la rotta di ulisse 2.0

Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Marte, aggressività e violenza
Il pianeta nei segni
















La violenza è insita nella vita stessa? Possibile o probabile. La storia dell’umanità è infatti incentrata su atti di sopraffazione e costellata di episodi carichi di un’aggressività sproporzionata alle reali necessità del momento, tanto da far ragionevolmente supporre che davvero sia una componente fondante dell’esistenza.
Non mi stancherò mai di ripetere che lo Zodiaco – specchio infallibile del nostro essere e agire in questo mondo – prende il via in Ariete proprio con Marte, dio della guerra. Pianeta datore di morte ma pure di vita, come ho accennato anche nel mio studio Mal di Marte1.
All’aggressività, che può sconfinare nella violenza, si dà oggi comunemente un significato negativo e la mentalità attuale la condanna senza possibilità di appello, o almeno la vede con forte sospetto. Se, per fare un esempio vistoso, pensiamo alla carica di devastazione degli ultras di calcio non possiamo non essere d’accordo, la distruttività immotivata va condannata anzi repressa.
...


Il clown della morte










di Giuliana Giani e Massimo Michelini

John Wayne Gacy Jr. nasce a Chicago il 17 marzo 1942 alle 0.29. È il secondogenito dei tre figli di John Stanley Gacy, un operaio immigrato di origine polacca, e di Marion Elaine Robinson, proveniente da una famiglia di immigrati danesi.
John è un bambino sovrappeso e malaticcio, molto amato dalla madre e dalle sorelle, Joanne e Karen. Ma è costretto a subire i maltrattamenti del padre, un alcolista violento, che lo insulta spesso dandogli della “femminuccia” , del “ciccione stupido”, e che ritiene le figlie molto più in gamba dell’unico maschio.Uno dei primi ricordi di Gacy sono i colpi di cinghia ricevuti a quattro anni dal genitore per avere smontato dei pezzi di un macchinario che quest’ultimo stava assemblando. Quando la madre interviene per difendere il bambino, viene picchiata a sua volta. Come se non bastasse a nove anni John Wayne viene abusato da un amico di famiglia, ma non osa denunciare la violenza subita per paura delle botte paterne. A undici sbatte violentemente la testa cadendo da un’altalena. L’ ematoma cranico - che verrà diagnosticato solo anni dopo - gli procurerà forti mal di testa e perdite temporanee della memoria.

....


Editoriale

Era La Rotta di Ulisse. Oggi diventa La Rotta di Ulisse 2.0.
Come usa adesso per le versioni successive e aggiornate di un progetto, in questo caso riuscito al di là delle più rosee attese. Correva l’anno 2008, e dopo un periodo complesso decisi di impiegare il web per diffondere i miei studi astrologici, come facevano e fanno in tanti. Per chi volesse sapere cosa c’era stato prima, racconto in estrema sintesi che iniziai a occuparmi seriamente di astri nei primissimi anni Novanta, quando “mi capitò” di essere allievo prima di Daniela Nipoti poi di Lisa Morpurgo. Non immaginavo come sarebbero andate le cose. Divenni infatti presidente del gruppo degli allievi della Morpurgo, La Nave dei Feaci, e rimasi tale fino all’autunno del 2007. Poi cambiai rotta, anzi presi una rotta in solitario. Il mio lato Leone mi impose di dare il mio meglio, e quello feci. Nella mia mente molto poco prudente decisi che avrei cercato di realizzare una guida completa all’astrologia, e quella perseguii e perseguo tuttora con aggiornamenti mensili che porto avanti con maniacale regolarità, i miei pianeti in Vergine me lo impongono. Avrei potuto scrivere due o tre libri o più se avessi sommato tutto il materiale che ho pubblicato via via sulla Rotta. Sto pensando di farlo, e in contemporanea coltivo un progetto parallelo che potrebbe venire alla luce in tempi non biblici.
Ma ora La Rotta cambia rotta, anzi aggiusta il tiro. A partire dalla grafica, otto anni sono un’enormità in quella realtà in perpetuo movimento che è il web. Ho voglia di luce e partiamo anzitutto con la luminosità.
Continueranno ancora gli aggiornamenti mensili di oroscopo e forum, non potrebbe essere diversamente ma ci sarà uno speciale dedicato al segno del mese, attingendo al materiale scritto e video già pubblicato. Ci sarà poi ancora altro materiale, in parte seguendo la traccia precedente, in parte con modalità differente che deciderò in corso d’opera.
Un grazie ancora a Ivan Vancini che mi sopporta da una vita e che mi aiuta a dare vita e visibilità alle mie nuove idee.

Il sito è dedicato all’amore, quello di ieri, quello di oggi e quello di domani, non importa in che ordine. Perché l’amore muove il mondo e le altre stelle, lo disse qualcuno decisamente illustre, e questo sito si occupa appunto di astri, Lapalisse docet.

Vai 2.0, prendi vita il 24 febbraio 2016 alle 15.05, sotto un cielo complesso ma portatore di grandi fermenti. Per me e per chi avrà voglia di continuare a seguirmi.


L’astrologia morpurghiana

Chi ha già un bagaglio astrologico, o solo un’infarinatura, non ha bisogno di sapere cos’è l’astrologia morpurghiana. Devo spendere però qualche riga invece per chi è digiuno della materia.
Anzitutto il tipo di astrologia di questo mio sito prende il nome da Lisa Morpurgo1, una studiosa geniale di cui fui allievo nei suoi ultimissimi anni. Come arrivai a diventarlo dopo una nutrita serie di coincidenze l’ho già raccontato (http://www.larottadiulisse.it/present/miastoria.html). Ora vale invece la pena approfondire la mia corrente di studi, di cui La Rotta di Ulisse Due Punto Zero  è un frutto.
Per forza di cose bisogna fare un passo indietro, come nei romanzi d’appendice dalla trama intricata.
L’astrologia nasce nella notte dei tempi, e cercare di stabilire chi ne tracciò le basi di studio e come riuscì a farlo è impresa vana. Le prime notizie certe risalgono ai Caldei, un popolo vissuto in quella terraora teatro di feroci scontri chiamata Iraq.

....


Una previsione azzeccata

24/06/2016
Le previsioni azzeccate vanno rese note. Ieri pomeriggio, quando tutti i sondaggi davano per scontato la permanenza della Gran Bretagna nell’Unione Europea ho scritto questo nel mio gruppo Facebook Congresso d'ottobre. Superfluo aggiungere altro:

Massimo Michelini

22 ore fa
"Previsione secca sulla Brexit. Stavo pensando ai transiti dei Gemelli Inghilterra e l'unica cosa che potevi vedere era un periodo almeno complicato. Poi mi è venuto in mente di guardare i transiti di Cameron. Non c'è storia. Ora comunque perde, e il modo più semplice è uscire dall'Europa. Ha Plutone quadrato quasi secco al Sole, Marte quadrato a se stesso. Penso davvero che non sia possibile altro. Se dovesse perdere la brexit qualcuno del suo partito lo fa fuori, ma mi sembra più probabile la prima che ho detto”.

Speciale Cancro

Il Cancro

 

 





Dopo aver dato il via a un nuovo ciclo, allargato il proprio territorio d'azione e costruita una rete sociale di comunicazioni, lo Zodiaco si quieta ancora con l'ingresso in uno dei segni più passivi e apparentemente indifesi. Nel cuore dell'estate, almeno nel nostro emisfero settentrionale, assistiamo a una improvvisa all'interno di se stessi e del proprio guscio famigliare. Come mai? Poiché a tutte le cose è sotteso un ordine ben preciso, e l'astrologia ne è la ripova, cerchiamo di rintracciarne le ragioni.
....

I pianeti in Cancro













La memoria dettata dalla Luna in Cancro tende sempre a orientarsi verso il proprio passato, consentendo spesso di creare un immenso serbatoio di ricordi emotivi, dal quale talvolta si eliminano tutte le cose che sono risultate indifferenti perché poco emozionanti. Ha una sensibilità particolare, intensissima, capace di cogliere tutte le sfumature di un sentimento, proprio e altrui. Possiede però anche gli anticorpi per tenere alla larga quello che può ferirla o che potrebbe sconvolgere la sua quiete o – ancor peggio – mettere in pericolo i suoi comodi.
....

I simboli e i pianeti
Le emozioni della Luna

 









Nel momento in cui mi accingevo a scrivere questo articolo mi sono posto una domanda all’apparenza banale, ma dalla risposta complessa, tutt’altro che univoca. Ossia se la Luna regola le emozioni1 – ed è suo compito farlo – cosa sono le emozioni stesse e come le influenza e le filtra il luminare femminile? Le ipotetiche soluzioni sono infinite come le simbologie lunari...
Facciamo allora un passo indietro, come accadeva nei romanzi d’appendice dell’Ottocento.
La Luna, si è detto e stradetto, regola la cosiddetta energia passiva, se al Sole - il luminare suo parallelo - spetta invece quella attiva.
...

Zodiaco Killer- Pietro Maso:
Il più bello del reame

















di Giuliana Giani e Massimo Michelini

Capita che il minore sia il più coccolato in famiglia, soprattutto se è l’unico maschio. Prima di Pietro, nato a Montecchia di Crosara, in provincia di Verona, il 16 luglio 1971 alle 14.00, i Maso, Antonio, 52 anni e la moglie Maria Rosa Tessari, 48, hanno avuto due figlie. Montecchia è un borgo di circa quattromila abitanti, che hanno costruito il loro benessere sull’attività agricola, famose le ciliege e il vino Soave, e sulle piccole imprese a conduzione familiare. Papà Maso si è spaccata la schiena nei campi per costruire la villetta dove crescerà il rampollo destinato a balzare agli onori della cronaca non per meriti speciali ma perché autore, insieme agli amici Giorgio Carbognin, Paolo Cavazza e Damiano Burato, di un odioso crimine: l’uccisione dei suoi genitori, avvenuta nella loro casa la notte del 17 aprile 1991.
....

Cancro, pregi e difetti

Astrologia, una, nessuna e centomila - prima parte

Forum

LA DIFFICOLTÀ DI AMARE E GLI ASTROLOGI INCAPACI - 666
Faccio questa domanda perché, forse non lo accetto dentro di me, non sono per niente tranquillo e soddisfatto. Sono nato il 27 06 19WW a ZZ alle 11. Ho fatto leggere il mio tema ad una persona molto competente, mi hanno detto. Il risultato è questo: tutte le mie storie d'amore saranno tormentate e insoddisfacenti, avrò molte storie ma molta instabilità, in più ha visto un periodo di solitudine che può arrivare a 20 anni (devo ammettere che io ho 24 anni e non sono mai stato fidanzato ho avuto tutti innamoramenti non corrisposti o difficili, sono cosciente della mia bisessualità). Nel mio tema natale non c'è l'amore se non con i figli, e che io difficilmente potrò cambiare questo perché è scritto, diciamo che è il mio "destino", inutile andare contro. Secondo lei è questo quello mi potrebbe aspettare nella vita?
Filippo

1 giugno 2016

Mi auguro di tutto cuore che lei abbia capito male il “responso” dell’astrologo che le ha fatto il tema natale, ma non ne sono certo. Se a volte infatti i consultanti afferrano solo le negatività che l’astrologo individua, altre è il professionista che esagera, o non sa quello che dice e, soprattutto, non sa come può e deve dire le cose. Perché nessun tema natale deve essere vissuto come una condanna e, se è pur vero che alcune posizioni planetarie sono più complicate per questo o quel settore della vita, alla fin fine l’unica cosa su cui non è possibile porre rimedio è la morte. Inoltre, se questa presunta persona espertissima
....


 

L'oroscopo dei segni

Ariete

Frizzi, lazzi e scazzi in questo...

Toro

Fino al 12 Mercurio è nel segno...

Gemelli

Compleanno frizzantino (per chi...

Cancro

Mese speziato come certi piatti...

Leone

Mutatis mutandis, di tanto in tanto...

Vergine

Girano, girano, i pianeti e a volte..

Bilancia

Venere in Gemelli e poi Mercurio...

Scorpione

Con Mercurio in Toro tutto...

Sagittario

Giugno è il mese opposto a quello in ...

Capricorno

Giugno niente male, per molti anzi ...

Aquario

Mutevole e mutante, l’Aquario si adatta ...

Pesci

Come in maggio, la costante ...

Giugno 2016 - L'oroscopo

Situazione generale - Qualcuno ha mai scoperto il segreto della vita? Da dove veniamo, chi siamo, dove andiamo? Se lo chiedeva in un periodo critico Paul Gauguin, e non mi risulta sia riuscito a darsi una risposta o qualcuno gliene abbia fornita una sensata. Di certo nasciamo e di certo moriamo. Dal punto iniziale a quello finale è tutto da verificare cosa accadrà. Anche se… Anche se veniamo al mondo sotto un certo intreccio e dedalo di pianeti e segni, quello che fa sì che noi abbiamo un Sole in
....



Copyright © 2016La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati