la rotta di ulisse 2.0

Contatti: massimomichelini1@virgilio.it

Marte -
Calore, forza ed energia

Quando inizio a scrivere un nuovo capitolo di questa serie, mi costringo a cercare di capire le reali funzioni di un pianeta, spesso andando a frugare in territori ancora inesplorati o appena lambiti dagli studi miei e altrui. L’astrologia lavora infatti per simboli, e spesso si limita a descrivere un concetto di un unico tipo, ma per arrivare al cuore di quel concetto la strada è lunga, e spesso complessa.
Di Marte ad esempio si avverte ed analizza spesso l’impulsività, l’energia, l’aggressività, la virilità. Tutte manifestazioni di una radice comune che può essere descritta come carica vitale diretta verso l’esterno con modi forti, istintivi.
Vediamo però di procedere per gradi, partendo dalle simbologie fallico-aggressive del pianeta. Ossia di solito lo si immagina nella sua iconografia corrente, con la spada in mano pronto a menar fendenti contro chi lo attacca o si para sul suo cammino. Perché lo fa? Istinto, mi si dirà, ma ad esempio un Cancro – pur possedendo pure lui come tutti pulsioni aggressive - anziché attaccare si ritira nel suo guscio, evitando lo scontro
...


Il clown della morte










di Giuliana Giani e Massimo Michelini

John Wayne Gacy Jr. nasce a Chicago il 17 marzo 1942 alle 0.29. È il secondogenito dei tre figli di John Stanley Gacy, un operaio immigrato di origine polacca, e di Marion Elaine Robinson, proveniente da una famiglia di immigrati danesi.
John è un bambino sovrappeso e malaticcio, molto amato dalla madre e dalle sorelle, Joanne e Karen. Ma è costretto a subire i maltrattamenti del padre, un alcolista violento, che lo insulta spesso dandogli della “femminuccia” , del “ciccione stupido”, e che ritiene le figlie molto più in gamba dell’unico maschio.Uno dei primi ricordi di Gacy sono i colpi di cinghia ricevuti a quattro anni dal genitore per avere smontato dei pezzi di un macchinario che quest’ultimo stava assemblando. Quando la madre interviene per difendere il bambino, viene picchiata a sua volta. Come se non bastasse a nove anni John Wayne viene abusato da un amico di famiglia, ma non osa denunciare la violenza subita per paura delle botte paterne. A undici sbatte violentemente la testa cadendo da un’altalena. L’ ematoma cranico - che verrà diagnosticato solo anni dopo - gli procurerà forti mal di testa e perdite temporanee della memoria.

....

 


Editoriale

Era La Rotta di Ulisse. Oggi diventa La Rotta di Ulisse 2.0.
Come usa adesso per le versioni successive e aggiornate di un progetto, in questo caso riuscito al di là delle più rosee attese. Correva l’anno 2008, e dopo un periodo complesso decisi di impiegare il web per diffondere i miei studi astrologici, come facevano e fanno in tanti. Per chi volesse sapere cosa c’era stato prima, racconto in estrema sintesi che iniziai a occuparmi seriamente di astri nei primissimi anni Novanta, quando “mi capitò” di essere allievo prima di Daniela Nipoti poi di Lisa Morpurgo. Non immaginavo come sarebbero andate le cose. Divenni infatti presidente del gruppo degli allievi della Morpurgo, La Nave dei Feaci, e rimasi tale fino all’autunno del 2007. Poi cambiai rotta, anzi presi una rotta in solitario. Il mio lato Leone mi impose di dare il mio meglio, e quello feci. Nella mia mente molto poco prudente decisi che avrei cercato di realizzare una guida completa all’astrologia, e quella perseguii e perseguo tuttora con aggiornamenti mensili che porto avanti con maniacale regolarità, i miei pianeti in Vergine me lo impongono. Avrei potuto scrivere due o tre libri o più se avessi sommato tutto il materiale che ho pubblicato via via sulla Rotta. Sto pensando di farlo, e in contemporanea coltivo un progetto parallelo che potrebbe venire alla luce in tempi non biblici.
Ma ora La Rotta cambia rotta, anzi aggiusta il tiro. A partire dalla grafica, otto anni sono un’enormità in quella realtà in perpetuo movimento che è il web. Ho voglia di luce e partiamo anzitutto con la luminosità.
Continueranno ancora gli aggiornamenti mensili di oroscopo e forum, non potrebbe essere diversamente ma ci sarà uno speciale dedicato al segno del mese, attingendo al materiale scritto e video già pubblicato. Ci sarà poi ancora altro materiale, in parte seguendo la traccia precedente, in parte con modalità differente che deciderò in corso d’opera.
Un grazie ancora a Ivan Vancini che mi sopporta da una vita e che mi aiuta a dare vita e visibilità alle mie nuove idee.

Il sito è dedicato all’amore, quello di ieri, quello di oggi e quello di domani, non importa in che ordine. Perché l’amore muove il mondo e le altre stelle, lo disse qualcuno decisamente illustre, e questo sito si occupa appunto di astri, Lapalisse docet.

Vai 2.0, prendi vita il 24 febbraio 2016 alle 15.05, sotto un cielo complesso ma portatore di grandi fermenti. Per me e per chi avrà voglia di continuare a seguirmi.

 


L’astrologia morpurghiana

Chi ha già un bagaglio astrologico, o solo un’infarinatura, non ha bisogno di sapere cos’è l’astrologia morpurghiana. Devo spendere però qualche riga invece per chi è digiuno della materia.
Anzitutto il tipo di astrologia di questo mio sito prende il nome da Lisa Morpurgo1, una studiosa geniale di cui fui allievo nei suoi ultimissimi anni. Come arrivai a diventarlo dopo una nutrita serie di coincidenze l’ho già raccontato (http://www.larottadiulisse.it/present/miastoria.html). Ora vale invece la pena approfondire la mia corrente di studi, di cui La Rotta di Ulisse Due Punto Zero  è un frutto.
Per forza di cose bisogna fare un passo indietro, come nei romanzi d’appendice dalla trama intricata.
L’astrologia nasce nella notte dei tempi, e cercare di stabilire chi ne tracciò le basi di studio e come riuscì a farlo è impresa vana. Le prime notizie certe risalgono ai Caldei, un popolo vissuto in quella terraora teatro di feroci scontri chiamata Iraq.

....

Speciale Gemelli

I Gemelli

 

 






Esaurita la funzione del placido Toro, che ha provveduto a riempire le dispense per il futuro, lo Zodiaco porta alla ribalta uno dei segni più vispi, intelligenti ed esibizionisti, i Gemelli. È giunto il momento di iniziare a pensare qualcosa di più, o per meglio dire a pensare tout court. Come ho già spiegato nei primi capitoli, quando faccio affermazioni drastiche mi riferisco sempre ai grandi numeri perché menti sublimi e tontoloni nascono in qualsiasi giorno dell’anno. Lo stesso ragionamento va esteso a tutti gli altri vizi o qualità umane.
....

I pianeti in Gemelli













La Luna nel terzo segno ricorda soprattutto ciò che l’ha incuriosita o ha tenuto desta la sua attenzione, ossia i fatti mondani, i ruoli sociali, i gossip propri e quelli altrui, i dettagli che riguardano fratelli, amici, zii e cugini, le situazioni che le hanno permesso di brillare sul piano mondano oppure le hanno creato qualche disagio nei rapporti sociali. Non è vulnerabile dalle emozioni perché è troppo lucida, e ha un gran senso dell’umorismo, anche se la troppa cerebralità può poi creare qualche problema a livello emotivo e soprattutto negarle l’autentica protezione che
....

I simboli e i pianeti
Mercurio e l'intelligenza

 

 






Come scrissi trattando le caratteristiche di Mercurio: Di solito lo si analizza soprattutto per comprendere il grado di intelligenza del soggetto, ma è un'analisi parziale, riduttiva. A Mercurio spetta la raccolta dei dati del reale, che si organizzeranno in un sistema intelligente solo con l'apporto di altri pianeti. E non va dimenticato che Mercurio è estraneo alla cosiddetta intelligenza emotiva, che spetta invece alla Luna e a Nettuno
....

Zodiaco Killer- Jeffrey Dahmer:
Il cannibale della porta accanto















di Giuliana Giani e Massimo Michelini

Milwaukee, stato del Wisconsin, USA, notte del 22 luglio 1991. Due agenti che stanno facendo la ronda in uno dei quartieri più degradati della città vengono avvicinati dal trentaduenne Tracy Edwards che, in preda all’agitazione, racconta di essere riuscito a sfuggire, per miracolo, a un pazzo che aveva tentato di ammanettarlo. Al polso sinistro di Edwards penzola in effetti un paio di manette. Sebbene inizialmente scettici, i poliziotti finiscono per accompagnare l’uomo in un appartamento, poco distante, dove si è svolto l’accaduto. Chi apre loro la porta è un trentenne alto e biondo, dai modi garbati. Dice di chiamarsi Jeffrey Dahmer,
....

Gemelli, pregi e difetti

Gemelli, come superare il dolore

Forum

TROPPA MADRE, SANT’ANTONIO! – 659
Sono nata a ZZ il 6/11/XX alle 9.15, mamma (tra gli altri) di G., nato a ZZ il 22/2/WW alle 10.15. Abbiamo un rapporto fatto di grande amore e conflitti, a volte ho la sensazione che mi ammiri, altre che disapprovi tutto quello che faccio. Certo, all'apparenza un rapporto normale; io però ho da poco perso la mamma, con la quale ho avuto buoni rapporti fino ai 40 anni, rapporti poi deterioratisi in seguito anche, credo, a causa di mia sorella, personaggio molto impegnativo. Ecco, vorrei invece capire dove mi posso correggere e dove mi posso scusare per atteggiamenti sbagliati, perché ci tengo e mi dispiacerebbe che i miei rapporti con lui si sciupassero per mie mancanze. Grazie,
Roberta


1 maggio 2016

Cara Roberta,
visto che ti suppongo intelligente e davvero pronta ad ascoltare un parere sarò del tutto sincero, sfiorando forse la crudeltà. A volte la terapia d’urto serve. G. non è il tuo unico figlio, eppure sembra che pendi dalle sue labbra come se si trattasse di un padre, di un fidanzato, di un maestro di vita. Tutto tranne che un figlio. Che succede? Perché gli stai attribuendo questo potere immenso? Non hai forse tu diritto di sbagliare, di fare un tuo percorso costellato di cose sì positive ma pure di inciampi, di errori, di cambi di direzione? Vuoi sapere come ti vive astrologicamente tuo figlio? Analizziamo la sua Luna, bellissima ma debordante

....



L'oroscopo dei segni

Ariete

I nati nella prima decade...

Toro

Mercurio si ferma per tutto il mese...

Gemelli

La buona notizia è che prima o poi...

Cancro

Mercurio per tutto il mese è ...

Leone

Anche per maggio il neurone...

Vergine

Mercurio ha deciso che si...

Bilancia

Spesso e volentieri nella vita ci...

Scorpione

Con Mercurio in Toro tutto...

Sagittario

Mese movimentato e decisamente...

Capricorno

Maggio niente male con un ...

Aquario

Se c’è una cosa che l’Aquario non...

Pesci

Misticanza astrale dai vari sapori e...

Maggio 2016 - L'oroscopo

Situazione generale - “In certi momenti gli astri si danno appuntamento per rompere i cabasisi ai nati in una manciata di giorni di alcuni segni. In questo maggio 2016 per altri versi folgorante a venire presi di mira sono i nati nei gradi centrali dei segni mobili. Chi sono i fortunati a essere bersagliati come pupazzi da colpire al Luna Park? Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci - anzi i nati nella parte centrale della loro seconda decade - vengono presi a pesci in faccia, a calci nelle chiappe o a porte in faccia (a seconda dei gusti) da Giove, Saturno o Nettuno, a scelta!
....



Copyright © 2016La Rotta di UlisseTutti i diritti riservati