la rotta di ulisse 2.0

 


Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

I pianeti in Sagittario

La Luna

Nel nono segno la Luna di solito non ha una buona memoria. Ricorda sì gli eventi belli dell’infanzia, quelli positivi e quelli che la divertirono, come pure i precetti morali ricevuti e che ha fatto suoi, e magari il primo atlante che le ha fatto scoprire quanto è grande il mondo, oppure ancora il primo viaggio con la famiglia, che le ha spalancato precocemente gli orizzonti.
La sua forza sta nell’ottimismo, che la spinge a minimizzare i pericoli ai quali potrà andare incontro ma le consente anche di ripartire con balda incoscienza anche dopo la caduta più brutta.
Ha una sensibilità ingenua e a volte bonacciona, che la spinge ad occuparsi dei più deboli e indifesi, convinta com’è che il mondo possa e debba migliorare, ovviamente nella direzione prospettata dalla sua mentalità.
Tanto ottimismo venato da un lieve infantilismo è ereditato dalla figura materna. Una donna bonaria, ingenua, avventurosa, a volte straniera o che venga comunque da lontano, più incline ad esplorare gli angoli nascosti della Patagonia che ad occuparsi serenamente delle quotidiane incombenze domestiche. Perché gli spazi angusti le stanno stretti e ama alla follia la natura, passione che trasmetterà o cercherà di trasmettere ai propri figli. Oltre tutto tendendo a emanciparli il prima possibile, perché li preferisce adulti e perché vuole conservare i propri spazi per l’avventura a cui non sa rinunciare. E nella quale si caccia a volte in maniera un po’ ingenua, grazie all’intrinseca convinzione di riuscire a cavarsela in ogni circostanza. Di sicuro, quindi, concede un’infanzia movimentata, a volte con spostamenti anche geografici, con la sotterranea o esplicita voglia di conquistare il mondo, non tanto per bisogno di dominarlo quanto piuttosto per ampliare i propri spazi fisici, mentali e a volte etici.
Per una donna, di solito non crea grossi problemi con la propria madre, che raramente tenta di confinare la figlia in un ambiente ristretto. Avrà un gran bisogno di libertà, e avrà un concetto tutto suo di fedeltà, anzi a volte non conoscerà proprio questa parola. Preferirà indossare abiti sportivi, permettersi qualche escursione nell’etnico e nell’esotico.
La fedeltà è un grosso punto di domanda anche e soprattutto per un uomo con questa Luna, perché l’incontro con la donna rappresenta per lui l’avventura per antonomasia, e lui all’avventura non sa rinunciare. Potrà così incontrare donne straniere, sportive, esuberanti e un po’ ingenuotte, che lo facciano divertire senza porgli troppi limiti. Si sa, ai Sagittari i confini stanno stretti.

Questa descrizione è tratta dall’articolo sulla Luna:
http://www.larottadiulisse.it/astri/luna.html

Mercurio
Mercurio in Sagittario ascolta poco. Nonostante sia il pianeta legato alla funzione uditiva, qui preferisce parlare e, se l’esecutore espone un suo problema o gli racconta di una cosa che ha visto, lui subito spiega il perché e il percome rispetto a quell’argomento, anche se non ha un’esperienza diretta in materia. Ma non se ne accorge perché è ingenuo e animato dalle migliori intenzioni e, in fondo, convinto di avere la verità in saccoccia. Insomma, tutto il contrario di quello che fa di solito Mercurio, che dubita delle verità universali. Per questa sua poca scaltrezza, può andare incontro a solenni fregature, ma a lui poco importa perché è un inguaribile ottimista. Grazie a Nettuno può avere però intuizioni geniali, anche se il suo problema di fondo tende a essere quello di distinguere il vero dal falso. Dona spesso un ottimo orecchio musicale. Non dà una particolare propensione per il commercio, anzi, ma può dare ottimi “piazzisti” di una causa ideologica, e grazie a questa fede riesce a trasmettere anche al prossimo la convinzione di operare per il bene altrui. È molto socievole e non discrimina nessuno, anzi nei molti amici vede potenziali discepoli da convertire al proprio credo, ancora una volta in perfetta buona fede. Ama le conoscenze lontane e gli stranieri, e non disdegna affatto di annoverare tra i propri amici filosofi e sacerdoti, non importa di quale confessione purché si tratti di brave persone. Può dare un’adolescenza sportiva, in cui ci si sente più adulti di quel che si è davvero e, in certi casi, fa viaggiare precocemente con una buona dose di incoscienza. Dà spesso persone che si spostano molto, affrontando viaggi in paesi esotici per l’amore della conoscenza di questo nostro mondo. Può dare rapporti affettuosi ma un po’ distanti con i fratelli e spesso fa sì che i fratelli, da adulti, abitino lontano o si tengano alla giusta distanza. Come figlio dei propri genitori è spesso insofferente perché vuole che gli riconoscano una dignità di adulto già in giovane età. Ha un rapporto sportivo con i figli, e quando hanno appena 5 anni li spinge a frequentare i boy-scout. A volte proietta su di loro ingenue aspirazioni e non è detto che, se il figlio è scaltro, non se lo rigiri come gli pare. Infine, dà spesso figli che si allontanano, a volte trasferendosi all’estero.
Quanto detto vale all’ennesima potenza se anche il Sole è in Sagittario, non importa se congiunto o no a Mercurio. In questo caso l’ingenuità implicita non crea grossi problemi al soggetto che spesso si sente un po’ un miracolato dalla vita, indipendentemente dal fatto che ciò sia vero oppure no.
Qualche problema può crearlo invece allo Scorpione, che si ritroverà a volte vittima dei propri slanci fiduciosi, anche se guadagnerà per contro in ottimismo che non è poca cosa.
A un Sole in Capricorno questo Mercurio può procurare idealismi un po’ infantili che non gli appartengono, ammorbidendo però certi lati rocciosi del carattere, ma esponendolo anche a ipotetici pericoli causati da un pizzico di ingenuità di troppo che un Capricorno potrebbe vivere male.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Mercurio:
http://www.larottadiulisse.it/astri/mercurio.html

Venere
La Venere in Sagittario non è passionale, è piuttosto entusiasta della vita. E all’interno della vita (senza che necessariamente occupino la prima posizione) c’è posto anche per gli amori. Meglio usare il plurale perché – se non tranne quando prevalga un certo moralismo del segno – difficilmente sarà fedele. Anche se, in questo caso, conserverà quasi sempre un vincolo affettivo stabile, al quale alternerà scappatelle e avventurette. Priva del sostegno di Plutone esaltato negli opposti Gemelli, non amerà le vicende erotiche passionali e tortuose, anche perché spesso si innamorerà in maniera un po’ infantile inseguendo la chimera del momento, complice il Nettuno qui domiciliato. E per lei amare sarà anche accudire il partner ma anche il prossimo suo, l’umanità intera, la natura stessa e tutto il mondo animale e vegetale. Non dimenticando nemmeno di spiegare ai soggetti assistiti il senso della loro vita, anche se si tratta solo di sue ipotesi e a loro non potrebbe importar di meno… Che farci? È ingenua – anche se è convinta del contrario – ma in fondo proprio questo è il suo fascino. Ha un approccio ottimista nei confronti della salute e, nei rari casi in cui ne ha bisogno, preferisce rimedi naturali a base di erbe. Ha un gusto sportivo che può accendersi per l’abbigliamento etnico, anche se di solito ha troppo da fare per occuparsi troppo della propria estetica.
Se anche il Sole è in Sagittario le tendenze sopra descritte si rafforzeranno, vivendo di entusiasmi pronti ad accendersi per una nuova causa o amore, e a dimenticarli se poi qualcosa di nuovo si profila all’orizzonte. Come potrebbe infatti resistere alle tentazioni dell’avventura? È nel suo DNA.
L’avventura invece sarebbe estranea a un Sole in Bilancia, ma questa Venere lo costringe ad addentrarsi in territori inesplorati. Entrambi i segni sono però mediamente buoni e altruisti, ma con un fondo di moralismo. Bisognerà allora vedere se la Bilancia riuscirà poi a perdonarsi le scappatelle amorose che questo tipo di Venere quasi inevitabilmente le procurerà.
Una Venere di tale pasta addolcisce e rende meno contorto anche lo Scorpione più complicato che, almeno in fatto di amore, sarà ingenuo e spensierato. Anche in questo caso non è garantita affatto la fedeltà.
Il Sole in Capricorno è indubbiamente ammorbidito da una Venere nel nono segno, che gli infonde un po’ di altruismo e ingenuità che non gli fanno davvero male. Invece di avere per unica meta il successo in una carriera, si concederà qualche momento filantropico e fugaci avventure.
Aquario e Sagittario hanno in comune Nettuno e ciò rende questa combinazione planetaria indubbiamente irrequieta, anche se una Venere di questo tipo ravviva il temperamento per altri versi un po’ freddino dell’Aquario, concedendogli anche qualche ingenuità che di solito non gli appartiene.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Venere:
http://www.larottadiulisse.it/astri/venere.html

Marte
Bonario e pacioccone, il Marte in Sagittario sfoga la sua carica aggressiva tutt’al più nella 3000 siepi o nella corsa campestre, a meno che… A meno che non creda ciecamente in un’ideologia o pensi di avere in tasca la soluzione dei problemi dell’umanità. Allora non guarda in faccia nessuno, diventa violento a parole, convinto con una buona dose di ingenuità di poter convertire al proprio credo il popolo bue, o almeno di suscitare indignazione, come prova spesso a fare Antonio Di Pietro di fronte a un’Italia abbastanza indifferente. Se organizzata, la violenza sagittariana può essere deleteria, come nel caso del cinese Mao Dze Dong, oppure esercitarla in territorio straniero in forma missionaria o colonialista. Un esempio per tutti di questa seconda tendenza, il poeta Arthur Rimbaud. Può dare incidenti in terre lontane oppure per eccessiva fiduciosità nei propri mezzi. Sul piano sessuale, il Marte in Sagittario ha troppo da fare altrove per essere un amante eccellente. Può essere infatti distratto, frettoloso e incostante e, soprattutto, è quasi sempre infedele. Per le fanciulle, dà l’attrazione per uomini stranieri o che vengano comunque da lontano, possibilmente di elevata statura e meglio ancora se dalla criniera folta, magari raccolta in una coda di cavallo.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Marte:
http://www.larottadiulisse.it/astri/marte.html

 Giove
Nel nono segno, Giove mangia tanto e sembra quasi che Rabelais abbia inventato il personaggio di Pantagruel pensando a questa posizione planetaria. Chi ha Giove in Sagittario, sia chiaro, non bada alla qualità ma alla quantità, con un entusiasmo incontenibile nei confronti di quello che la vita può donarti. Perché la carica di fiducia nei confronti di tutto e di tutti – e soprattutto di se stessi – non si può confinare in spazi ristretti. Visto dall’esterno questo tipo di ottimismo può sembrare a volte ingenuo o dissennato, ma aiuta enormemente chi lo possiede, serve anche a tuffarsi in imprese che hanno a volte qualcosa di miracoloso. Certi del sostegno di un’entità superiore che li protegga contro ogni tipo di avversità, in taluni estremi casi questi nativi si autoproclamano “unti dal Signore” e riescono anche a convincere il prossimo della propria missione divina. E lo fanno con grande facilità, grazie a un’abilità oratoria innegabile unita a una parlantina talvolta torrenziale. Un consiglio: se dovete chiedere un’informazione stradale a un Giove in Sagittario calcolate che per la risposta ci vorrà almeno un’oretta, anche se la meta è vicina… Infatti sembra che fra l’altro questa posizione planetaria produca un rallentamento nella comunicazione, forse perché questi nativi provano un tale gusto a usare la lingua che, quando lo fanno (quasi sempre), non hanno voglia di controllare l’orologio. Ma a parte certe inclinazioni a eccedere un po’ in tutto, questo Giove comunque dà un atteggiamento estremamente positivo nei confronti della vita e forse la mia è un’invidia criticona da Giove in Vergine.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Giove:
http://www.larottadiulisse.it/astri/giove.html

Saturno
Nel nono segno Saturno si ammorbidisce perché assorbe l’influsso bonario di Giove e X, anche se non è esclusa la possibilità di fanatismo ideologico a causa di Nettuno.
La logica è di tipo filosofico, con tutto quello che ciò comporta. Ossia il partire da una teoria per incastrarci dentro poi tutti i dati del reale, può essere un’ottima scelta se la teoria è esatta, mentre se non lo è si prendono abbagli colossali. Ma non li si riconosce per carenza di capacità critica.
E magari si impongono i propri dettami ideologici agli altri, perché chi ha questa posizione planetaria (Lenin, Che Guevara, Gandhi) cerca di raggiungere posizioni di potere, e le ottiene, convinto di fare il bene degli altri, partendo appunto da basi teoriche.
La tendenza bonaria del segno impedisce però a chi ha questa posizione planetaria di essere davvero spietato. Se lo è, lo fa con l’atteggiamento della mamma premurosa che purga il proprio piccino convinta di farlo crescere grazie al proprio operato forte e sano.
Non ama molto rinunciare alle cose, ma può farlo in vista di un beneficio futuro, o di un cosiddetto fioretto: se non mangio dolci per un mese, Dio o chi per lui deve garantirmi la guarigione dell’amata nonnina o la vittoria del mio partito alle elezioni. E se il fioretto non porta i frutti sperati, l’unico a stupirsi è chi lo ha fatto, in virtù di una certa dose di ingenuità.
Ha un forte senso dell’ingiustizia sociale, ma stenta ad essere duro anche contro chi è autenticamente crudele, perché tende a trovargli sempre una giustificazione.
Non teme la vecchiaia, anche perché di solito è vivace e vitale, e apprezza molto la saggezza che essa può portare.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Saturno:
http://www.larottadiulisse.it/astri/saturno.html

Urano
In Sagittario, Urano vuole divertirsi, se fa e mentre fa, e ha una gran fiducia nella capacità di ottenere quello che vuole. Ha infatti, mediamente, una grande sicurezza nei propri mezzi non per supponenza ma perché – come spesso accade di credere ai nativi del segno – è certo che qualche santo lo aiuterà.
Con il candore che lo contraddistingue, approfitta delle migliori opportunità che la vita può offrirgli, confidando appunto che gli verranno sempre riservate le migliori. E se non sarà per questa volta sarà per la prossima.
Ha bisogno di un lavoro vario e movimentato, nel migliore dei casi a contatto con l’estero o – meglio ancora – all’estero. Non lo spaventano le nuove imprese, anzi le vive come avventure capaci di procacciare chissà quali meraviglie.
Per la fretta di arrivare a un risultato tangibile, può essere frettoloso, trascurando così dettagli che potrebbero risultare invece essenziali per una buona riuscita del prodotto stesso. Ma, là dove sbaglierà per frettolosità o superficialità, rimedierà con l’ottimismo.
Per l’intrinseca musicalità del segno, crea spesso persone che hanno bisogno di impiegare le mani – uraniane – in un’attività musicale.
Può essere concausa di possibili incidenti alle ginocchia e agli arti, in particolare quelli inferiori.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Urano:
http://www.larottadiulisse.it/astri/urano.html

Nettuno
Nettuno è in domicilio primario in Sagittario e concede quindi, a chi ha questa posizione planetaria, alcune delle sue caratteristiche migliori, forse le meno pericolose. Nel nono segno, infatti, Nettuno tende a fornire una notevole voglia di avventura, legata soprattutto al bisogno di andare lontano, accompagnata da un irrequieto ottimismo. È la generazione che ha cominciato a viaggiare nei primissimi anni dell’adolescenza per imparare le lingue straniere, e ha subito scoperto che si sta bene in giro per il mondo anche senza la protezione dei genitori. È partita così con balda incoscienza, certa che qualche santo l’avrebbe aiutata se si fosse trovata di fronte a degli ostacoli, come ama ripetere un nativo di mia conoscenza.
I nativi usano internet non considerando il computer come un totem (come accade invece alle congiunzioni Urano-Plutone in Vergine) ma come strumento eccezionale di contatto ideologico e culturale con gente e mentalità lontane. Così, se non possono spostarsi materialmente, lo fanno almeno con la mente. Ma sempre di viaggio si tratta.
Hanno irrequietudini anche etiche e religiose, anche se molti di loro non si sono ancora legati a un unico culto o, se lo hanno fatto, lo hanno subito adattato alle proprie esigenze.
Mediamente facilitati nell’apprendimento delle lingue, non sarebbero in grado di vivere senza un sottofondo musicale e molti di loro suonano, almeno per hobby, uno strumento.
Grandi bevitori e consumatori di cocaina e altre droghe eccitanti, cercano nell’euforia alcolica o da sostanze stupefacenti quell’energia e coraggio di cui a volte sono carenti a causa di Plutone in Bilancia.
Ma qualcosa cercano, e cercheranno sempre, anche se spesso non hanno capito cosa cercare. Forse il punto è proprio qui: non è importante arrivare (a un risultato o a qualsiasi cosa) ma viaggiare.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Nettuno:
http://www.larottadiulisse.it/astri/nettuno.html

Plutone
I più vecchi di loro hanno appena più di vent’anni e stanno manifestando solo adesso le proprie potenzialità, in alcuni casi non sono ancora del tutto esplicite.
Dalle prime osservazioni emergono però due caratteristiche ricorrenti nei nativi: una grande vivacità motoria e, spesso, un notevole appetito.
Le statistiche affermano che sempre più bambini sono obesi o rasentano l’obesità.
I nati con Plutone in Sagittario – dove è fortissimo il domicilio di Giove – hanno forse bisogno di tanto cibo per sentirsi realizzati.
Oppure, se avvertono di più l’influsso di Nettuno, sentono fin dalla prima infanzia il bisogno di muoversi e spaziare. In entrambi i casi c’è comunque la tendenza ad allargarsi.
I bambini con questa posizione planetaria hanno di solito un’ottima proprietà di linguaggio e una facilità maggiore del consueto ad apprendere le lingue straniere. È vero che le circostanze storiche in cui vivono hanno fatto sì che si ritrovassero intorno sin dai primi anni di vita coetanei di nazionalità diverse, ma esiste in loro un terreno più che predisposto all’assimilazione di lingue differenti dalla propria.
Molto più ingenui dei loro fratelli maggiori con Plutone in Scorpione, vivranno probabilmente con minor frenesia la ricerca dell’appagamento sessuale. O meglio, spesso lo vivono senza tormento, quasi fosse una specie di ginnastica fatta in due in camera da letto. Caratteristica del resto comune anche a molti appartenenti al segno solare, Plutone o non Plutone.
I nativi di questa generazione hanno riscoperto la moda dei pantaloni bucati, giusto per attirare il prossimo mostrando e non mostrando la parte anatomica propria del segno, le gambe. Inoltre sfoggiano capigliature rigogliose e un poco selvagge, in percentuale ben maggiore di quanto l’età vorrebbe. Ossia quando si è giovani quasi tutti hanno folte chiome. I nati con Plutone in Sagittario in media hanno più capelli di altre generazioni, o almeno li esibiscono con orgoglio, come accadde molti anni prima alla generazione con Plutone in Leone, segno in cui è esaltato per trasparenza negli Zodiaci B X (pianeta legato alla capigliatura). In quelli A, vale la pena ricordarlo, è esaltato appunto in Sagittario.
Cercano inoltre di allargare gli orizzonti anche in senso filosofico o religioso, spesso certi di raggiungere una meta importante, non importa quale.
Già sin d’ora sono molto curiosi e nel momento in cui hanno capito una cosa tendono subito a inquadrarla in un contesto più ampio, quasi a volersi costruire subito una propria filosofia del mondo. Spesso accettando la verità ideologica a loro più vicina, senza porsi troppe domande. Quella è, e va seguita.
Bambini che si pongono molte domande, appena hanno ricevuto una risposta sono già pronti a spiegare la cosa a te che gliel’hai spiegata.
Viaggeranno ancora molto. In quali direzioni lo scopriremo tra qualche anno. Per il momento si dimostrano spesso ecologisti, apprezzando la bicicletta e i mezzi di trasporto non inquinanti. Oppure tendono a non credere al riscaldamento terrestre, ai radicali danni portati dall’inquinamento, certi che la Terra abbia risorse infinite. Come quelle che pensano di avere loro in prima persona.

Questa descrizione è tratta dall’articolo su Plutone:
http://www.larottadiulisse.it/astri/plutone.html

 

Massimo Michelini



Copyright © 2017La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati