche frutto di battaglie interiori. Con i suoi quattro pianeti in Sagittario e l’ascendente Toro non può però non avere un carattere anche ottimista che la aiuterà a cercare la sua strada, e magari a trovarla.



?
!

IDENTITÀ DI GENERE, SESSUALITÀ E CROSSDRESSING -894

Caro Massimo,
come stai? Avrei una curiosità da chiederti: ultimamente sto dando sfogo ad un passatempo che avevo da tempo, ovvero il crossdressing. Ho comprato trucchi e vestiti da donna e, quando posso, mi travesto e provo a pensare a me stesso al femminile. Non credo che si tratti di transessualità, visto che in generale io mi riconosco nel mio sesso maschile; lo vedo piuttosto come un gioco, un momento per vivere allegramente delle movenze, delle azioni e degli atteggiamenti che al sesso maschile sono preclusi. Senza approfondire troppo l'argomento, la curiosità per cui ho pensato di scriverti è se riesci a rintracciare nel mio tema natale quali elementi possono essere indicatori di questo piacere (se ricordi già in precedenza ti avevo accennato della mia omosessualità, ma sai benissimo che si tratta di due dimensioni molto diverse. Che ne dici? Un saluto,
Z

14 marzo 2019

Nella mia lunga e curiosa vita mi hanno sempre affascinato le storie e le pulsioni, soprattutto quelle che evidenziano le differenze o le varianti dalla presunta normalità. Avendo da sempre ricevuto le confessioni spontanee di un gran numero di persone, forse perché cerco soprattutto di capire e riesco a mantenere un’infinità di segreti, miei e altrui, non mi stupisco di nulla. Constatando che, al di là della scemenze che si sentono in giro dal ministro Fontana in giù, i desideri umani hanno mutevoli sfumature, che qualcuno pone in essere e altri si limitano a fantasticare, o a coltivare in ambiti ristretti. Come il crossdressing, che è appunto il vestirsi con gli abiti del sesso opposto, da non confondersi con il travestitismo o l’identità di genere. Ci sono infatti anche molti uomini del tutto eterosessuali che amano farlo, magari nell’intimità con una partner, vera donna a tutti gli effetti. Poi ci sono anche gay come Z. che lo fanno saltuariamente, coltivando un piacere che non necessariamente è sessuale, credo, ma semmai di identità transitoria. Oppure è il dare corpo (e abito) a una parte di sé che non ha visibilità quotidiana e che non necessariamente corrisponde ai ruoli sessuali. Nemmeno la psicologia credo sia ancora riuscita a dare una chiara classificazione e spiegazione a queste tendenze e provo a dare il mio piccolo contributo astrologico. Affermando che, dopo che Z. me lo ha confidato, riesco a trovare una motivazione plausibile che però non necessariamente in altre persone avrà dato la tendenza al crossdressing. Ossia Z. ha un Marte in un segno e casa femminile (Cancro e dodicesima), anche se prodigiosamente sostenuto da Plutone in Scorpione ma opposto a Urano e Nettuno in sesta casa. Se posso ipotizzare che Plutone abbia contribuito all’intensità degli appetiti, Urano e Nettuno hanno indirizzato alla “fissa” dell’abbigliamento. Urano immagino con una tendenza alla stravaganza (in senso ampio, ossia a una non totale omologazione) ma pure alla ricerca di una identità differente, perché sempre di un Urano in quella sesta casa che governa le masse e il conformismo si tratta. Nettuno poi dà al tutto un tratto nevrotico, oltre forse a una qualche angoscia sulla propria identità. La “diversità” cerca quindi di trovare una regolarità cambiando momentaneamente identità. Caro Z. dal mio punto di vista l’importante è che tu, come chiunque, sia sereno di fronte alle tue scelte, siano momentanee siano definitive. Non so se sai poi che sei in illustre compagnia. Un terribile ma potentissimo esponente del tuo segno, E. J. Hoover, capo dell’FBI per un tempo infinito, pare amasse il crossdressing, e si presentasse a certe feste particolari con il nome di Mary, e vestiti adeguati. Riuscì a farlo senza problemi, e a te auguro di essere sempre in sintonia con i tuoi desideri, qualunque essi siano, si trattasse pure di una minigonna damascata, o del tipo preferito.



?
!

I “BACINI” DEL 1989, I “BACINI” NEL 2019? - 893

Carissimo Massimo,
sono Cancro ascendente Vergine, Luna in Pesci, con un bel trigono a stella Sole, Luna e Urano in Scorpione, nata a ZZ il 5 luglio 19QQ alle 11. Ti scrivo per parlarti di Saturno, che si piazzerà “di fronte” (non mi piace considerarlo “contro”) al mio Sole a gennaio e poi a settembre 2019. La mia devastata vita sentimentale ebbe inizio nel 1989 a 11 anni, proprio durante la stessa configurazione astrale, che si ripeterà a gennaio e settembre del prossimo anno, quando feci per la prima volta i “bacini” con un mio coetaneo, che il giorno successivo fece i “bacini” con una delle mie amiche e che, per il successivo anno scolastico, litigò con me tutti i giorni sul pulmino che ci portava a scuola: io cercavo di distruggerlo a parole, lui mi distruggeva tutto il materiale scolastico che portavo per educazione tecnica e artistica (ancora non si parlava di bullismo). Nel 2001 con Saturno (di transito) in semi-sestile a 13° dei Gemelli (gli stessi gradi del mio Sole in Cancro), sulla cuspide della mia X casa, incontro Alfa, con cui ho una bella storia lunga e piacevole (intesa intellettuale più che fisica), che subisce il primo colpo quando, nel giugno 2004 con Saturno di transito in Cancro congiunto al Sole, incontro Beta: un amore irrealizzato che non porta a niente. La storia con Alfa termina nel 2008 quando, col sestile di Saturno in Vergine, che transita la mia XII casa, incontro Gamma. Storia inizialmente clandestina, in quanto entrambi già occupati; intesa soprattutto fisica, ma con un Pesci asc. Gemelli niente di concreto. Poi arriva il periodo aprile-settembre 2011 e il quadrato di Saturno dalla Bilancia, quando conosco Delta e decido di sposarlo, per separarmene dopo una serie di battaglie legali durate tutto il 2013, quando Saturno dallo Scorpione in III casa trigona a lungo il mio Sole per una serie di retrogradazioni, fortunatamente andate a buon fine. Adesso mi chiedo: con Saturno nuovamente “di fronte”, 29 anni dopo, riuscirò a guardare negli occhi quest’uomo che verrà e ad accettarlo con le sue debolezze e imperfezioni? O sarà la stessa solita lotta tra energia femminile e maschile e dovrò aspettare il prossimo trigono di Saturno in Pesci nel 2024?
Grazie mille,
V.

14 marzo 2019

Sono abbastanza certo che il problema non sia Saturno di transito ma l’Urano radix in doppio trigono al Sole e alla Luna, che ti fa cogliere all’istante le tante opportunità che la vita ti offre, dando poi tagli netti alle storie precedenti. Mentre leggevo il lungo e articolato resoconto della tua vita sentimentale una domanda mi sorgeva spontanea: “Ma questa donna non sa stare sola?” Parrebbe proprio di no e chiaramente non dipende da me stabilire cosa è bene e cosa è male per te. Però pare evidente che la solitudine affettiva non è contemplata nel tuo tema, di certo per la Luna in trigono al Sole e per Venere congiunta a Marte in Toro. E forse anche per una non troppo ragionata e ragionevole scelta dei candidati al tuo cuore, a causa di Saturno quadrato a Marte, ma pure per Plutone al quadrato del Sole. Ossia l’urgenza dell’attimo non ti fa vedere quanto prima o poi potrà portarti alla fine della storia stessa. Come sempre, sbagliando, il responsabile delle malefatte esistenziale ipotizzato è sempre uno e uno soltanto, ossia il povero e incolpevole Saturno. Che, se lo ha fatto davvero, semmai, nei transiti da te citati ha agito solo da detonatore di eventi già potenzialmente attivi nella tua vita. Capisco poi che tu sia Cancro e con un occhio quindi puntato fisso sul passato, ma iniziare la cronologia delle tue sventure amorose con i bacini dati sul pulmino delle elementari mi sembra un filino esagerato, giusto per rimarcare una sofferenza ritenuta quasi genetica. Se posso darti quindi un consiglio fortemente ironico, ti suggerisco di non baciare nessuno su un mezzo di trasporto durante il prossimo transito negativo di Saturno, a questo punto a settembre perché quello di gennaio è già passato. Magari approfittandone per provare ad avere meno urgenza di stare in coppia, comunque e sempre. Se proprio non ce la fai, allora forse ti converrebbe prendere atto che il tuo Urano in Scorpione funziona tanto e ti porterà ancora nuovi incontri, tagli bruschi, ripartenze dal via. Non dare però la colpa al povero Saturno. Ammesso che sia stato davvero lui il responsabile dei tuoi cambiamenti passati (ne dubito, ma non ho controllato perché come ho scritto per me i motivi dei tuoi amori sono altri). Le autentiche motivazioni astrologiche sono differenti, e magari sarebbe il caso se ci riflettessi su, questo è il mio augurio.



?
!

L’AMORE DEL DOTTOR JEKILL E MR. HYDE - 892

Salve gentile Massimo,
sono giunto a questo sito quasi per caso dopo la recentissima fine di una storia d'amore. E lo trovo veramente serio. L'ennesima storia d'amore dove mi sento dare del dottor Jekill e mr. Hyde. Entrambe le mie ultime storie durate circa 2 anni e mezzo iniziano con una passione incredibile e una voglia di sposarsi a breve. Poi la relazione incomincia a diminuire di intensità mano a mano che i progetti di vita assieme si concretizzano. Vengo lasciato. Sempre col ricordo di un amore incredibile e la frase "sei dottor Jekill e mr Hyde." Io rompo sempre l'idillio della relazione con una sfuriata dopo un inizio in cui sono tutto coccole e dolcezze. E poi mi ritrovo a non sapere più nemmeno chi sono, e parlo con amici e colleghi per ricostruire la mia identità. Finirà questo mio schema. Non ne posso più! Grazie mille per il bel lavoro che presenti sulla tua pagina.
Alberto

14 marzo 2019

Anzitutto ti faccio i complimenti perché non dai la colpa alle tue ex di quello che ti è successo e il fatto di aver dato retta alle critiche che ti sono state rivolte mi sembra un segnale di intelligenza. Mi permetto di dirti inoltre che suppongo che le tue ex avessero ragione, anche se dubito che tu abbia un’anima nera dietro a una parvenza di amabilità, ma assecondi piuttosto nel corso delle storie impulsi già presenti nel tuo tema, non sempre attivi. Mi spiego. In effetti nel tuo oroscopo radix convivono molti istanze diverse. Il Sole Pesci (sensibilità e mutevolezza), l’ascendente Gemelli (la voglia di divertirsi e di non annoiarsi) un Marte in Vergine (una certa dose di suscettibilità e l’essere attenti alle questioni materiali), una Venere in Ariete (la passionalità in amore) ma in undicesima casa (il cercare di guardare con distacco ai sentimenti). Ora capisco che anche la persona più controllata farebbe fatica a conciliare sempre e nel migliore dei modi tante istanze così diverse. Penso quindi che al momento di un incontro (o quando sei solo in cerca di un nuovo amore) vivi soprattutto il lato romantico e sentimentale, poi nella quotidianità passi poi alla noia e al non riuscire a trattenere impazienza e irritabilità, sconcertando le partner. Sono certo che tu non ne possa più anche perché poi vedi naufragare i tuoi progetti seri, a cui tenevi davvero ma che in qualche modo non hai saputo gestire, se i risultati sono questi. Credo che non si possa però modificare del tutto quello che si è. O meglio lo si può accettare e cercare di farlo capire a chi ti è vicino. Non nascondendo subito i difetti principali (ne abbiamo tutti, intendiamoci) ma provando a spiegare a chi tieni davvero le tue incongruenze anche se non si sono ancora manifestate. Magari facendo luce su di loro anche attraverso lo studio dell’astrologia. Ti consiglio allora di leggere qui nel mio sito le descrizioni delle tue posizioni planetarie. Prova a vedere se ti ci riconosci, cosa trovi di positivo e cosa non ti piace del tuo modo d’essere. Non ti cambierai del tutto, ma magari ti capirai meglio e in futuro farai meno errori nei tuoi rapporti di coppia. Te lo auguro di cuore.



?
!

CAPIRE IL PROPRIO TEMA E LE CASE VUOTE - 891

Buongiorno Massimo,
è da qualche tempo che cerco di capire qualcosa riguardo il mio tema natale.
Ho notato che non ho alcun pianeta in quinta casa, cosa rappresenta una casa vuota in un tema natale? Sono nata il 22 agosto del 19ZZ a WW. Grazie mille per l’attenzione.
Un saluto
Annalisa

14 marzo 2019

Non capisco perché le interessi solo o soprattutto la quinta casa vuota, visto nel suo tema sono ben sei le case senza pianeti, ma provo a spiegarmi lo stesso. Una casa non è mai vuota davvero perché, anche se non ospita pianeti, è pur sempre occupata da un segno. Quel settore dello Zodiaco poi sarà influenzato dai pianeti suoi governatori. Ossia per la sua quinta in Aquario lei dovrà tenere conto di Urano, Nettuno, Saturno (e in parte Plutone) governatori dell’Aquario. Nel suo caso bisogna poi tenere in conto che il suo Sole in Leone, signore per cosignificanza della quinta casa, è proprio nella casa dell’Aquario, l’undicesima. Ossia per quanto lei sia influenzata dal suo segno, e possa essere orgogliosa, generosa e altro, vivrà molte sue caratteristiche in modo più sfumato, cercando un equilibrio, una dimensione diversa da quella degli eccessi che le proporrebbe la quinta casa. Non vorrà quindi passare tutte le notti in discoteca, anzi preferirà situazioni in cui non le è necessario divertirsi a tutti i costi. Tenga inoltre conto che, avendo l’ascendente Bilancia, tutte le sue case sono occupate dal segno opposto in cui dovrebbero essere. Questo la fa essere abbastanza atipica, e la fa guardare alle cose del mondo, e di ogni settore zodiacale, con uno sguardo diverso. Come accadrà suppongo anche con la sua quinta casa, rendendola un po’ anarchica e fatta a modo suo per quanto riguarda l’educazione (sua e di eventuali suoi figli), il rapporto con il sesso, il divertimento, gli eccessi.



?
!

UNA SITUAZIONE FAMILIARE COMPLESSA - 890

Ciao Massimo,
la situazione attuale di mia figlia, dopo un sogno lavorativo infranto, è emotivamente al limite. Il trasferimento in un’altra regione, oltre a darle sicurezze economiche migliori, le avrebbe permesso di allontanarsi dalla nostra città e soprattutto da noi genitori. Il rapporto con noi è difficile, complesso, specie con il padre. Mio marito ha difficoltà ad accettare che questi figli siano ormai adulti e, ora più di prima perché, dopo ciò che è successo al marito di mia figlia, lui si sente ancora più responsabile di questo nucleo familiare che, oltretutto vive al piano sottostante (abbiamo una villa bifamiliare) e sicuramente con le migliori intenzioni affettive, invade continuamente i suoi spazi, per un personale bisogno di rassicurazioni. Lei in questo ultimo anno ha affrontato prove durissime e con una forza sovrumana, raramente l'ho vista piangere, adesso è esasperata. Ma la situazione è diventata invivibile anche per me che, di rimando, sono in mezzo a due fuochi. Soffro nel vedere la sua sofferenza e soffro nel vedere la sofferenza di mio marito quando lei lo caccia letteralmente fuori, salvo poi richiamarlo quando ha un bisogno e chiede aiuto. Vorrei tagliare la testa al toro e vendere per comprare, ognuno per sé, soluzioni abitative separate. Appena ne ho parlato con lei, mi ha detto che, al momento, lei avrebbe molte difficoltà a estinguere il mutuo e a richiederne un altro perché mancando uno stipendio, la banca non lo rinnoverebbe, non ci sono più i presupposti, le garanzie. D'altra parte, questa casa bisogna venderla in blocco, per come è strutturata. E adesso ti chiedo, puoi guardare la situazione astrale anche mia e di mio marito per sapere come potrebbe evolvere il tutto? Io vorrei solo un po’ di pace, vivere questi anni che ci restano in una situazione meno conflittuale e dolorosa. Lei è mia figlia, l'amo profondamente ma mi sento sfinita... Ti ringrazio
Cira

14 marzo 2019

Anzitutto mi auguro che le cose si risolvano al più presto e nel migliore dei modi, ma capisco che dipende solo in minima parte da te, perché il problema vero è tra tuo marito e tua figlia, indipendentemente dagli oggettivi e serissimi suoi problemi. Problemi che tuo marito, sia pure in buona fede, contribuisce a peggiorare con continue invasioni di campo, per così dire. Immagino che sia estremamente difficile convincere il tuo consorte a cambiare idea, avendo egli un Sole Capricorno in trigono a Saturno e un Mercurio sempre in Capricorno opposto a Urano e quadrato a Saturno. Ossia, dubito che sappia ascoltare. Essendo però il suo Mercurio ai primi gradi del Capricorno spero che l’attuale ingresso di Urano in Toro gli porti più ragionevolezza, o almeno un cambiamento lavorativo per la figlia capace di sbloccare in tutto o in parte la situazione. Mi sembra infatti altamente improbabile che un transito così importante non porti alcun beneficio, anche se, analizzando il tema tuo e di tua figlia, non vedo segnali così forti, in particolare proprio da chi dovrebbe e vorrebbe cambiare, ossia tua figlia. I tuoi pianeti a fine Scorpione riceveranno però nei prossimi anni il forte sostegno di Saturno e Plutone in Capricorno, e mi pare improbabile che non succeda nulla di positivo rispetto a una situazione ora stagnante. Registro inoltre che tutti e tre avete una casa quarta fortissima, e ciò rafforza il legame familiare ma anche abitativo, come pure però crea tra le pareti domestiche un clima non sempre idilliaco. Visto poi che a dover cercare di mediare tra i tuoi cari in lite sei tu, moglie e madre, ti suggerisco un ulteriore sforzo. Magari non risulterà utile proporre alle due parti di capire l’altra, ma ascoltare le lamentele reciproche sì. Solo dopo esserti sorbita le recriminazioni magari potrai cercare di far ascoltare loro le motivazioni dell’altro. Non si capiranno del tutto, ma magari l’essersi alleggeriti un po’ renderà meno tesa la situazione. Coraggio, cara Cira, capisco che la situazione sia pesante, ma prima o poi le cose si sbloccano e, fino ad allora, conviene cercare di smorzare le polemiche, in attesa di tempi migliori. In bocca al lupo per tutto.


?
!

ALMENO UNA STELLA CHE BRILLA - 889

Caro Massimo,
è da tempo che sono da sola (Capricorno del 02/01/19ZZ), con l'argomento "amore" non ho un buon rapporto, ho sofferto tanto. Dopo un matrimonio finito da tempo e una pseudo relazione in cui mi sono spesa tutto, ho chiuso a doppia mandata. Da poco ha fatto capolino una persona dello Scorpione (03/011/19ZZ), la conosco poco, non so i suoi trascorsi e se ha una famiglia, ma ho notato un interesse nei miei confronti. I miei dubbi sono tanti tra cui l'età, io sono più grande e di tanto anche se tutti mi dicono che non li dimostro ma rimane il fatto che ci sono e un uomo, si sa, cerca quelle più giovani. Consiglio cosa vedi nelle mie stelle???? Ce n’è una che brilla???
Grazie
Tea

14 marzo 2019

Vero che tra di voi ci sono una decina d’anni di differenza, ma lui mica è un adolescente in cerca di una mamma, ma un adulto consapevole. Quindi se fosse o è interessato mi sembra un problema secondario. Mi pare piuttosto che, immagino per la necessità di provare un nuovo sentimento e per risanare le ferite del passato, tu stia idealizzando un rapporto che ancora non è sbocciato. Se posso darti un consiglio, per quel che serve, è di provare a conoscere questa persona senza esagerare. Magari gli sei solo simpatica e il vuoto affettivo che provi in questo momento ti fa ingigantire queste sensazioni. Magari invece gli piaci ma, non conoscendoti a sufficienza, sta andando con i piedi di piombo perché non immagina una tua eventuale risposta prima di fare davvero il primo passo. Quindi almeno fagli capire questa tua disponibilità ad approfondire l’incontro. Senza un’ora di nascita precisa non so però se possa esserci una reale affinità, anche se mi pare di sì, ma ho in mano elementi incompleti. Immagino poi che tu sappia che, per la struttura del tuo tema natale, tendi a idealizzare gli amori. Non c’è nulla di male, l’importante è esserne consapevoli. Quindi ti suggerisco di approfondire la conoscenza senza eccedere nelle aspettative, poi si vedrà. Quanto alla buona stella, sicuramente ne hai una, ma come tutte le cose dell’universo ha bisogno di essere trattata bene in primis da te. Fallo, e la buona stella ti sorriderà.


?
!

IN CERCA DELL’ANIMA GEMELLA - 888

Sono nata il 03 09 19WW alle 3 e 45 a ZZ. Vergine ascendente Leone troverò la mia anima gemella? Sono sola e vorrei un po’ d’amore.
Grazie e buona giornata
Maddalena

14 marzo 2019

Cara Maddalena, ci sono amori di tanti tipi. Quelli travolgenti, altri di comodo, altri ancora che si sviluppano col tempo. Al di là di quello che sognano molti, soprattutto nella prima parte della vita, amare è anche un po’ un mestiere, salvo i rari casi in cui i desideri dell’uno e dell’altro vadano davvero di pari passo, e stabilmente. Per il resto per avere un affetto bisogna cercarselo, se le stelle in quel momento sono favorevoli, poi mantenerlo e costruirlo, come scrisse Ivano Fossati tanti anni fa in una sua splendida canzone. Non vorrei deluderti troppo, perché è evidente che vorresti davvero amare, ma non mi pare che ci siano transiti folgoranti per un incontro travolgente nel prossimo futuro. Penso però in tutta onestà che, con Venere in Leone e dodicesima, la settima casa in Aquario, una prima importante, Luna in undicesima, forse non ti dispiace del tutto restare indipendente. Se quindi stai cercando un amore unico che ti cambi la vita non credo ci sia la possibilità in tempi brevi. Se però vuoi scendere a compromessi trovando qualcuno che ti voglia bene e da amare con moderazione, non vedo nessun ostacolo in giro. Sempre che tu sappia accontentarti, ma non sono sicuro che il tuo carattere te lo consenta. In ogni caso auguri per tutto.


?
!

LE ASPIRAZIONI DEL GIOVANE R. - 887

Salve Massimo,
Se capisco qualcosina di astri è tutto merito del tuo sito e della tua costanza nel gestirlo. Siccome la mia comprensione è comunque limitata ho deciso di farti qualche domanda, così da capire se recentemente ho intrapreso la strada più giusta per me.
Sono nato il 08/07/19WW alle 9.15 a Z e un anno fa ho deciso di prendermi un anno sabbatico per scrivere un testo di narrativa. La scelta si è concretizzata tra fine settembre e inizio ottobre 2017, ma erano anni che desideravo farlo. Mi è costata qualche piccolo sacrificio, poiché ho lasciato il lavoro e la mia ragazza mi ha lasciato, ma posso dire che non tornerei indietro. Sono infatti molto contento di quello che ho prodotto, sia perché mi dà molta soddisfazione quello che ho scritto (e l'aver dimostrato a me stesso di poterlo scrivere), sia perché ho ricevuto dei riscontri positivi, alcuni dei quali molto positivi, dal ristretto numero di persone a cui l'ho fatto leggere. Ora però si tratta di cercare qualcuno disposto a pubblicarlo e questo mi spaventa tantissimo. In genere, da buon cancro con un Marte assai complesso, risolvo quello che non mi va di fare, o che ho paura a fare, procrastinandolo fino a che non diventa inutile farlo. Al contempo però devo trattenere alcune ambizioni di fondo, penso dovute al mio Nettuno e all'ascendente nel Leone, che mi spingono a mettermi in gioco ma che ho paura di vedere frustrate o ridimensionate. Fosse per me continuerei con il lavoretto che mi sono trovato continuando a scrivere, ma non mi va di farne solo un passatempo, sia perché vorrei dedicarle più tempo, sia perché in termini di riscontro economico vorrei che diventasse almeno un mezzo per arrotondare, sia perché ormai la sento una parte così importante di me che non voglio in alcuna maniera sminuirla. Cosa mi consigliano gli astri? Questa pratica può bastare per risolvere certe mie insoddisfazioni? Come restare con i piedi per terra, senza però mortificare le mie ambizioni? Ne approfitto per chiederti anche un'altra cosa, di carattere tecnico: non riesco a capire se nel mio tema la Luna a inizio Scorpione sia isolata o riceva una quadratura da Venere in Cancro. In teoria no, perché superiore agli otto gradi, però forse troppo poco e allora ho comunque il sospetto che abbia un piccolo influsso. Ti ringrazio per aver sopportato le mie seghe mentali.
Tanti saluti,
R

14 febbraio 2019

Carissimo R, prima che dal punto di vista astrologico ti rispondo sul piano umano, chiamiamolo così perché non mi viene altra espressione. Avendo avuto progetti e aspirazioni analoghe alle tue ti do alcuni suggerimenti esistenziali, per così dire. Ossia farai lo scrittore se hai l’urgenza di farlo, sapendo che la strada è lunga, complessa e irta di ostacoli. Perché un conto sono le aspirazioni – comunque importantissime – un conto è la realtà e le possibilità di venire pubblicato e ancora di più di guadagnarci pure qualcosina. Per farlo occorrono credo soprattutto tre cose: talento, costanza e pure culo, perché serve pure quello. Immagino che tu sappia che la scrittrice più ricca al mondo, J.K. Rowling, si vide da sconosciuta rifiutare il primo volume della saga di Harry Potter da più di trenta editori, mi pare. Venne stampata solo perché la segretaria di quello che divenne il suo editore lesse per sbaglio il dattiloscritto e lo consigliò al suo boss, che lo portò a casa, lo lasciò su un divano e poi si accorse che i figli si erano immersi nella lettura e non si staccavano più. La storia è vera, e probabilmente non è la sola. Per una Rowling che aveva e ha un grande talento e determinazione reali ci sono poi un esercito di altri che scrivono perché amano farlo, ma non hanno la possibilità di trovare un pubblico, piccolo o grande esso sia. I motivi possono essere i più vari, ma dal mio punto di vista occorre prima di tutto avere davvero cose da raccontare, farlo bene, ascoltare anche i giudizi degli altri. Ma di qualcuno che davvero ne capisca, perché nessuno nasce imparato e tutti, salvo i geni totali (rarissimi), hanno bisogno di consigli. Preventivando anche l’idea di una, due, cento porte sbattute in faccia. Forse a ragione forse a torto, bisogna comunque provarci per non restare in quell’anticamera dell’inferno del “se avessi detto, se avessi fatto”. Detto questo, il tuo tema natale ha di certo punti di forza e altri elementi di tensione. Tra angosce (opposizione Sole-Nettuno), ambizioni (trigono Sole e Plutone), ottimismo (Giove anche troppo stimolato in prima casa), un lato dark (Luna e Plutone in Scorpione), indecisioni tra una ricerca di equilibrio e una voglia di vivere a tutto tondo. Attenzione, quasi tutti gli artisti o creatori in genere hanno conflitti interiori più o meno grandi. Se posso darti un suggerimento ti consiglierei di ascoltare e coltivare proprio questi. Non farti prendere dai troppi entusiasmi che l’ascendente Leone, il Giove in prima e i pianeti in quinta vorrebbero. Anzi, entusiasmati pure, ma non crederci troppo. Se dovessi subire delusioni ci resteresti infatti troppo male, come è normale che sia. Trova in te un mix tra volontà, ottimismo, e voglia di esprimersi. Non è semplice, ma la vita stessa è complicata e il tema natale lo conferma. Anche il tuo lo fa, ascoltalo senza farti schiacciare. Difficile ma non impossibile.
PS: La Luna è isolata, un quadrato è tale fino a sei gradi.


?
!

SINASTRIE E ATTACCHI DI ORTICARIA PER LA LUNA NERA – 886

Ciao Massimo,
ma tu nell’interpretazione di un tema o di una sinastria tieni in considerazione la luna nera e i nodi lunari? Ti sarei grata per l’eternità se mi dessi un’occhiata a questa sinastria. LU (Lei) nata a H l’11/6…., LUI nato a K il 19/11…
Lu

14 febbraio 2019

L’eternità è un tempo infinitamente lungo, mi accontenterei anche della gratitudine fino a dopodomani, anche se per prolungata esperienza so che sto chiedendo troppo. Scherzi a parte ma mica tanto, veniamo a due questioni. Anzitutto NON tengo conto né di lunenere né di nodi lunari, perché faccio astrologia morpurghiana che non li contemplano. Non per limitatezza ma per un diverso approccio all’analisi del tema natale. Se poi eventualmente (ammesso e non concesso) dovessi mai impiegare altri elementi oltre ai dodici pianeti canonici, forse, e dico forse e ancora forse, potrei magari usare i nodi lunari che hanno una loro storia e dignità, non certo la lunanera che è pure passata di moda da quando Cloris Brosca non va più in TV (sostituita in verità da Chirone e altri ammennicoli). Fatta l’indispensabile e ironica premessa, veniamo alla sinastria. Prima della quale è necessario un altro sproloquio. Ossia una sinastria non può indicare l’unione perfetta perché non esiste in natura, ma la richiesta di una sua analisi riflette sempre in maniera precisa le paure e i dubbi di chi la chiede. In questo caso tu, cara Lu, con un Sole congiunto a Urano in settima e Gemelli, quadrato a una ansiosissima Luna in Pesci. In grado di indicarci che fai molta fatica a stare da sola, che è possibile che tu abbia avuto qualche rottura amorosa in passato - immagino più subite che agite ma non escludo nemmeno la seconda ipotesi - e questa tua necessità ti mette comunque ansia. Dall’altra parte anche il tuo compagno ha tre pianeti in settima e fatica pure lui a stare da solo. Gemelli e Scorpione hanno spesso un’ottima intesa intellettuale, mentre quella erotica va vista caso per caso perché di solito i Gemelli amano molto meno il sesso dello Scorpione, come è noto. Se riescono a chiudere però un occhio su eventuali scappatelle davvero non c’è problema. Sarà anche il vostro caso? Chissà, nessuno dei due è giovanissimo e i furori della carne dovrebbero essere un po’ placati. Penso comunque che abbiate abbastanza punti in contatto. Cerca di non soffocarlo come potrebbe volere la tua Venere in Toro né di ricoprirlo di ansie come suggerisce la tua Luna pescina. Intendiamoci, anche lui avrà le sue parti di colpa se mai dovessero presentarsi dei problemi seri. Auguriamoci di no, e vivi la storia al meglio. Tutto finisce in un modo o nell’altro, e di certo terminerà anche il vostro amore, magari solo quando uno dei due lascerà questa Terra prima dell’altro, se non morite all’istante in un incidente d’auto. Fino ad allora prova a goderti la storia, e a costruirla come invita a fare Ivano Fossati in una incantevole canzone. E usa l’astrologia per capire, non per sapere se siete perfetti o sbagliati l’uno per l’altro. Se capirai davvero sarai in grado di scoprire che un amore va appunto coltivato, con o senza astrologia. E se appassisce è perché non doveva durare.


?
!

DOVE MI PORTERANNO I TRANSITI? - 885

Ciao Massimo, come stai?
Sono nata a WW il 18/10/19XX alle…, un po’ grandicella. In questo periodo sono quasi serena, non ho un lavoro fisso, forse perché non lo cerco, cerco di essere positiva e guardo i transiti attuali e mi chiedo dove mi porteranno. Vorrei avere delle spiegazioni inerenti il transito di Giove attuale sul mio Mercurio e Nettuno e sul mio nodo lunare sud in Scorpio congiunti in decima casa. Inoltre cosa potrebbe significare il transito di Urano opposto al mio MC? Rivoluzione? Ho voglia di cambiare tipologia di lavoro, vorrei fare un lavoro creativo che ho in mente da anni ma la mia indolenza tipica della Bilancia mi pone un freno. Dico sempre inizio domani e non lo faccio mai. Cosa succederà? E quel Saturno di transito in prima casa mi darà le basi giuste per iniziare una nuova vita spero anche in dolce compagnia?
Lorella

14 febbraio 2019

Giove ormai si è allontanato da tempo dai tuoi pianeti in Scorpione ed è in una posizione neutra. Urano opposto al MC non fa un bel nulla, salvo forse qualche cambiamento di casa o nella casa, non perché si oppone ma perché è in quarta. Quell’Urano, e non Saturno in prima, potrebbe portare però nel corso dell’anno o in quello venturo davvero un incontro importante, grazie al trigono che formerà con Marte a inizi Vergine. Forse però penserei più a un incontro di passione che a un amore coniugale, come vorrebbe e piace alla Bilancia, con tutte le eccezioni del caso. Quindi per questo settore della vita sarei ottimista, salvo mie previsioni sbagliate sempre possibili perché nessuno ha la sfera di cristallo. Quanto al lavoro, ci sono indicazioni contrastanti. Plutone infatti forma un trigono per tutto l’anno con Urano, peccato che quadri poi il Sole. Da un lato penserei quindi a un qualche progetto molto positivo che potrebbe andare in porto, ma lo stesso progetto (o altro? Vai a sapere) potrebbe portare complicazioni e forse una non totale soddisfazione. Tieni conto però che quasi mai i transiti sono tutti positivi o negativi, come è la vita, né potrebbe essere altrimenti. Nettuno formerà poi un trigono a Mercurio, e favorisce il cambiamento o almeno il suo sogno. Troverai un lavoro che ti piace? Te lo auguro con tutto me stesso ma, se vuoi farlo, ricordati che l’indolenza va messa da parte. Io ci proverei, ma sono abbastanza convinto che lo farai anche senza il mio incitamento.


?
!

ESSERE MADRE E MOGLIE - 884

Buonasera Massimo,
la seguo da anni e la ringrazio per le sue riposte che leggo sempre con attenzione per cercare di imparare qualcosa. Sono una mamma di due gemelle di 4 anni che impegnandomi totalmente mi hanno distolto dal mio ruolo di moglie e mio marito lo sento lontano e distante. Cerco da neofita di interpretare i transiti e mi vengono duemila ansie (da cancerina) in quanto avrò la quadratura al Sole di Urano e Plutone e quindi vedo nubi nere all’orizzonte, anche se per esperienza le mie situazioni sentimentali si sono chiuse sempre con il transito di Urano quadrato a Venere una nel maggio 2005 e una ad agosto 2006. Io sono nata a X il 18/07/19ZZ all’una e venti mentre mio marito è nato a W il 27/10/19QQ a ...
Grazie mille!
Federica

14 febbraio 2019

Prima di concentrarmi sui transiti faccio una considerazione generale. Ossia lei sente che suo marito è distante. Forse allora, al di là del cercare nelle effemeridi i futuri transiti che potrebbero portare a una rottura, magari sarebbe più proficuo provare a risolvere il problema al di là dell’astrologia. Ossia tentando di rivitalizzare il rapporto, ascoltando suo marito, desiderandolo ancora, provando a fargli presente il suo essere troppo assorbita dalle figlie. O magari cercare un aiuto presso un terapeuta della coppia anche se, in tutta onestà, tutti quelli che conosco che hanno provato questa soluzione poi non sono riusciti a rimarginare i problemi, e quasi sempre ha solo rappresentato l’anticamera della separazione. Comunque la rassicuro sul fatto che il suo Sole ha già subito il quadrato di Urano, ma dovrà ancora vedersela con Plutone. Lo stesso dicasi per la Luna di suo marito, a fine Cancro. Che indicano che entrambi passerete un periodo di profonde riflessioni. Potrebbe essere una chiusura del rapporto? Tutto è possibile ma prima mi impegnerei per non farlo naufragare, suddividendo almeno le attenzioni tra figlie e compagno. Che altrimenti potrebbe davvero stancarsi e cercare altro. Di certo anche lui avrà la sua parte di colpa ma, se ci tieni davvero, non aspettare che la frittata sia fatta. Il Cancro se vuole ha molte doti, di certo più sensate del concentrarsi sul piangere in vista di futuri disastri. Se pensa allora che il suo matrimonio abbia ancora un senso, allora ci provi, poi succederà quello che deve succedere, ma almeno non sarà rimasta ad attendere il disastro senza muovere un dito. Può farcela, se lo vuole.


?
!

OSTACOLI E STRAPPI IMPROVVISI - 883

Salve Sig. Michelini,
sono approdata sul suo sito e mi ha incuriosito. La mia data di nascita è 02.10.ZZ alle WW. Incontro sempre molte difficoltà, ostacoli e strappi improvvisi tanto da perdere quasi la fiducia in me e la speranza. Mi chiedevo se dal mio piano astrale si evince quale direzione potrebbe prendere la mia vita, in ogni ambito, sempre molto incerto e al punto di partenza.
Grazie
Michela

14 febbraio 2019

Confesso che ho impiegato un po’ per capire il motivo astrologico delle sue difficoltà, che immagino reali, poi mi sono fatto delle ipotesi, anche se non avendomi raccontato nei dettagli i suoi problemi posso solo ipotizzare. Non mi ha detto inoltre se le difficoltà sono nel settore affettivo, lavorativo o che altro. Penso però che mi stesse parlando soprattutto delle questioni professionali e su quelle ragiono. L’ascendente Cancro, la Luna in decima e quattro pianeti nella casa del Cancro, la quarta, mi fanno pensare che lei abbia anche – anche, ma non solo – la tendenza ad avere bisogno di protezione e a chiudersi in se stessa. Tre pianeti in quinta però, di cui due in Sagittario a cui si aggiunge Nettuno sempre in Sagittario e sesta casa, mi parlano anche di una sua esuberanza un po’ ingenua, del buttarsi in certe situazioni senza ragionarci troppo su, andando forse in direzione diversa da quello che vorrebbe la sua parte che ha bisogno di protezione. Ecco, se questo è il problema o una sua parte, magari deve cercare di indirizzare meglio i bersagli trovando un compromesso tra il lato di chiusura e quello esuberante e non troppo prudente. Se poi volesse avere maggiore chiarezza per le questioni professionali, le suggerisco di puntare sul turismo, sul divertimento, eventualmente sull’insegnamento o il fitness, sempre che non prevalga il lato pigro. Per scendere però più nel dettaglio avrei bisogno di sapere altro, ma mi auguro che quanto detto le sia comunque utile.


?
!

LE INFINITE SCELTE SPEZZETATE DI UN GEMELLI - 882

Ciao Massimo,
sono Andrea, e come ricorderai ti ho già scritto. Da allora ti seguo su facebook, e ti sento molto più “vicino”. Sto frequentando il quinto liceo, quindi a breve dovrò fare delle ardue scelte riguardo al sentiero che prenderà la mia vita... esagerato? Melodrammatico? Forse. In ogni caso ecco le principali opzioni da cui non mi districo: 1) frequento il conservatorio e mi piacerebbe continuare con il percorso musicale. La musica è l’arte che sento più dentro di me. Ma ci sono dei contro: ho cominciato a studiare il piano anni fa, e nonostante una naturale inclinazione per la musica, a causa di un percorso accidentato, in cui ho cambiato vari insegnanti, vivo un paradosso: da una parte scrivo pezzi più complessi di molti miei coetanei, dall’altra sono in ritardo dal punto di vista esecutivo. La musica è più nel mio cervello che nelle mie mani. Ora, per avviare una carriera pianistica è tardino... nessun grande pianista a 18 anni non “quagliava” qualcosa di concreto, e non sono abbastanza presuntuoso da ritenermi l’eccezione che conferma la regola. D’altra parte, di continuare a studiare per diletto la mia decima casa si rifiuta. Potrei continuare come compositore, magari per film, visto che sembro promettere bene.
2) Da un anno ho scoperto la vocazione per il teatro. Adoro recitare, scarica la mia tensione nervosa. Molte persone ritengono che io sia dotato di un talento naturale, superiore a quello che avrei per la musica. Del resto anche prima di frequentare un corso, fin da piccolo ho sempre recitato. Plutone in terza vuole un pubblico... E anche quando esco con i miei amici sono teatrale. La vita è un palcoscenico... Quindi mi piacerebbe continuare anche questo percorso, che ho appena iniziato.
3) C’è la predisposizione alla scrittura. Questa mi preoccupa meno delle altre opzioni, perché è compatibile con esse. Credo che riuscirò sempre a ritagliarmi tempo per scrivere poesie e racconti. Ma riuscirò mai a trovare la determinazione e il coraggio di pubblicare opere in modo “sistematico”, quasi a farne una professione? Non parlo solo di letteratura, ma anche di giornalismo magari.
4) L’università. Dopo una lacerante indecisione - non ridere - ho deciso che la facoltà più indicata per me sarebbe Economia e Management. E siccome ho sempre quel problemino ad accontentarmi di poco, sto puntando a frequentare la Bocconi. Tu penserai: “L’economia che c’entra con il tuo animo artistico?” Eppure mi affascina molto, è un settore redditizio, e mi vedo bene come manager di una grande azienda. Anche come broker in realtà, tant’è che ho anche valutato Economia e Finanza, ma non scendiamo in altre diramazioni... In sostanza queste sono le quattro “vie”. La mia domanda è: in base alle mie più profonde inclinazioni, forse a me sconosciute, e magari anche in base a transiti futuri importanti, quale di questi settori dovrei scegliere? Mi correggo... il libero arbitrio non esiste. Il cosmo cosa ha in serbo per me? Cosa andrò a “scegliere” effettivamente? E sarò soddisfatto? Come sempre sono stato troppo verboso. Ti ringrazio per essere arrivato a leggere fino alla fine.
Andrea

14 febbraio 2019

Carissimo Andrea,
ti faccio una previsione precisissima, molto più di quanto faccio di solito. Ossia da grande farai l’economista/pianista/istrione e scrittore, quasi di certo alternando queste attività noiose e ripetitive con il free climbing, lo sciamanesimo, l’apicultura bioenergetica, lo shiatsu bidimensionale e lo psicanalista, ma solo a giorni alterni. Scherzo ma non tanto. Vale a dire che i tuoi dubbi e indecisioni rispetto a scelte definitive significative te li porterai dietro per tutta la vita per motivi molto precisi. Ossia da bravo Gemelli ti annoi, con la tua terza casa in Scorpione ma con Luna e Plutone in Sagittario, hai un innato entusiasmo per tutte le possibilità offerte dalla vita, mentre Nettuno e Urano in Aquario creano possibilismo e mutevolezza. Soprattutto perché Urano è in trigono al Sole in Gemelli e amplifica la possibilità di acchiappare tutte le occasioni del reale. Ovvero caro Andrea è uno strazio scegliere e lasciare fuori qualcosa, e il quadrato tra Urano e Giove e Saturno potrebbe crearti qualche malumore rispetto al lavoro. Questione però comune a quasi tutti, quindi da mettere in preventivo. Cosa sceglierai? Non lo farai secondo me, ma ti tufferai volta per volta nelle occasioni che ti si presenteranno, perché perderne una sarebbe un peccato mortale. E diventerai appunto esperto di marketing/pianista/primattore e poeta, oltre che le tante cose che ancora non hai incontrato e abbraccerai con entusiasmo, e che non so nemmeno immaginare. Un consiglio però: per sostenere ritmi come i tuoi bisognerà mantenere in forma il corpo e il cervello. Ma sono certo che ce la farai. In bocca al lupo per tutto.


?
!

DUE ASPETTI PLANETARI PROBLEMATICI? -881

Buonasera Sig. Michelini
Mi chiamo Enrichetta sono nata il 27/04/19JK alle ore 11.30 a ZZ e Le scrivo perché ho letto alcune delle sue risposte date ad utenti che le chiedevano informazioni su aspetti riguardanti il loro tema natale. Sottolineo che io sono appassionata di astrologia e attraverso questa mia passione ho cercato di interpretare (sia pur in maniera molto rudimentale) la mia carta astrale. Essendo però un'inesperta in materia le chiedo alcune delucidazioni su alcuni aspetti del mio tema natale e cioè: Ho il Sole in opposizione a Nettuno e Venere quadrata a Saturno che non mi sembrano delle buone posizioni. Infatti in amore ho sempre dovuto faticare molto e in passato ho sofferto di una forte forma di depressione, di cui ho ancora le ferite e spesso come in questo periodo sono abbastanza sfortunata. Lei gentilmente può esaminare, data la sua grande esperienza, questi due aspetti? La ringrazio vivamente e le invio i miei più Cordiali Saluti.
Enrichetta

14 febbraio 2019

Cara Enrichetta,
come quasi tutti ha riservato la sua attenzione solo sugli aspetti negativi del tema trascurando però del tutto quelli positivi, tanti e portatori immagino di cose belle. Da questi allora parto, prima di toccare le negatività. Ossia il suo Sole è sì opposto a Nettuno, ma è pure in trigono a Giove e Plutone, in trigono anche tra di loro. Ovvero lei ha anche grandissime capacità di rinascita come una certa fortuna di fondo, perché Giove quasi sempre è un salvagente efficace per salvare da eventuali disastri. Venere dal canto suo è sì quadrata a Saturno, e potrebbe portare problemi in amore (ma mi citi lei chi è davvero solo contento per le questioni sentimentali) ma è pure in trigono a un Urano in prima casa, che le dà anche tanta energia e voglia di fare. Vero però che Nettuno opposto al Sole può creare qualche angoscia, e lei mi racconta di aver sofferto di una forte depressione, e non stento a crederle. Da cui però è uscita, mi auguro brillantemente. Allo stesso modo per le questioni di cuore mi dice che ha dovuto faticare, e le credo ugualmente, ma poi non è rimasta da sola. Forse ha fatto però scelte non sempre felici, o non credeva del tutto nella possibilità di una storia. Sia come sia, credo che lei non abbia delle sfortune cosmiche, piuttosto difficoltà momentanee e persistenti che sa però affrontare grazie alla sua grinta e coraggio. Quindi problemi sì, ma ne hanno tutti, ma anche tante chance di andare avanti bene, con qualche momento duro di tanto in tanto.


?
!

SBAGLIARE SAPENDO DI SBAGLIARE? - 880

Buonasera Massimo,
credo che la cosa più utile per me sia chiederle di una situazione passata e morta da anni. Una situazione che come tutte le situazioni che chiudo danneggio di proposito irreversibilmente. E questa situazione era già malata di suo. Penso di conoscere abbastanza le personalità, entrambe non convenzionali, e conosco i motivi salienti per cui ho volutamente trascinato la situazione e poi l'ho conclusa. Vorrei sapere se quello era il mio treno.
Grazie
Enrica

10 gennaio 2019

Carissima Enrica,
ho deciso di trattarla male, malissimo, dandoci dentro con la mia specialità astrologica, ossia la risposta elettrochoc. Aggiungo per coloro che leggeranno queste righe che Enrica non mi aveva cercato per una risposta, ma per farmi i complimenti per la rubrica. Sono stato io allora a chiederle se non avesse una domanda, perché tutti ne hanno una. Dopo un po’ di tira e molla, spunta il tarlo segreto e, rivangando il passato, pure la tentazione di rifarsi viva con il vecchio amore. Da quello che mi ha scritto in varie mail, il legame si è riacceso per poi interrompersi nuovamente per i motivi di un tempo. All’istante infatti sono scattati comportamenti di Enrica che hanno fatto interrompere a lui la storia, con Enrica che piange sul latte versato. Anziché indagare sulla perfezione dell’incastro tra lui e lei (che non esiste in natura, per nessuno tranne rari o rarissimi casi che non si pongono il pensiero di essere perfetti l’uno per l’altro, lo sono e basta), mi pare utile analizzare il tema di E., con un baldanzoso Marte in Leone non leso che parla di una notevole fiducia nei propri mezzi, e di una certa tendenza all’aggressività. E. però è Cancro, con un Sole solo leso in dodicesima che la porta ad essere fuori dagli schemi, solitaria, forse con la volontà più o meno conscia di restare libera, e un po’ infelice. Tendenza ribadita dalla settima casa in Aquario, portatrice di istanze di libertà nei rapporti, ma pure da un Giove isolato in Pesci e ottava, che parla di un “non interesse” per la stabilità e forse dell’ansia di perdere la sicurezza. E. poi è davvero libera e fuori dagli schemi, come vogliono quattro pianeti in undicesima casa tra Gemelli e Cancro. Non ci sarebbero problemi nell’esercitare il proprio essere fatta a modo suo se i tre pianeti in Cancro, Luna compresa, non fossero quadrati a Plutone in terza. E qui scatta il tormento, azionato da lei stessa, intendiamoci. Forse, e ribadisco forse ma da quello che mi scrive sembrerebbe che lo faccia con una certa consapevolezza, mettendo in atto certi comportamenti per ritrovarsi da sola, a piangere sulle sue disgrazie. Quasi come se una ferita originaria avesse bisogno di altro sale per riprovare lo stesso dolore di un tempo. Lei è una donna estremamente intelligente, e queste cose le sa. Si chieda quindi se è questo che vuole oppure no. Se lo è non c’è problema, per me di sicuro ma anche per lei, se non lo è, provi altro. Credo però che il disastro recente, perché lei stessa è consapevole di questo, sia stato causato da Saturno di transito in Capricorno, opposto al suo stellium in Cancro e quadrato al Plutone radix. Quindi per una volta la assolvo dai suoi peccati, purché mi faccia una promessa. Se il suo comportamento le fa male cerchi di modificarlo, non è semplice ma nemmeno impossibile. Perché lei sa cosa la spinge ad agire così, deve trovare solo la consapevolezza e la volontà di cercare di cambiare. Non è facile, ma nemmeno impossibile. In bocca al lupo per tutto, le auguro di trovare un suo equilibrio, se lo merita.


?
!

IL SAGITTARIO E I VIAGGI - 879

Ciao Massimo,
mi rifaccio viva per porti un quesito sui viaggi, in relazione al segno del Sagittario.
Ti sottopongo quattro date di nascita: la mia, - Pesci asc. Sagittario; la mia amica Q. Vergine asc. Sagittario; la mia amica X. - Bilancia asc. Sagittario; mia cugina W. - Sagittario asc. Bilancia. In teoria, il Sagittario ha tra le sue caratteristiche, l'amore per il lontano, i viaggi e l'esplorazione (anche mentale). Abbiamo tutte in comune il Sagittario come segno natale (mia cugina) o ascendente (le altre tre). Mia cugina non ama viaggiare, credo che il suo unico viaggio sia stato quello di nozze. Non va mai in vacanza, nemmeno in luoghi vicini, e neppure fa una gita di un giorno. Nella sua casa 9a sta Urano opposto a Sole e Mercurio in 3a, e sestile a Saturno in 11a. Non solo non viaggia, ma non va mai nemmeno in centro città, si limita al suo quartiere per la spesa, non legge e non credo che abbia interessi di nessun genere. La mia amica X. ama viaggiare. Ora si trova in Argentina, dove è andata da sola, prenotando aerei, alberghi e hotel via internet, senza appoggiarsi a nessuna agenzia. La sua casa 9a, tra Cancro e Leone, è vuota e opposta a una 3a pure vuota. La mia amica Q. è la più viaggiatrice. Ha girato buona parte del mondo, in passato con il compagno, e ora, dopo la separazione, da sola. Come T. organizza tutto da casa e parte. Non c'è luogo vicino o lontano che non abbia visto e nutre un malcelato disprezzo per chi non voglia salire su un aereo. La sua casa 9a è tra Vergine e Bilancia, (come quella di T.) occupata da Venere, Saturno e Nettuno. Sia T. sia R. hanno iniziato a viaggiare da sole giovanissime. Io sono sempre andata solo in vacanza con mia mamma. A 12 anni, mentre eravamo al mare, ho cominciato ad avere problemi col cibo, lo rifiutavo, senza arrivare all’anoressia. In contemporanea allontanarmi da casa ha cominciato a essere un problema. Partire voleva dire star male e non mangiare. Da adulta, dopo una lunga psicanalisi, ho superato il problema col cibo, ora mangio volentieri, ma partire è sempre problematico, anche se non come decenni fa. Posso andare in vacanza da sola per un soggiorno al mare, montagna o lago, senza problemi, ma non partirei mai da sola per un viaggio all'estero. Ho visto pochi paesi europei. Quando Q. si meraviglia perché molti non viaggiano pur avendone la possibilità, vorrei spiegarle che ci possono essere altri motivi per cui uno non viaggia, ma non so se lei riuscirebbe a comprendere l'angoscia che può comportare una partenza. La mia casa 9a è tra Leone e Vergine, occupata da Saturno opposto a Sole e Mercurio in 3a, senza recuperi. La mia domanda è: oltre alla casa 9a, quali aspetti trovi nei nostri temi che spieghino l'attrazione per i viaggi o l'avversione per gli stessi?
Tiziana

10 gennaio 2019

Credo che in realtà la risposta te la sia già data tu, per tutti i quattro temi natali che mi sottoponi. Ossia siete tutte fortemente influenzate dal Sagittario, ma con importanti sfumature. Anzitutto la tua amica insegnante della Vergine è quella che ha più propensione per il viaggio e l’avventura, avendo tre pianeti in nona e l’ascendente a fine Sagittario, nei gradi di Nettuno che regolano appunto l’avventura e l’esplorazione. L’amica nata all’estero ha in quei gradi Giove, in trigono per di più a Urano, ed è quindi abilissima nell’organizzare i propri viaggi nel lontano. Tua cugina ha invece un Sole in terza, per di più opposto a Urano in Gemelli e nona, che si oppone pure a Mercurio. In questo caso scatta addirittura l’effetto contrario, ossia la paura dello spostamento, non solo nel lontano ma pure nei luoghi troppo lontani da casa. Credo però che questo effetto le derivi dalla Venere isolata in quarta e dalla Luna molto lesa in Pesci, che le creano ansie di varia naturaa. Quanto a te, l’ascendente è nei gradi iniziali del Sagittario, legati a Giove e non a Nettuno, e nella tua nona casa c’è un Saturno solo leso in Vergine, che probabilmente ti blocca. Nel porre però il quesito hai raccontato una cosa molto interessante, ossia il problema con l’alimentazione nato nell’adolescenza, per fortuna risolto. Credo che abbiano una identica origine, ossia il rifiuto ad allargarsi, in un caso con gli alimenti, nell’altro con la mente, legati in entrambi i casi agli aspetti negativi che ricevono sia la terza sia la nona casa. Penso però che non sia obbligatorio per nessuno viaggiare, anche se potrebbe farlo. Se proprio vuole vedere cosa c’è al mondo, internet e la TV offrono ampie spiegazioni. Se proprio invece non gli interessa può fare infinite altre cose. Compreso cercare di capire tramite l’astrologia come uno stesso ascendente o segno possa dare risultati diversi. Per il semplice motivo che un analogo impulso può manifestarsi in centomila modi differenti.


?
!

UN’ALTRA OPPORTUNITÀ - 878

Ciao,
mi chiamo Marisa sono nata a X il 16/03/ZZ alle 07.20. Ho divorziato quest’anno dopo 6 anni. È stata una relazione sbagliata dall’inizio. Avrò altre opportunità di conoscere qualcuno ? Grazie mille
Marisa

10 gennaio 2019

Una Pesci col Sole in dodicesima casa ha sempre infinite opportunità, ma non tutte vanno di pari passo con la stabilità e la serenità d’animo. Perché un po’ è attirata, anche se inconsapevolmente, dalle situazioni fuori dagli schemi. Aggiungiamo poi che lei ha una Venere in Pesci, una Luna in Scorpione e Marte in Aquario, ha di certo la tendenza a uscire fuori dagli schemi, in amore ma non solo. Se non avesse la Luna in settima casa forse si accontenterebbe di amare chi la vita le fa incontrare, con quel pianeta lì fatica a stare da sola. Credo poi inoltre che abbia un po’ il radar per scegliere l’uomo più complicato, con quel Sole in dodicesima quadrato a Giove e Marte in undicesima opposto a Urano. Quindi un po’ di perturbazioni amorose deve metterle in conto, e immagino che, non essendo nata ieri, se guarda al suo passato di certo sa di cosa parlo. Quanto a un amore, non so se arriverà quello definitivo e rasserenante, ma immagino che una storia troppo tranquilla non riesca a imbastirla, ma penso che quando Plutone formerà un sestile al suo Sole qualcosa accadrà. Potrebbe succedere qualcosa tra aprile e maggio, più probabilmente nel 2020 quando il transito sarà più preciso. Le sembra troppo lontano? Forse, ma non credo che si annoierà in attesa di un nuovo incontro, non rientra nelle sue modalità di vita. Apra gli occhi e tenga aperto il cuore, il pensionamento affettivo non le appartiene. Si dia da fare e qualcosa succederà.


?
!

TRANSITI PUNTUALI COME CARTELLE ESATTORIALI - 877

Gentile Massimo,
sono nata a X il 19 gennaio 19ZZ, alle ore 10,10. L'anno scorso ho subito un intervento d'urgenza a cuore aperto per una improvvisa dissezione della aorta e sono stata salvata per un pelo. Urano transitava quadrato al mio Sole natale e quadrato all'Urano di nascita. Ora vedo che Urano ha iniziato il suo moto retrogrado e il giorno del mio prossimo compleanno sarà di nuovo quadrato al Sole e Urano natale e anche al Sole di transito. Sono terrorizzata. Spero che lei possa confortarmi, segnalando qualche transito di "alleggerimento" che a me è sfuggito, non essendo una studiosa di astrologia, ma una semplice appassionata della disciplina, senza l'esperienza necessaria per una previsione seria ed attendibile. La prego mi aiuti, ho tanta paura. La ringrazio per l'attenzione.
Renata

10 gennaio 2019

Immagino e suppongo che, dopo un intervento come quello che ha subito, si tenga sotto costante controllo medico, mantenendo monitorato lo stato del suo cuore. Vero che a volte certi eventi sfuggono anche agli esami più attenti, ma con i passi da gigante che la medicina ha compiuto negli ultimi decenni dubito che un rischio serio non possa essere preventivato. Mi sembra inoltre altamente improbabile che, dopo aver subito un intervento di questo tipo – non mi ha dato la data del momento in cui è successo il problema e quindi non posso verificare astrologicamente i transiti precisi del fattaccio – le possa ricapitare lo stesso identico problema con un transito preciso come quello che mi ha indicato. Attenzione, penserei che sarebbe possibile se non fosse già successo. Ora, per questo motivo, mi sembra del tutto improbabile. Aggiungo poi che, col senno di poi, lei aveva astrologicamente la predisposizione alla patologia che le ha capitata. Nel suo tema natale il Sole – organo del cuore – è infatti opposto a Urano – la rottura brusca - e quadrato a Nettuno – la cattiva ossigenazione del sangue. Da quello che ho letto, la dissezione aortica accade quasi sempre a soggetti con la pressione alta, spesso ai fumatori, e un Sole come il suo – anche sestile a Marte e Saturno – indirizza in effetti verso questa tipologia fisica. Sono praticamente certo che non le capiterà nulla di quello che teme nei prossimi giorni ma, se non ha fatto controlli recenti o recentissimi, si conceda un esame anche a pagamento nei prossimi giorni. Non perché debba temere qualcosa, ma perché ha necessità di essere rassicurata. Io ci provo attraverso l’astrologia, ma non sono un medico e magari una doppia conferma la farà stare più tranquilla, e il cuore ha bisogno di serenità. Mi scriva a marzo, quando Urano sarà entrato in Toro, e mi inviti a bere qualcosa. Brinderemo alla sua salute ritrovata, ne sono certo.


?
!

INCLINAZIONI PER IL LAVORO - 876

Caro Massimo,
vorrei disturbarla un’altra volta, spero l’ultima, per dirle che ha centrato il problema, ma il punto è che alla mia età è molto difficile cambiare lavoro. Sono arrivata al punto in cui dubito di tutto e ho il terrore di poter finire per strada. So benissimo che il lavoro che faccio mi fa schifo, ma c’è comunque un piccolo stipendio. A questo punto le chiedo, dal mio tema lei vede qualche inclinazione particolare? Mi piacciono l’astrologia, la filosofia e l’informatica, però per quest’ultima tremo al ripasso dell’algebra, svolta ormai 40 anni fa.
Antonella

10 gennaio 2019

Mi scuserà se sono diretto, ma credo che sia sbagliato, sempre, chiedere a un tema natale quale sono le proprie predisposizioni in campo lavorativo e altro. Se non si ha una passione forte e chiara, in particolare quando non si è più ragazzini, forse conviene lavorare piuttosto sulle questioni caratteriali che non rendono soddisfatti. Nel suo caso direi in particolare Urano e Plutone in Vergine che quadrano in pianeti in Sagittario e dodicesima, e creano un divario tra le necessità del quotidiano e la voglia di avventura e di cose che rendano felici. Cerchi quindi di trovare un equilibrio tra sogni e realtà, o almeno non si lasci travolgere dalle paure e dalle insoddisfazioni. Non può di certo fingere che non ci siano, peggiorerebbe solo la situazione, ma magari dovrebbe compiere uno sforzo per comprendere le sue ansie per il futuro e trovare un modo per placarle. Quanto al lavoro che non piace, se pensa che sia difficile o impossibile cambiarlo tenga quello che ha, ma cerchi fuori dall’orario d’ufficio qualcosa che le piaccia. Perché questo deve fare, secondo me, cercare di placare anzitutto l’insoddisfazione, non respingendola ma accettandola. Magari raggiungendo la consapevolezza che il quadrato radix di Plutone al Sole non le consentirà mai di trovare del tutto pace. È però uno di quegli aspetti che bisogna saper cavalcare. Se ci riesci non ti accontenterai mai del tutto ma avrai infiniti stimoli che ti possono arricchire la vita. Bisogna però avere la voglia e il coraggio di trovarli. E questo spetta a lei.


?
!

LA DATA GIUSTA PER UN VIAGGIO - 875

L’anno prossimo voglio fare un viaggio impegnativo di due settimane in Islanda con auto a noleggio. Ho a disposizione due periodi: o dal 10 al 25 agosto (periodo fisso di chiusura della ma ditta), con un gruppo di persone che non conosco ancora, oppure un altro periodo da scegliere e ho pensato dal 5 al 19 maggio con un amico. Quale secondo lei potrebbe essere il periodo più favorevole? Sono nato il 21 ottobre 19xx alle 16.40.
Giuliano

10 gennaio 2019

Questo dovrebbe essere comunque un anno fortunato per i viaggi, con Giove che le transita nella sua nona casa in Sagittario. Se non ha già deciso altrimenti, perché la domanda mi è stata posta mesi fa ma ci sono questi tempi di attesa, forse preferirei agosto, perché in maggio Marte in Gemelli e terza si opporrà a Giove in nona e potrebbe portare all’inizio del viaggio nervosismo e magari qualche difficoltà di comunicazione con l’amico e compagno di avventura. Marte però formerà anche un trigono ai suoi pianeti in Bilancia, e le cose quindi non dovrebbero finire così male, anzi. Se invece scegliesse agosto, Venere e Marte in Leone in quinta casa, in aspetto positivo sempre ai suoi pianeti in Bilancia e settima, potrebbero far ipotizzare un incontro amoroso, o almeno relazioni piacevoli con i suoi compagni di viaggio. Sempre che sia in cerca di una storia, e che nel gruppo ci sia qualche persona adatta allo scopo. In entrambi i casi il viaggio dovrebbe risultarle affascinante. Mi mandi una cartolina dall’Islanda, sia che parta in maggio sia che lo faccia in agosto.


?
!

L’AMORE SERIO? - 874

Buongiorno... Nata il 21/08/1960, ho dubbi rispetto a Nettuno di transito che agisce mandandomi in pallone negli affetti e chiedo in che modo agirà il buon vecchio Saturno prox anno in transito? Farà capolino un amore serio? Riuscirà a neutralizzare Nettuno? Un abbraccio
Luisa

10 gennaio 2019

L’effetto di Nettuno sta svanendo rispetto a Venere e rispetto a Marte, che di nascita sono quadrati tra di loro e dovrebbero passare quindi gli eccessi di illusione e fantasticherie. Saturno poi già questo mese forma di nuovo il trigono a Venere già presente alla nascita, e la direzione è quella. Penso però che per avere qualcosa di radicalmente diverso sarebbe necessario il transito di un pianeta importante che sostenga il complicato Marte in Gemelli e settima, ma all’orizzonte non si profilano passaggi planetari di questo genere. Però, cara Luisa che mi cambia in continuazione nome, per un amore serio occorre anche una preparazione personale, come pure la capacità di non proiettare all’esterno troppi bisogni. L’amore è un dare e un avere, e non bisogna svendersi troppo per ottenerne una parvenza di affetto, o si creano sempre situazioni sbilanciate. Impari piuttosto a stare da sola, se ci riesce, magari creando le condizioni giuste per avere poi un amore serio. Perché la troppa necessità di stare in coppia può creare uno squilibrio che la mette in una condizione di svantaggio. Impari a volersi bene, davvero e non solo sulla carta, un amore serio potrà così arrivare. Ma non si compra al supermercato, bisogna saperlo costruire. Non è semplice, ma non è nemmeno impossibile.



Forum - 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7| 8| 9| 10| 11| 12| 13| 14|



Copyright © 2019La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati