la rotta di ulisse 2.0

 


Contatti: maxmicmax3@gmail.com

I pianeti in Aquario

La Luna

La memoria concessa alla Luna nell’undicesimo segno è spesso semi-inesistente, funzionante quel tanto che le consente di sopravvivere a questo mondo, ma anche felicemente opportunistica, perché può dimenticare con facilità estrema quello che non la interessa nella vita, e sicuramente non si tratta di poca cosa.
Ha un ottimo fiuto per difendersi da quello che le potrebbe provocare problemi e, soprattutto, la dovesse costringere ad assumere impegni che non la interessano. È però molto brava nel mimetizzare le proprie reali intenzioni, così che difficilmente qualcuno scopre di primo acchito quel pizzico di “paraculismo” che la contraddistingue.
È sensibile soprattutto per tutto ciò che riguarda le grandi cause dell’umanità. Comprende anche molto bene le emozioni altrui ma, visto che non ama i rapporti troppo coinvolgenti, preferisce impegnarsi nelle cause lontane anziché in quelle che potrebbero toccarla troppo da vicino.
Ma da dove nascerà un atteggiamento del genere? Se si pensa a una madre con la Luna in Aquario la prima domanda che ci si pone è: “Perché mai avrà fatto figli?” Nella maggior parte dei casi infatti rinuncia ragionevolmente ad averne, assecondando la propria natura profonda. Se però, per un qualche strano caso della vita, ha deciso altrimenti, sarà sicuramente una madre atipica, sperimentale, che a volte vorrebbe fare l’amica della propria prole. Dimenticando o ignorando che quasi tutti i bambini, con l’eccezione forse di Capricorni e Aquari, avrebbero bisogno di una mamma-mamma. L’infanzia di cui una mamma di questo tipo sarà concausa, andrà di certo fuori dagli schemi correnti, anche se ciò non sarà chiaro e lampante agli occhi degli altri, perché gli Aquari, e le Lune in Aquario in particolare, sono molto abili a mimetizzarsi. Potrà trattarsi di una madre che lascia molto presto ai figli la loro libertà, anche se questi non si sognano nemmeno di chiederla, per riacquistare appena possibile la propria. Oppure di una madre tollerante e un po’ sfuggente, sempre in virtù di una propria stravaganza interiore o manifesta.
Nonostante un modello materno francamente discutibile (perché non dimentichiamo che l’essere umano è un mammifero...) l’uomo con questa Luna è uno dei più permissivi e open-minded nei confronti delle donne. Non cerca infatti né una mamma né una creatura da possedere, ma una compagna-amica a cui concedere tutta la libertà che vuole e che ti conceda a sua volta lo spazio di cui hai bisogno. Può anche tradire, perché la fedeltà non è per lui un’esigenza primaria. Come pure può subire senza battere ciglio un tradimento della partner.
Per una donna non sarà semplice superare lo scoglio materno soprattutto nell’infanzia, ma raggiunta l’età adulta coltiverà come bene supremo la propria libertà. Di tutto il resto si potrà discutere, ma di certo non della libertà.

Questa descrizione è tratta dall’articolo sulla Luna:
http://www.larottadiulisse.it/astri/luna.html


Mercurio

In Aquario Mercurio assume sfumature strane, complesse. Ha una curiosità orientata verso situazioni stravaganti ed eccentriche, umane e sociali. L’influsso di Nettuno gli dà spesso una forte sensibilità musicale ma lo rende intellettualmente discontinuo e, se è pur in grado di comprendere alla perfezione una certa cosa che gli interessa, è probabile che presto se ne distacchi perché la sua attenzione si è appuntata altrove, per cercare di cogliere l’infinito e intangibile. Il suo difetto, intellettualmente, può essere l’incostanza che gli impedisce di addentrarsi per davvero in un determinato argomento. È socievolissimo e i contatti umani sono il suo pane quotidiano, ma anche in questo caso può essere discontinuo e inaffidabile, perché i legami troppo impegnativi gli tolgono l’aria e l’illusione di essere libero. Si muove molto soprattutto con la mente, ma si sposta anche da un luogo a un altro se c’è da conoscere un nuovo guru, una nuova tecnica di rilassamento, una novità tout-court. È molto concentrato sul presente ma anche proiettato nel futuro, per il quale vagheggia situazioni umane e sociali migliori di quelle attuali, con un idealismo sincero. Può essere un ottimo commerciante perché è un diplomatico nato e non disdegna di elargire un sorriso radioso al cliente, potenziale vittima di una solenne fregatura, convinto com’è che la vita è anche un gioco e una menzogna non ha mai ucciso nessuno. Sin dall’adolescenza ha coltivato la sua “alterità” esistenziale, cercando e spesso ottenendo una sua autonomia rispetto ai genitori, quasi sempre impiegando le armi della diplomazia, a volte con aperte ribellioni. Come figlio è atipico e stenta a riconoscere a coloro che lo hanno generato – in particolare al padre – il ruolo di genitori. Quasi sempre non gli interessa affatto avere figli e, nei casi in cui ne abbia, li tratterà come amici adulti e/o con un pizzico di indifferenza, non vedendo l’ora che raggiungano davvero la maggiore età e gli restituiscano così il suo bene supremo, la libertà.
Caratteristiche queste ultime accentuate se anche il Sole è in Aquario, combinazione che crea spiriti indipendenti, talora eccentrici, a volte improntati a un certo opportunismo.
Questo Mercurio può alleggerire invece certe durezze del Capricorno, instillandogli una mobilità e curiosità sociale maggiore del consueto. Non dà l’esigenza primaria di avere figli ma, quando se ne abbiano, attenua lo spirito dittatoriale che a volte il Capricorno esercita verso la prole.
Il Nettuno dell’Aquario si somma al Nettuno dei Pesci e se il Sole è in questo segno può generare caratteri stravaganti e irrequieti, alla perenne ricerca di qualcosa di diverso da quello che si ha già. L’educazione di eventuali figli è al di fuori della norma, con risultati che vanno valutati caso per caso.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Mercurio:
http://www.larottadiulisse.it/astri/mercurio.html

Venere

Opposta al Sole bruciante del Leone, la Venere in Aquario disdegna di solito il troppo dispendio energetico che una passione amorosa assoluta comporta. Preferisce le amicizie sentimentali, dove non sia coinvolto solo il corpo ma abbia un ruolo fondamentale anche il dialogo intellettuale. Più che dai muscoli lucidi di sudore, quindi, è attratta dalle idee del partner e a sua volta tende ad affascinare e sedurre con lo scambio di idee, con la promessa di una fuga verso mondi lontani (non importa quali) ma al tempo stesso fermamente decisa a far rispettare la propria libertà di movimento. Tanto che è attratta dalle forme di libero amore, nei casi estremi dall’amore di gruppo dove puoi amare tutti e non amare nessuno, e se ti stanchi puoi defilarti tanto ci sarà qualcuno che prenderà il tuo posto. Mediamente è allergica alle unioni troppo soffocanti e, anche nella piena fase dell’innamoramento, preferisce che il partner la sera se ne torni a casa sua. A volte sembra svagata e poco realistica, ma in realtà ha un solido contatto con la realtà, seppur tutto suo. Raramente crede agli amori eterni, perché è possibilista e quasi mai monogama. In fondo nemmeno lei sa quello che vuole o, per meglio dire, sa che i desideri di oggi non necessariamente rispondono a quelli di domani. Ha inoltre un vero amore per gli amici, verso i quali spesso si riversano le attenzioni che gli altri undici segni dedicano al partner. Ha una salute un po’ fragile che spesso cura indirizzandosi verso le medicine alternative, a volte le più stravaganti. Anche i gusti estetici sono strani, ma tutt’altro che pacchiani. Adora le cose orientali probabilmente perché le ricordano il suo amato yoga.
Se anche il Sole è in Aquario, la libertà è un bene estremo e assoluto e si riesce ad amare – a volte anche ad amare davvero – se si riesce a conservare uno spazio tutto per sé. Cerebrale, possibilista e amichevole, s irrigidirà e s’infiammerà soprattutto per le battaglie ideologiche, magari condividendo quelle del partner.
Per un Sole in Sagittario, la Venere nell’undicesimo segno rafforza il lato nettuniano, fa sentire costrittivo qualsiasi rapporto troppo stabile, ma la diplomazia aquariana concede di trovare soluzioni compromissorie per far durare un rapporto, soluzioni non necessariamente improntate alla sincerità. Meglio quindi le amicizie amorose perché lasciano più spazio alla libertà.
Questa Venere è capace di alleggerire un Sole in Capricorno, che riesce a essere meno dittatoriale almeno nel rapporto di coppia. È fortemente realistica e di solito cerca un compagno amico piuttosto che un partner da dominare o da cui venir dominati.
Una decisa vaghezza è invece assicurata dall’accoppiata Venere in Aquario e Sole in Pesci, accomunati da Nettuno. Difficile da ingabbiare in un rapporto stabile, può prendere grossi abbagli per una non realistica idealizzazione del partner. Ma presto si riprende, pronta a salpare verso altri lidi e a inseguire altre chimere.
Questa Venere infine rende più malleabile e possibilista – almeno in amore – l’Ariete, che si lascerà prendere meno dalle sue fiammate travolgenti, e preferirà avere un compagno di viaggio con cui scambiare esperienze. E per un Ariete non è una cosa da poco. .

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Venere:
http://www.larottadiulisse.it/astri/venere.html

Marte
Nell’undicesimo segno, Marte assume caratteristiche strane. Disdegna la crudeltà gratuita e raramente s’infiamma. Se lo fa, è soprattutto o addirittura esclusivamente per questioni ideologiche o politiche. Altrimenti lascia correre, o meglio ancora se ne frega. Se deve proprio mettersi in competizione con qualcuno non disdegna mezzi non propriamente cristallini per sconfiggere l’avversario. Insomma, anziché stenderlo con un pugno gli fa mandare un’ispezione fiscale grazie a un amico finanziere, così che l’ipotetico nemico non abbia più tempo per battersi. Oppure trova alleati che facciano il lavoro sporco al posto suo. Ma sono situazioni estreme perché di solito preferisce forme di compromesso rispetto a una guerra aperta. Per lo stesso motivo, ha una muscolatura efficiente che usa lo stretto necessario, evitando sforzi inutili. Sul piano erotico non è il massimo perché è troppo etereo per abbandonarsi pienamente alle gioie del sesso. Svolge però il suo compito con dignità, ma solo quando ne ha voglia e per lo stretto indispensabile. Le donne con questa posizione planetaria sono cerebrali e cercano l’amante amico. Forse si eccitano di più sentendo parlare di Schopenhauer o Sai Baba che all’idea di una scopata senza cerniera. L’eccitazione comunque deve sempre partire dalla testa, e se manca la scintilla intellettuale anche il corpo resta freddino.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Marte:
http://www.larottadiulisse.it/astri/marte.html


 Giove
Nell’undicesimo segno, Giove si nutre solo per esigenze fisiologiche, perché sa che se non si alimentasse non potrebbe continuare a vivere. E allora lo fa, pur avendo papille gustative ai minimi fisiologici, sull’orlo del collasso. Chi ha Giove in Aquario, anche se non è un vero e proprio animalista, è spesso incline per istinto all’alimentazione vegetariana, o quanto meno tende ad attribuire ai cibi valenze filosofiche, ideologiche, religiose. Pur essendo carente per quanto riguarda il gusto del mangiare, sarebbe tranquillamente capace di leggersi almeno tre trattati su come ottenere l’illuminazione in questa vita terrena nutrendosi solo di farro ed erba cipollina. Non sa cosa sia l’ottimismo comunemente inteso, ma può infiammarsi se gli suggeriscono un nuovo guru che gli indichi la via della verità. Salvo poi dimenticarsene presto per trovarne subito un altro, con il tipico camaleontismo nettunian-uraniano. Considera il denaro uno strumento indispensabile per seguire altri progetti, non lo spreca ma nemmeno lo accumula, usa piuttosto solo quello che gli serve. Quando apre bocca, raramente annoia e – se pur non sa nulla di tortellini e ricette per il ragù – sa incantarti esponendoti con pacatezza autorevole i suoi viaggi interiori e la sua infinita ricerca delle cose che ancora non sa.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Giove:
http://www.larottadiulisse.it/astri/giove.html

Saturno
È una delle posizioni del pianeta meno pesanti da vivere, anzi concede spesso a chi la possiede una felice capacità di adattamento nei rapporti umani. Anche i segni più egocentrici ed egopatici come Ariete e Leone, infatti, si costringono istintivamente a smussare gli spigoli che troppo spesso incrinano i rapporti umani. Intendiamoci, anche in questa sede il pianeta sa essere duro e spietato se gli serve, ma lo fa con cognizione di causa e per eliminare un problema.
Grande diplomatico per natura, può ottenere una posizione di potere perché sa mettere d’accordo i punti di vista più disparati, impiegando quello che gli riesce meglio, la scienza del compromesso.
Le sue capacità logiche non sono pertanto rigide, anzi sono mutevoli e adattabili alle circostanze, grazie alla presenza nel segno di Urano e Nettuno, e spesso scaltre e sottilmente manipolatorie, per la presenza di Plutone in trasparenza.
È idealista, ma a modo suo, e se soffre per le ingiustizie del mondo – e spesso lo fa – non è detto che conservi sempre lo stesso punto di vista su una questione, anzi.
Può anche avere accessi di fanatismo, se è troppo intriso da Nettuno, e avere momenti in cui eserciterebbe la giustizia come ai tempi della rivoluzione francese. Insomma, taglierebbe la testa a questo o a quello. Poi però si riprende, e ritorna alla realtà.
Non ha paura della vecchiaia, perché la considera uno dei tanti passaggi della vita, anche se in questa età può essere portato ad avere problemi di circolazione o al cuore.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Saturno:
http://www.larottadiulisse.it/astri/saturno.html

Urano
In Aquario, sua sede naturale, Urano è bravissimo nel cercare di avere la miglior resa con la minore spesa. Non tanto a livello economico quanto energetico.
Prima di compiere un’azione valuta spesso – se non sempre – se non si possa trovare qualcun altro in grado di compierla al posto suo. È sveglio soprattutto mentalmente, per poter cogliere le occasioni che possano allargare i suoi confini umani ed eventualmente lavorativi. Per l’Aquario però il lavoro non è poi così importante, di solito i nativi tendono a vederlo piuttosto come una necessità a cui quasi sempre non ci si può sottrarre. Perciò si adeguano, cercando semmai di trarne il miglior profitto.
Per il nato nell’Aquario l’opportunismo è parte integrante della propria natura, al punto che forse il nativo ha perfino difficoltà a chiamarlo con questo nome, convinto che in fondo si tratti soltanto di considerare in modo realistico i rapporti umani. Probabilmente ha ragione, anche se i condizionamenti culturali a cui siamo sottoposti tendono quasi sempre a giudicare negativamente questa caratteristica.
Il limite di questo tipo di comportamento è che, concentrandosi troppo sull’oggi di un rapporto, si corre il rischio – dopo che non ti sei fatto vivo per sette anni presso un conoscente e poi lo chiami all’improvviso – di venire trattati male o che il conoscente nel frattempo sia morto…
Chi ha questo Urano usa volentieri la tecnica, se serve a risparmiare fatica e se facilita i rapporti umani.
In questo segno Urano è tutto tranne che spericolato e difficilmente perciò crea incidenti. Può essere però causa o vittima di incidenti morali, per la ben nota disinvoltura nei rapporti umani.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Urano:
http://www.larottadiulisse.it/astri/urano.html


Nettuno
Nel 2008, parlando di Nettuno, entrato nel segno da una decina d’anni, ma che non poteva ancora far capire al meglio come si sarebbe manifestato nel comportamento di chi lo possiede, scrissi questo:

“I nativi sono ancora troppo piccoli per essere analizzati seriamente. Le qualità e i difetti nettuniani infatti ben difficilmente si rivelano nei primi anni di età, tranne per quel che riguarda la fantasia.
Posso quindi fare solo delle brevi ipotesi su di loro.
Sono possibilisti e adattabili, soprattutto nei rapporti umani.
Sembrano molto malleabili, ma in realtà sono dei libertari nati e sono buoni e gentili solo se non si vedono imporre niente.
Se si trovano in un ambiente impositivo, di solito non scelgono di combattere a muso duro, ma fingono di accettare le imposizioni e poi di nascosto fanno quello che gli pare.
Ancora non possono avere manifestato idee chiare in fatto di religione, ma sembrano molto curiosi senza essere però troppo dogmatici.
Ma è presto per capire.
Come ancora non hanno sviluppato un gusto individuale per il proprio abbigliamento anche se, in questo settore, sembra prevalere ancora una volta la voglia di libertà.
Non resta che aspettare qualche anno per comprenderli meglio…”

http://www.larottadiulisse.it/astri/nettuno.html

A distanza di quasi dieci anni confermo in pieno. Sottolineando in particolare due caratteristiche, adattabilità e voglia di rompere gli schemi precedenti. Forse al momento senza avere del tutto capito in quale nuovo schema vogliono credere, e perseguire.
Plutone
Entrerà in Aquario stabilmente nel novembre 2024, restandoci poi una ventina d’anni. Ne parleremo allora, se lo Zodiaco e il destino mi consentiranno di farlo.


________________________________________________________________________________________________

MANUALE COMPLETO DI ASTROLOGIA -
VOLUME QUARTO

I PIANETI - I RAPPORTI TRA I PIANETI

L'INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE

Disponibile in libreria e negli store on line


E quattro! In perfetto orario rispetto alla tabella di marcia, ecco il quarto volume del Manuale completo di astrologia.
Con questo volume del Manuale completo di astrologia siamo arrivati al quarto capitolo, dedicato ai pianeti, ai rapporti tra pianeti e all’interpretazione del tema natale. Un libro ricco di concetti, informazioni e storie di persone, celebri o comuni, in grado di fornire al lettore ogni chiave per “decodificare” i simboli planetari e comprendere al meglio la nostra vita. Non bisogna essere geni o veggenti per farlo, ma va capito davvero il linguaggio degli astri. Un’ulteriore, fondamentale tappa nel percorso della conoscenza astrologica, partendo da quanto già teorizzarono gli antichi, passando attraverso la rielaborazione critica e geniale operata nel secolo scorso da Lisa Morpurgo, infarcita infine dalle più recenti scoperte della psicologia e delle neuroscienze, da tanta ironia e dalla voglia di non dimenticare mai il buon senso, indispensabile per interpretare la vita delle persone grazie ai massimi sistemi astrologici.

Lo si trova in tutti gli store on line o nelle principali librerie. Da non perdere e da leggere, se possibile insieme ai volumi precedenti per avere un panorama completo dell'astrologia.

Qui il link per acquistare il libro direttamente su Amazon
https://www.amazon.it/s?i=stripbooks&rh=p_27%3AMassimo+Michelini&ref=dp_byline_sr_book_1

Per informazioni:
maxmicmax3@gmail.com o edizionigagliano@gmail.com

 

________________________________________________________________________________________________

 

Personaggi famosi dell'Aquario


Architetti
Alvar Aalto
Bruno Zevi

Artisti e pittori
Carlo Carrà
Max Klinger
Jeff Koons
Edouard Manet
Francis Picabia
Jackson Pollock
Gerard Richter
Kees Van Dongen
Grant Wood

Fotografi
Sebastião Salgado

Illustratori e fumettisti
Norman Rockwell

Assassini e delinquenti
Leoluca Bagarella
Anders Breivik
Beatrice Cenci
Jack Gilbert Graham
Salvo Lima
Bernardo Provenzano
Jean-Claude Romand
Olindo Romano

Astrologi ed esoteristi
Paul Choisnard
Paolo Fox
Simon and the Stars

Attori
Alan Alda
Maershala Ali
Claudio Amendola
Jennifer Aniston
Zeudi Araya
Daniel Auteuil
Christian Bale
Tallulah Bankhead
John Belushi
Alessandro Benvenuti
Marisa Berenson
Daniela Bianchi
Linda Blair
Lucia Bosè
Josh Brolin
Roberto Citran
Domenico Cuomo
Geena Davis
James Dean
Laura Dern
Dalila Di Lazzaro
Matt Dillon
Minnie Driver
Mia Farrow
Farrah Fawcett
Bridget Fonda
Clark Gable
Joseph Gordon-Levitt
Gene Hackman
Mariska Hargitay
Rutger Hauer
Barbara Hershey
John Hurt
Jennifer Jason Leigh
Michael B. Jordan
Nastassia Kinski
Pia Lanciotti
Laura Linney
Dorothy Malone
Elsa Martinelli
Valerio Mastandrea
Carmen Miranda
Jeanne Moreau
Tiberio Murgia
Francesca Neri
Paul Newman
Leslie Nielsen
Nick Nolte
Kim Novak
Joe Pesci
Leonardo Pieraccioni
Rosamund Pike
Charlotte Rampling
Vanessa Redgrave
Oliver Reed
Burt Reynolds
Christina Ricci
Eleonora Rossi Drago
Greta Scacchi
George Segal
Tom Selleck
Michel Serrault
Toni Servillo
Cybill Shepherd
Jean Simmons
Mena Suvari
Maura Tierney
Totò
John Travolta
Lana Turner
Jeremy Allen White

Ballerini e coreografi
George Balanchine
Oriella Dorella
Heather Parisi
Jacopo Tissi

Cantanti
Billie Joe Armstrong (Green Day)
Malika Ayane
Baby K
Blanco
Sonny Bono
Angelo Branduardi
Bobby Brown
Renato Carosone
Nathalie Cole
Phil Collins
Alice Cooper
Simone Cristicchi
Augusto Daolio (Nomadi)
Fabrizio De Andrè
Edoardo De Crescenzo
Neil Diamond
Ditonellapiaga
Dr. Dre
Emma (Spice Girls)
Fiordaliso
Roberta Flack
Giorgio Gaber
Peter Gabriel
Juliette Greco
Holly Johnson (Frankie goes to Hollywood)
Alicia Keys
Khalid
Carol King
Bob Marley
Loreena McKennitt
Claudia Mori
Noemi
Yoko Ono
Piero Pelù
Rose Chemical
Vasco Rossi
Giuliano Sangiorgi (Negramaro)
Shakira
Kekko Silvestre (Modà)
Harry Styles
The Weeknd
Justin Timberlake
Francesco Tricarico
Ultimo
Van Halen
Robbie Williams
Nina Zilli

Cantanti lirici
Placido Domingo
Adelina Patti
Renata Tebaldi

Chef
Paul Bocuse

Cronaca
Elisa Claps
DJ Fabo
Natasha Kampusch
Sharon Tate
Marie Trintignant

Imprenditori e industriali
André Citroen
Giorgio Falck
Bernard Tapie

Moda
Cristobal Balenciaga
Christian Dior
Krizia
Valeria Mazza
Paco Rabanne
Emmanuel Ungaro

Musicisti
Alban Berg
Antonio Carlos Jobim
Ray Manzarek (Doors)
Wolfgang Amadeus Mozart
Graham Nash
Luigi Nono
Django Reinhardt
Franz Schubert
John Williams


Personaggi mondani
Beatrice d’Olanda
Caroline di Monaco
Rosita Celentano
Raffaella Fico
Maria Gabriella di Savoia
Marianna Morandi
Stephanie di Monaco
Vittorio Emanuele di Savoia

Personaggi storici
Imperatore Adriano
Eva Braun
Benedetto Cairoli
Nicolae Ceausescu
Giovanni Giolitti
Abraham Lincoln
William McKinley
Giorgio Perlasca
Franklyn Delano Roosevelt
Charles Maurice de Talleyrand

Politici
Abdullah di Giordania
Corazon Aquino
Rosi Bindi
Mike Bloomberg
Maria Elena Boschi
Dick Cheney
Monica Cirinnà
Sergio Cofferati
Fabiana Dadone
Ciriaco De Mita
Federico D’Incà
Boris Eltsin
Felipe di Borbone
Amintore Fanfani
Antonio Gramsci
Valery Giscard d’Estaing
Jorg Häider
Clemente Mastella
Giuliana Melandri
Sarah Palin
Olof Palme
Andreas Papandreu
Isabelita Peron
Paola Pisano
Dan Quayle
Ronald Reagan
Nicolas Sarkozy
Francesco Storace
Volodymyr Zelens'kyj

Registi
Darren Aronofsky
Carl Theodore Dreyer
Sergej Eisenstein
Milos Forman
Jim Jarmusch
Joseph Mankiewickz
Ferzan Ozpetek
Ivan Silvestrini
François Truffaut
Roger Vadim
Franco Zeffirelli

Religiosi e mistici

Don Giuseppe Dossetti
Chiara Lubich (Focolarini)
Cardinal Carlo Maria Martini
Cardinal Camillo Ruini

Scrittori
Alberto Arbasino
Giovanni Arpino
Paul Auster
Alessandro Baricco
Pierre de Beaumarchais
Thomas Bernhard
Bertolt Brecht
William Burroughs
George Byron
Lewis Carroll
Neal Cassady
Anton Cechov
Paolo Cognetti
Giancarlo De Cataldo
Charles Dickens
Joris Karl Huysmans
James Joyce
Amy Lowell
Norman Mailer
Andrea Malvaldi
Marco Missiroli
Toni Morrison
Aldo Palazzeschi
Valeria Parrella
Antonia Pozzi
Jacques Prévert
François Rabelais
Giovanni Raboni
Lidia Ravera
Ruth Rendell
Raymond Roussel
Georges Simenon
Gertrude Stein
Stendhal
August Strindberg
Eugene Sue
Giuseppe Ungaretti
Jules Verne
Leopold Von Sacker Masoch
Simone Weil
Virginia Woolf

Filosofi, antropologi e sociologi
Pierre Gassendi
Marija Gimbutas
Tommaso Moro
Friedrich von Schelling

Giornalisti
Corrado Augias
Marino Bartoletti
Daria Bignardi
Camilla Cederna
Ellen DeGeneres
Miriam Mafai
Enza Sampò
Oprah Winfrey
Ivan Zazzaroni

Spettacolo
Bruno Arena (Fichi d’India)
Lorena Bianchetti
Susy Blady
Eleonora Brigliadori
Cloris Brosca
Emanuela Foliero
Franz (Ale & Franz)
Fabrizio Frizzi
Gabriella Golia
Elisabetta Gregoraci
Michelle Hunziker
Daniele Luttazzi
Paola Marella
Susanna Messaggio
Mario Riva
Patrizio Roversi
Melissa Satta
Sconsolata (Annamaria Barbera)
Lamberto Sposini
Pietro Taricone

Sportivi


Calcio
Roberto Baggio
Giuseppe Baresi
Federico Bernardeschi
Stefano Bettarini
Gianluigi Buffon
Giorgio Chinaglia
Pierluigi Collina
Ciro Ferrara
Alejandro Papu Gómez
Khvicha KvaratskheliaCesare Maldini
Josè Mourinho
Fabio Quagliarella
Cristiano Ronaldo
Giuseppe Signori

Motociclismo
Valentino Rossi

Canottaggio
Valentina Rodini

Ciclisti
Francesco Lamon
Elia Viviani

Nuoto
Thomas Ceccon
Filippo Magnini
Kristin Otto
Mark Spitz

Pattinaggio
Barbara Fusar Poli

Pugilato
Patrizio Oliva

Scherma
Valentina Vezzali

Sci
Manuela Di Centa
Pirmin Zurbriggen

Tennis
John McEnroe
Daniil Medvedev
Roberta Vinci

Vela

Alessandra Sensini

Scienziati
Francis Bacon
Charles Darwin

Astronomi, fisici, chimici e matematici
Fritjof Capra
Emilio Segrè

Esploratori
Umberto Nobile
Auguste Piccard

Medici e psicologi
Alfred Adler (psicoanalista)
Aldo Carotenuto (psicoanalista)
Havelock Ellis (sessuologo)
Carlo Flamigni (ginecologo)
Virginia Johnson (sessuologa)
Jacques Monod (genetista)
François Vincent Raspail (scienziato)

Massimo Michelini - Tutti i diritti riservati




Copyright © 2024La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati